7.8

Panasonic ToughPad JT-B1, la recensione completa

video Emanuele Cisotti -




Recensione Panasonic ToughPad JT-B1

Non capita spesso di provare prodotti pensati per le sole aziende o ambienti di lavoro professionali. Questo perché raramente le grandi aziende concentrano le loro attenzioni su questo tipo di prodotti. Panasonic l’ha fatto ed ecco cosa ne è venuto fuori.

5.0

Confezione

La confezione di Panasonic JT-B1 ci ha in generale deluso, specialmente in rapporto al resto della qualità del dispositivo. La scatola è realizzata in cartone grezzo, ma non è questo che ci ha fatto storcere il naso, quanto piuttosto il suo contenuto: solo l’alimentatore (con un cavo molto lungo per fortuna) e la tracolla.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

Il tablet è di tipo rugged, ovvero pensato per essere “maltrattato” e come tutti i prodotti di questo tipo, questo va ad evidente scapito dell’estetica. Il tablet è abbastanza pesante (oltre 500 grammi), ma nel complesso di una dimensione accettabile per essere portato con se. La batteria (e lo slot per la SD) è sotto il coperchio sul retro che ne garantisce l’impermeabilità, secondo gli standard IP65 e anche secondo lo standard militare MIL-STD-810G. Il tablet è anche certificato per resistere a cadute da 1,5m di altezza. Sulla parte frontale i tasti sono tutti fisici. Nell’ottica del tablet da lavoro è certamente promosso, anche se ovviamente la trasportabilità ne è affetta.

8.0

Hardware

L’hardware di questo JT-B1 non è di basso profilo come spesso accade su prodotti di questo tipo (spesso le aziende con il “pretesto” dell’impermeabilità propongono hardware inferiore). Abbiamo un processore TI OMAP 4460 dual core da 1,5 GHz, 1GB di RAM, 16 GB di memoria interna espandibili via SDHC, una fotocamera frontale da 1,3 megapixel e addirittura una fotocamera da 13 megapixel, molto comoda in situazioni lavorative in cui dobbiamo documentare con degli scatti. E’ presente anche NFC, connettività 4G LTE, Bluetooth e Wi-Fi.

6.0

Display

Lo schermo è da 7 pollici ed ha risoluzione di 1024 x 600 pixel. La luminosità è molto buona (parliamo di una luminanza di 500 nit), anche se l’angolo di visione è molto (molto) scarso. Approviamo assolutamente la scelta di realizzare poi lo schermo opaco e non lucido per azzerare (o quasi) i riflessi sotto la luce diretta del sole.

7.0

Software

La versione di Android che troviamo preinstallata è la 4.0.4 Ice Cream Sandwich. Avremmo sicuramente apprezzato di più la scelta di utilizzare una qualsiasi versione di Jelly Bean, ma essendo un tablet pensato sopratutto per l’utenza business è comunque accettabile. E’ possibile abilitare la crittografia software e i programmi preinstallati sono quasi tutti nell’ottica di garantire un’ottima flessibilità in ambito aziendale (è possibile disabilitare via software quasi qualsiasi componente hardware e gestire il tutto con una password). Peccato solo che il tablet non abbia funzionalità telefonica.

Software: Browser

La navigazione web è discreta da Chrome (preinstallato), mentre è più “faticosa” con il browser stock.

Software: Multimedia

Il lato multimediale (software) di questo tablet è sicuramente sacrificato (per ovvi motivi) e quindi le capacità si riducono a quelle di Android stock Ice Cream Sandwich

8.0

Autonomia

L’autonomia del tablet in standby (senza SIM inserita) è sorprendente, anche se molti servizi vengono mandati in standby di default per risparmiare energia. In ogni caso, anche questa scelta ci ha trovato molto concordi.

7.0

Prezzo

Il prezzo di questo tablet è di 799€. Se vi potrà sembrare alto vi basti pensare che è dotato di connettività 4G, ma sopratutto all’attenzione nei dettagli che è stato dato a questo prodotto che, ripetiamo, è pensato per le aziende. Il prezzo si configura comunque al di sotto di altre soluzioni aziendali simili (anche se spesso con sistemi operativi differenti, solitamente Windows).

Videorecensione

Foto

Giudizio Finale

Panasonic ToughPad JT-B1

7.8

Panasonic ToughPad JT-B1

Panasonic ToughPad JT-B1 non è paragonabile a nessun tablet mai recensito sul nostro portale e per questo ci è più difficile esprimere un giudizio oggettivo, non avendo poi potuto provare in prima persona molte delle funzioni aziendali offerte. In ogni caso il tablet ci è piaciuto molto (ovviamente qui non si parla di estetica) e l'attenzione dedicata a Panasonic nel realizzare un prodotto rugged comunque completo e ben strutturato è da premiare.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Certificato IP65 e MIL-STD-810G
  • Fotocamera da 13 megapixel
  • Possibile disabilitare componenti hardware
  • Memoria espandibile
  • Buona autonomia
Contro
  • Angolo di visione ridotto
  • Ingombro consistente
  • Android solo Ice Cream Sandwich
  • Prezzo non per tutti