8.4

Motorola Nexus 6, la recensione (foto e video)

video Emanuele Cisotti -




Recensione Motorola Nexus 6

Si potrebbe discutere all’infinito sulla scelta di Google di non produrre un nuovo smartphone Nexus, magari sempre dal prezzo contenuto, piuttosto che realizzare un phablet con il meglio dell’hardware in circolazione, ma dal prezzo proibitivo per molti. Ma noi non lo faremo. La scelta di Google è stata compiuta. Parliamo invece di qualcosa di più interessante: com’è questo Nexus 6?

7.5

Confezione

Motorola Nexus 6 1

L’elegante confezione di Nexus 6 ci fa ben sperare viste le sue dimensioni, ma una volta aperta scopriamo rapidamente che il contenuto è abbstanza misero. Cavo USB-microUSB e l’alimentatore da parete da 1,6A. Ma se osserviamo meglio la dicitura di questo piccolo caricatore scopriamo essere compatibile con la tecnologia QuickCharge 2.0, che permette di caricare circa un quarto della batteria del telefono in soli 15 minuti. Non male, peccato comunque per l’assenza degli auricolari.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Motorola Nexus 6 10

Niente potrebbe definire meglio di un Nexus 6 il termine phablet, visto che ormai ci stiamo abituando a considerare “classici smartphone” dispositivi sempre più grandi. Quello che forse tradisce Nexus 6 è il fatto di somigliare molto a Moto X (molto più compatto) e di faticare a identificare la famiglia Nexus con un prodotto così grande. Dovrete cambiare questo pensiero. Nexus 6 come telefono è grande, anzi enorme. Non è una novità assoluta, basti pensare ad Ascend Mate 7 di Huawei, molto simile nelle dimensioni, ma con uno spessore di oltre 2 millimetri inferiore, che aiuta a darne una percezione più “snella”.

Nexus 6 è un prodotto impossibile da usare con una mano (se non per fare scrolling) e fastidioso nelle tasche di molti pantaloni. Proprio come ogni altro phablet da 6 pollici. Chi compra un prodotto simile però lo sta comprando probabilmente, prima di tutto, proprio per le sue dimensioni e considerando questo, Nexus 6 è un buon telefono, elegante esteticamente (anche se forse si poteva fare qualcosa in più per non farlo sembrare solo un grande Moto X) e robusto, grazie alla sua scocca laterale metallica. La forma “bombata” favorisce la presa ad una mano, ma penalizza spessore e utilizzo su di un piano, dove il telefono tende a “dondolare”, impedendo la digitazione di testi.

9.0

Hardware

Motorola Nexus 6 13

I Nexus sono nati anni fa per promuovere una nuova versione di Android appena uscita, dando a tutti uno strumento prestante per testare queste novità e per dettare alcuni nuovi standard nel campo dell’audio. I Nexus 6 questo concetto si è evoluto, visto che tutto l’hardware all’interno di questo smartphone è il meglio che si possa cercare al momento. Abbiamo il nuovissimo processore Qualcomm Snapdragon 805 quad core da 2,7 GHz (ad oggi presente solo su Note 4 di Samsung), 3 GB di RAM e, finalmente, 32 GB di memoria interna nella versione base (esiste anche una variante da 64 GB). La memoria non è espandibile, ma finalmente il taglio di memoria base può essere sufficiente per trovare d’accordo (quasi) tutti.

La Wi-Fi supporta tutti gli standard più recenti e l’LTE supporta connessioni fino a ben 300 Mbps. Presente ovviamente l’NFC, il GPS e il bluetooth 4.0. L’audio viene gestito tramite due speaker frontali (uno nasconde anche il led di notifica) ed è corposo e potente, facendo entrare finalmente un Nexus nell’albo degli smartphone con audio superiore alla media. Peccato per l’assenza della porta ad infrarossi ed del lettore di impronte digitali ormai pienamente supportati da Android. L’uscita video è tramite Miracast o Chromecast.

LEGGI ANCHE: Motorola Nexus 6

8.0

Fotocamera

2014-12-21 17.57.22

La fotocamera è da ben 13 megapixel è dotata di due led flash (ben nascosti intorno all’anello della fotocamera stessa) ed è anche dotata di stabilizzazione ottica dell’immagine. Questa novità mostra la sua flessibilità negli scatti notturni. In media avrete molti più scatti a fuoco rispetto alla concorrenza. I risultati della fotocamera non sono sempre perfetti (noi pensiamo principalmente a causa del software) ma, proprio come è successo per l’audio, anche nella fotocamera Nexus 6 può finalmente entrare nell’olimpo dei migliori cameraphone. I margini di miglioramento però sono ampi. Il bilanciamento delle luci e dei colori non è sempre ottimale, ma (barando) potrete ovviare abilitando (per assurdo) la modalità HDR+. Abbiamo poi riscontrato un bug molto fastidioso che fa muovere la lente e che rende a volte inutilizzabile la modalità video e difficile da controllare quella delle foto. Non sembra un caso unico, ma quantomeno raro e totalmente causale e che rientra nella garanzia.

Tra le altre funzionalità software possiamo fare foto panoramiche (fino a 360°), photosphere e sfocatura foto. I video, buoni, anche se spesso problematici per il problema sopra descritto, sono di buona qualità e con risoluzione fino al 4K.

Precisazione: poiché il problema descritto non sembra comune lo consideriamo come presente solo nel nostro esemplare e non influente ai fini del voto finale.

SAMPLE: Foto – Video

8.5

Display

Motorola Nexus 6 14

Lo schermo da quasi 6 pollici (5,96 pollici per la precisione) è un AMOLED a risoluzione Quad HD (2560 x 1440 pixel). L’utilità di una risoluzione così alta è marginale e, mettendolo fianco a fianco con un dispositivo Full HD la differenza è quasi impercettibile. Se ci sono però degli smartphone “degni” di una risoluzione simile, sono sicuramente quelli di queste dimensioni.

Se ci sono però degli smartphone “degni” di una risoluzione simile, sono sicuramente quelli di queste dimensioni

Lo schermo è un buon AMOLED, con colori non troppo falsati, ma senza possibilità software di regolarne i toni. La luminosità automatica è molto buona ed è molto luminosa nella sua impostazione massima e, sopratutto, molto (molto) tenue nella sua regolazione minima, rendendolo un perfetto compagno di lettura. Oltre a questo lo schermo vira al rosa ai livelli di luminosità più bassa, appositamente per stancare meno nella lettura in situazioni di buio totale (o quasi).

Eredita poi da Moto X la funzionalità di display ambient che permette di visualizzare le notifiche (in stile sempre Android 5.0) anche in standby. Questa appaiono alla ricezione di ogni nuova notifica o quando si solleva il telefono dal tavolo. È possibile interagirci e, a quel punto, risvegliare lo schermo. Il consumo di questa funzionalità è ridotto al minimo, essendo lo schermo un AMOLED e le immagini in bianco e nero.

8.0

Software

lollipop

Il software è Android 5.0 Lollipop. Niente di più e niente di meno. Le novità rispetto alla versione precedente di Android sono molte e le abbiamo già elencate in modo completo in altri articoli, ma le ripetiamo per chi fosse nuovo del mondo Android. Quello che salta all’occhio è sicuramente la nuova grafica, chiamata Material Design, più omogenea, più colorata e che pone ogni elemento su di un livello preciso, creando grazioso effetti di overlay e transizioni che troverete ovunque nel sistema. Non è solo una novità estetica, ma serve a dare, come detto, più omogeneità al sistema, che adesso ha più personalità e più coerenza fra le varie sezioni. Peccato solo che molte delle app di Google, non abbiamo ancora trovato una loro coerenza e che quindi adottino soluzioni grafiche e funzionali lievementi differenti.

Abbiamo poi un rinnovato sistema di notifiche, che ci permette ore di avere una gestione più completa di queste e che ci permette di interagirci anche a schermo bloccato, il tutto però non senza qualche problema di gioventù. Nuova anche la possibilità di bloccare un app sullo schermo (e uscirne solo usando un codice) o di sbloccare lo schermo in automatico se il dispositivo è vicino a dei dispositivi bluetooth autorizzati, come per esempio un orologio Android Wear (che può essere un ottimo compagno per “contrastare” le dimensioni di Nexus 6).

2014-12-21 17.58.35

Nel complesso il sistema è fluido in ogni sua sfaccettatura, molto più bello rispetto a prima, con delle nuove funzionalità interessanti e sicuramente più semplice da utilizzare per i neofiti. Purtroppo però rimane ancora l’interfaccia (rispetto a quelle personalizzate) che lascia ancora spazio a più incongruenze e che, allo stesso tempo, implementa meno funzionalità user friendly. Non è un telefono solo da smanettoni, ma se volete regalarlo ad un parente e volete ricevere meno chiamate di “assistenza tecnica” possibile, forse è meglio puntare su altro. Notevole (in negativo) poi il fatto che Google non abbia fatto quasi niente per sfruttare l’enorme dimensione del display di Nexus 6.

Software: Browser

Il browser di Nexus 6 è ovviamente Chrome, con la sua nuova visualizzazione a schede separate nel multitasking di Lollipop e che funziona a dovere con qualsiasi tipologia di sito web.

Software: Multimedia

2014-12-21 17.59.24

Dal punto di vista multimediale ci siamo finalmente (anche se per molti era meglio il contrario) sbarazzati di Galleria, in favore del nuovo Foto, che gestisce discretamente la sincronizzazione delle foto con Google+. La musica è “in mano” al popolare Google Play Music, mentre non esiste un’app dedicata ai file video, visto che Play Film gestisce solo quelli scaricati tramite il servizio Google. Si deve quindi ricorrere al player integrato di Foto.

8.0

Autonomia

2014-12-21 18.00.07

La batteria da 3220 mAh offre proprio quello che vi immaginereste da una batteria simile. Parliamo di una autonomia che, anche con un utilizzo intenso vi porterà a fine giornata con un minimo di carica residua. Rimane un minimo di rammarico nel pensare che Huawei, in una scocca ancora più contenuta sia invece riuscita ad includere una batteria da ben 4100 mAh. Qualcosa in più si poteva fare.

7.0

Prezzo

Motorola Nexus 6 costa ben 649€ nella versione da 32 GB e 699€ in quella da 64 GB. Il prezzo è assolutamente in linea con il mercato e, sopratutto per l’hardware offerto dal dispositivo.

Acquisto

Nexus 6 al momento è disponibile (quasi) solo su Play Store.

Confronti e speciali

Benchmark

benchmark nexus 6

Foto

Giudizio Finale

Motorola Nexus 6

8.4

Motorola Nexus 6

Motorola Nexus 6 si inserisce in un mercato difficile, quello dei phablet dove dare un buon motivo per non comprare un Note 4 di Samsung è molto difficile. Benché il prodotto sia molto diverso e per molti possa essere considerato inferiore a quello di Samsung, è l'unico che probabilmente può fargli realmente concorrenza. Questo perché è un dispositivo differente, che punta tutto ad offrire all'utente l'esperienza pura di Android e aggiornamenti sempre garantiti, insieme ad un hardware quest'anno stellare. Se poi tiriamo in ballo anche il prezzo di questo Nexus 6 consigliarlo diventa più difficile, specialmente se consideriamo le offerte su Note 4 e il fatto che altri prodotti, uno su tutti Mate 7, sono stati lanciati a prezzi (e hardware) decisamente inferiore.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo schermo QHD
  • Sistema fluido e godibile
  • Ottime performance
  • Hardware potente
Contro
  • Il design non aiuta particolarmente l'utilizzo ad una mano
  • Lo schermo non è sfruttato dal software
  • L'autonomia poteva essere ancora superiore
  • Ci sono ancora bug/mancanze nel software
Motorola Nexus 6 (XT1100)

Motorola Nexus 6 (XT1100)

confronta modello

Ultime dal forum: