8.5

Recensione OPPO Find X2 Neo: vuole fare il top di gamma (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione OPPO Find X2 Neo

Sapevamo che OPPO Find X2 Pro non sarebbe rimasto l’unico smartphone della famiglia Find X2. E così e stato. OPPO ha lanciato di recente altri due smartphone e questo Find X2 Neo è quello più potente dei due. Scopriamolo nella recensione completa.

LEGGI ANCHE: Recensioni OPPO

8.0

Confezione

All’interno della confezione abbiamo una dotazione abbastanza ricca. Abbiamo un alimentatore da 30W, un cavo USB/USB-C, una cover in silicone e un paio cuffie stereo in buona qualità e fattura con connettore USB-C.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

OPPO Find X2 Neo è indubbiamente uno smartphone che punta molto sulla sua qualità costruttiva e sul suo fattore estetico. Lo smartphone è infatti estremamente sottile e in mano si rivela subito per la sua bontà e per la ricercatezza delle linee, che sono spioventi sui lati in un profilo metallico chiuso fra due parti di vetro leggermente curvo ai lati. In più è sicuramente molto scenica la colorazione un triplo gradiente che abbiamo provato noi: viola, blu e azzurro. In più lo smartphone è anche molto leggero grazie ai suoi 171 grammi, pochi per un prodotto in metallo e vetro così grande. Lo smartphone non è però impermeabile.



8.5

Hardware

Nel 2020 ci sarà probabilmente un filone consistente di smartphone di medio gamma con supporto 5G e specifiche molto vicine ai top di gamma. E questo Find X2 Neo è sicuramente il primo di questo “schieramento”. Abbiamo infatti un processore Snapdragon 765G octa core da 2,4 GHz con GPU Adreno 620 e addirittura 12 GB, più di quanti siano presenti in tanti top di gamma. Ottima la memoria interna da bene 256 GB e in tecnologia UFS 2.1. Peccato che questa non sia espandibile, in quanto lo slot estraibile non ha spazi aggiuntivi oltre a quello della nanoSIM. Ottima la connettività: abbiamo il 5G fino a 3,7Gbps, il Wi-Fi ax e il Bluetooth 5.1. Anche in questo Find X2 Neo risulta migliore di molti dispositivi ben più costosi. Abbiamo poi la porta USB-C 3.1, un buon lettore ottico di impronte sotto al display e un sistema di raffreddamento che permette di mantenere lo smartphone “freddo” più a lungo. Manca invece il jack audio e, come già detto purtroppo anche lo slot per la seconda SIM. Non manca il chip NFC per i pagamenti.

SCHEDA: OPPO Find X2 Neo

8.5

Fotocamera

OPPO Find X2 Neo mette in campo un sistema di quadrupla fotocamera. La principale è una 48 megapixel ƒ/1.7 stabilizzata otticamente, mentre a supporto troviamo una fotocamera da 13 megapixel ƒ/2.4 zoom 2x e una 8 megapixel grandangolare ƒ/2.2. A chiudere il tutto troviamo un piccolo sensore da 2 megapixel in bianco e nero che dovrebbe aiutare nei bokeh ma che a nostro parere serve solo a fare numero. Gli scatti di questo smartphone sono stati ampiamente all’interno delle aspettative con ottimi scatti dal sensore principale. Le foto hanno i colori ben bilanciati e molto dettaglio. In certi casi forse abbiamo notato una nitidezza un po’ accentuata rispetto ad altri smartphone, ma niente che abbia rovinato gli scatti. Con poca luce le foto rimangono discrete, mentre al buio le foto appaiono decisamente più buie. Funziona comunque bene la modalità notturna. Non renderà ottimi i vostri scatti, ma saranno comunque più che sufficienti per la condivisione sui social o per vostro ricordo personale. La fotocamera grandangolare non raccoglie molto dettaglio ma è abbastanza divertente. Molto bene lo zoom 2x che ha una buona risoluzione e che cattura scatti migliori della media. Nel software c’è anche un’opzione di zoom 5x ma ovviamente si entra nel campo dello zoom digitale e la qualità peggiora notevolmente.

Molto bene la fotocamera frontale da ben 44 megapixel ƒ/2.0: decisamente una delle migliori che abbiamo trovato sugli smartphone attuali. C’è anche una discreta modalità software di sfocatura, che però gestisce un po’ peggio le forti luci. OPPO si è poi impegnata molto anche nei video, che si possono registrare anche in 4K a 30fps o in Full HD a 60fps. In entrambi i casi i video hanno una buona qualità e una discreta stabilizzazione software/hardware. È possibile anche attivare una modalità steady in Full HD che però non cambia drasticamente i risultati. In tutti i casi c’è qualche piccolo artefatto dovuto alla stabilizzazione elettronica, ma niente di veramente fastidioso. La stabilizzazione diventa decisamente più aggressiva (quindi migliore) in modalità steady pro, dove però si perde decisamente di nitidezza dell’immagine. Buoni, ma tremolanti i video in Full HD dalla videocamera frontale.

9.0

Display

Find X2 Neo stupisce fin dalla prima accensione, non solo per la qualità costruttiva ma anche per il suo display. Abbiamo qui un 6,5 pollici AMOLED con risoluzione FullHD+ (1080 x 2400 pixel). Si tratta di un pannello che colpisce per luminosità contrasto ma anche precisione dei colori. È leggermente curvo ai bordi, cosa che noi abbiamo apprezzato puramente dal punto di vista stilistico, ma che non ha nessuna funzione specifica e che sappiamo in generale non essere una soluzione amata da tutti. Questo schermo ha poi anche un refresh rate di 90Hz, rendendolo uno degli smartphone più economici a poter garantire una velocità di aggiornamenti superiore ai classici 60Hz. Dal punto di vista software abbiamo poi la modalità scura (anche programmabile) e un’opzione per attivare l’anti sfarfallamento a bassa luminosità, che potrebbe affaticare la vista dei più sensibili. È presente anche un’opzione per lo schermo sempre attivo, che mostra anche le notifiche in arrivo.

8.5

Software

Questo smartphone ha a disposizione Android 10 aggiornato con le patch di marzo e personalizzato in modo abbastanza importante con la ColorOS 7. Rispetto al passato OPPO ha fatto un grande salto in avanti con questa iterazione del software migliorando non solo in termini di funzionalità ma sopratutto in termini estetici e di coerenza grafica. Abbiamo un software un po’ meno fumettoso e più razionale. Questo si traduce anche in una grafica più pulita e in una maggior semplicità e rapidità nel trovare quello che ci serve. Abbiamo un nuovo menù laterale per accedere rapidamente alle nostre app preferite, un gestore telefono e una nuova modalità notifica tramite l’accensione dei bordi del telefono, se vorrete anche a telefono bloccato. Il tasto di accensione può poi essere rimappato per funzionare da “attivatore” per Google Assistant. Abbiamo infine uno spazio gioco (con un nuovo menù contestuale che si apre dall’alto durante le sessioni di gioco) e la possibilità di sdoppiare alcune applicazioni per usare un secondo account. Il software di OPPO Find X2 Neo si è dimostrato nel complesso sempre preciso e rapido, senza mai blocchi o rallentamenti. Questa sensazione di fluidità è poi aumentata anche dalla fluidità aumentata del display.

7.5

Autonomia

Come tutti gli smartphone con refresh rate avanzato questa impostazione influisce in modo abbastanza consistente nei riusltati dell’autonomia e così è anche per questo Find X2 Neo quando il display funziona a 90 Hz. Si riesce comunque ad ottenere risultati più che soddisfacenti per poter chiudere una giornata completa con utilizzo medio di questa batteria da 4025 mAh, mentre bisognerà passare ai 60 Hz per farcela anche con utilizzo intenso. Abbiamo comunque apprezzato la presenza di un’opzione che modifica automaticamente la velocità di refresh rate in base all’operazione che stiamo eseguendo. Un buon compromesso per avere fluidità e chiudere comunque una giornata completa con quasi ogni tipo di utilizzo. Presente infine che la ricarica rapida a 30W.

7.0

Prezzo

OPPO Find X2 Neo ha un prezzo di 699€, molto più contenuto dei 1199€ chiesti per la versione Pro. Le differenze fra i due smartphone indubbiamente ci sono, ma Find X2 Neo riesce comunque a posizionarsi a metà strada fra la fascia media e quella alta. Il prezzo quindi è più che corretto (seppur non certo contenuto) per un prodotto simile. Lo smartphone è disponibile su Amazon.

Foto

Giudizio Finale

OPPO Find X2 Neo

8.5

OPPO Find X2 Neo

Sono questi i futuri top di gamma "economici"? Find X2 Neo fa parte di un probabile nuovo filone di medio gamma con tante declinazioni top come la fotocamera frontale da 44 megapixel, lo schermo a 90 Hz, lo schermo con i bordi curvi, la ricarica rapida, il 5G e ancora molto altro. E questo Find X2 Neo fa tutto questo e anche di più, ad un prezzo decisamente più ragionevole dei nuovi smartphone premium. Peccato per l'assenza di seconda SIM e memoria espandibile.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo display (a 90 Hz)
  • Fotocamere sopra la media
  • Ricarica molto rapida
  • Design ricercato
Contro
  • Solo mono SIM
  • Memoria non espandibile
  • Niente jack audio
  • Di notte le fotocamere non sono quelle di un top

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.