6.0

Ouya, la recensione completa

video Emanuele Cisotti -




Recensione Ouya

Una console per giocare con Android a bordo? Esiste, si chiama Ouya ed è tutt’altro che un mero tentativo. E’ un progetto nato ormai un anno fa su Kickstart: Ouya inizialmente era solo un’idea e ora, grazie a chi ha creduto in lei, è realtà, disponibile da poco più di una settimana per l’acquisto online. Noi l’abbiamo provata e l’abbiamo messa sotto torchio per voi.

8.0

Confezione

La confezione di Ouya è in cartone nero molto elegante (o almeno lo è la versione Kickstarter, quella definitiva è differente). Al suo interno troviamo la console, un controller, il cavo di alimentazione, e il cavo HDMI. Ogni controller aggiuntivo costa altri 40$/£. Il cavo HDMI è un accessorio molto gradito, essendo scomparso da moltissime confezioni di qualsiasi dispositivo possa essere connesso alla TV.

7.0

Costruzione ed Ergonomia

La console è costruita in modo molto solido, con plastica rigida molto elegante e che si abbina perfettamente a qualsiasi salotto moderno (e anche meno moderno). Il controller, che è sicuramente il punto cruciale dell’esperienza di gioco di una piattaforma simile, è nettamente superiore alle nostre aspettative. I pad analogici si comportano esattamente come ci aspettavamo e così in realtà tutti gli altri controlli presenti su di esso. Analizzandoli singolarmente abbiamo trovato i tasti dorsali con un feedback non molto rassicurante e la croce direzionale con una corsa molto breve (e quindi uno scarso feedback). Nel gioco però si sono rivelati all’altezza del loro compito. L’unico inconveniente “fisico” con cui ci siamo scontrati con il controller di Ouya è un rarissimo inceppamento dei tasti (in particolare la “O”) all’interno della scocca. E’ successo molto di rado, e sembra che l’azienda abbia già migliorato la cosa in vista della versione commerciale. Ammettiamo che a riguardo avevamo delle aspettative inferiori, specialmente essendo il dispositivo costruito da un’azienda appena nata.

7.0

Hardware

L’hardware della Ouya ruota totalmente intorno al SoC di NVIDIA: il Tegra 3. E’ un processore quad core da 1,6 GHz con ben 12 core grafici, pensati appositamente per un’esperienza di gioco soddisfacente.

Tegra 3 è un processore quad core da 1,6 GHz con ben 12 core grafici

E così è (ma lo vedremo più avanti). La RAM è da 1 GB, ma essendo tutta (o quasi) a disposizione dei giochi in esecuzione è un quantitativo più che sufficiente. La memoria interna purtroppo è da soli 8 GB e non avendo uno slot microSD, tutti i dati vengono installati al suo interno. E’ stata disponibile anche una versione da 16 GB (consigliata), che però fa aumentare il prezzo (sempre quando dovesse tornare disponibile). E’ presente una porta USB a cui collegare chiavi USB e hard disk, utili però per accedere a file esterni (come ROM per gli emulatori) ma che non espandono lo spazio a disposizione di Ouya per i giochi. Disponibile una porta ethernet e presente ovviamente il Wi-Fi. Oltre alla mancanza di uno slot per la microSD segnaliamo l’assenza di un chip NFC che in futuro avrebbe sicuramente permesso di espanderne le potenzialità. L’unico vero neo che però non fa “decollare” il voto, a nostro parere, è però solo la memoria interna a disposizione, in quanto il resto dell’hardware svolge egregiamente il suo lavoro.

5.0

Software

DSCF2890_Snapseed

Il software di Ouya, specialmente dopo i suoi ultimi aggiornamenti è diventato solido, abbastanza semplice da usare e sopratutto intuitivo. In generale qualsiasi funzione proposta come “principale” dal sistema è facilmente utilizzabile con il controller standard. E’ presente anche un browser, ma vista la frustrazione che si prova nell’utilizzarlo, è stato deciso di nasconderlo nel menu degli sviluppatori (vi servirà comunque come punto di partenza per installare apk come Dropbox o un file manager). L’interfaccia, in ogni caso, per quanto pulita e semplice è ancora migliorabile, specialmente nel modo in cui vengono sfruttati gli spazi e per come vengono categorizzati i giochi. Ad oggi infatti, essendo la scelta limitata, l’impostazione di Ouya è ancora accettabile, ma la gestione può diventare caotica più avanti. Stessa considerazione vale anche per lo store, ben disegnato, ma in cui può essere difficile scovare nuovi giochi interessanti (e il sito di Ouya non aiuta). Segnaliamo nella sezione dedicata al software, l’unico vero bug degno di nota che può penalizzare l’esperienza d’uso: a volte può capitare che i controlli non corrispondano a quelli che abbiamo premuto sul controller e il personaggio corra senza motivo o che non venga sparato il colpo al momento giusto. E’ una situazione che abbiamo riscontrato raramente, ma più volte durante tutte le nostre prove. Risolto questo punto Ouya potrà seriamente concentrarsi solo sull’aumentare il proprio ecosistema.

8.0

Ecosistema

Ed è quindi dell’ecosistema di Ouya che andiamo a parlare adesso. Fino al lancio ufficiale (il 25 giugno) la quantità di giochi presente nello store era così ridicola da lasciare quasi totalmente delusi, con l’unica esclusione per quanto riguarda il parco emulatori. Dopo quella data sono “spuntati” i primi giochi di qualità (e molti già presenti si sono aggiornati) rendendo Ouya “di senso compiuto”. Al momento sono veramente pochi i giochi validi abbastanza da giustificare l’acquisto di questa console. Bisogna poi anche considerare che tutto il parco di giochi è gratuito per il download ma che potrebbe (e spesso è, ovviamente, così) richiedere l’acquisto per ottenerne la versione completa. A questo proposito segnaliamo anche il problema relativo all’estrema semplicità con cui è possibile comprare un gioco per errore. Nell’ultimo aggiornamento è stata aggiunta poi la possibilità di aggiungere un codice di protezione prima dell’acquisto: un metodo un po’ drastico, ma funzionale. Gli emulatori fanno poi storia a sé.

E’ un ottimo emulatore PlayStation e Super Nintendo

Se siete, per esempio, disponibili a pagare 99$ per un ottimo emulatore PlayStation e Super Nintendo, questa Ouya è già un gioiello prezioso. Abbiamo poi scaricato Plex dal Discovery di Ouya senza riuscire a configurarlo,  ma abbiamo avuto più fortuna con XBMC scaricato dal sito ufficiale: il media center funziona bene e anche la riproduzione video in HD è soddisfacente (via rete potreste avere dei problemi con i video in HD), sopratutto per un software nella sua fase iniziale di vita. Ultimo punto, il prezzo dei giochi: benché i 15$ richiesti da alcuni titoli siano in realtà anche in proporzione “onesti”, è difficile comunque digerire l’importo sopratutto in relazione al prezzo corrispettivo su Play Store o al prezzo stesso della console.

Prezzo

Il prezzo di Ouya è 99$. Difficile chiedere meno da una console da casa con un controller di qualità discreta come quello che abbiamo provato.

Videorecensione

Foto

Giudizio Finale

Ouya

6.0

Ouya

Ouya è sicuramente un progetto acerbo, ma allo stesso tempo molto concreto. L'azienda è sicuramente da applaudire per aver mantenuto (quasi del tutto) i tempi promessi per il lancio (e ricordiamo che è un'azienda appena nata) e aver realizzato un prodotto completo e accattivante come Ouya. Dall'altro canto sembra che la console non sia riuscita a richiamare a sé il numero di sviluppatori che avrebbe voluto, rendendo, ad oggi, il parco giochi un po' triste.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Elegante in qualsiasi salotto
  • Controller soddisfacente
  • Software veloce ed elegante
  • Aggiornamenti frequenti
  • Ottima per gli emulatori
  • Hardware prestante
Contro
  • Ecosistema scarso
  • Rari bug nei controlli
  • Prezzi alti dei giochi
  • Facile acquistare i giochi per errore