7.6

Recensione Minix Neo U22-XJ: un (caro) box TV Android per smanettoni (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione Minix Neo U22-XJ

Minix Neo U22-XJ è l’ultimo box TV della prolifica casa cinese, che a quanto pare non vuole campare di rendita e continua a sfornare nuovi modelli. Sulla carta questo U22-XJ è poi uno dei più promettenti, con un processore Amlogic di tutto rispetto e ben 4 GB di RAM. Saranno (soldi) ben spesi?

LEGGI ANCHE: Migliori TV Box

8.0

Confezione

Nella confezione di Minix Neo U22-XJ troviamo ovviamente il box con il suo alimentatore (con prese intercambiabili), cavo HDMItelecomando e cavo USB-A/USB-C (si, c’è una porta Type-C con OTG). Mancano solo le batterie per il telecomando, che del resto Minix non ha mai incluso, e poi la dotazione sarebbe completa. Sarà per la prossima volta (forse).

8.0

Hardware

  • CPU: Amlogic S922X-J hexa-core (dual Cortex-A53 + quad Cortex A73) con GPU Mali-G52 MP4
  • RAM: 4 GB DDR4
  • Memoria interna: 32 GB eMMC 5.1
  • Connettività: Wi-Fi 802.11ac 2 x 2 MIMO Dual-Band, Bluetooth 4.1, 3x USB 3.0, 1x USB-C con OTG (solo dati), microSD, HDMI 2.1, S/PDIF, Gigabit Ethernet, jack audio
  • Formati video: MKV / WMV / M2TS / MOV MP4 /AVI / MPG / MPEG1/2/4/ DAT / VOB / FLV/ 3GP / DIVX / F4V / ASF / M2V / M4V / MTS / TP / TS / MPE
  • Formati audio: DD / DD+ / MP2 / MP3 / AAC / WMA / RM / FLAC / OGG /M4A / MP / APE / FLAC / WAV / MP1/2/ ALAC / OGA
  • OS: Android 9.0 Pie, patch agosto 2018

L’hardware di questo box, come già accennato, è di fascia alta (il che la dice lunga!). Non solo per il processore, uno dei più recenti Amlogic che da sempre godono di un ottimo supporto multimediale, ma anche la RAM e lo spazio di storage sono decisamente superiori alla media. Minix Neo U22 XJ è inoltre compatibile con HDR10, HDR10+ e Dolby Vision (e Audio), oltre a supportare la risoluzione massima 4K UHD a 60 fps.

Buona come sempre la connettività Wi-Fi, che non ha mai presentato incertezze, disconnessioni o impuntamenti durante i nostri test. Peccato per la versione di Android un po’ datata, soprattutto a livello di patch di sicurezza. C’è però da dire che il supporto di Minix è da sempre molto buono. Il forum dell’azienda è ancora oggi vivace. C’è un bug tracker ed una ricca sezione del forum di supporto. Nel periodo di prova (circa un mese) sono già arrivati 2 aggiornamenti, tanto per darvi un’idea.

5.0

Telecomando

Il telecomando incluso (a destra nella foto qui sotto), lo stesso ormai da anni, è del tutto insufficiente per sfruttare al meglio questo box. C’è bisogno infatti di potersi muovere a schermo come se fossimo su uno smartphone, ovvero toccandolo; ovvero c’è bisogno di un mouse. Una soluzione può essere quella di munirsi di una tastiera con touchpad integrato, oppure di affidarsi ad un telecomando con air mouse, e guarda caso Minix realizza proprio un paio di modelli adatti.

Parliamo di Minix Neo A2 Lite e Neo A3. Sono due telecomandi quasi identici: entrambi con tastiera sul retro, utilissima per quando dovete inserire login e password o per navigare sul web dal box, entrambi dotati di numerosi controlli multimediali e non solo, ed entrambi con modalità fly, ovvero un mouse controllabile tramite il giroscopio presente nel telecomando, per muoversi rapidamente nell’interfaccia. Il Neo A3 ha anche un microfono, in modo da sfruttare Assistant Il secondo è identico, ma con in più un microfono integrato, in modo da poter sfruttare facilmente anche Google Assistant.

Accessori del genere sono praticamente essenziali per sfruttare a pieno il Neo U22-XJ, ma hanno il loro prezzo: circa 35 euro per il primo, e circa 40 per il secondo. In un box di punta come questo, ci sarebbe insomma piaciuto non dover scendere a compromessi proprio su un elemento fondamentale come il telecomando.

7.5

Esperienza d'uso

Minix Neo U22-XJ non è un box user friendly. Come già accennato, ci vogliono degli accessori dedicati per sfruttarlo al meglio, e questo perché il suo sistema operativo è sostanzialmente lo stesso Android che avreste su uno smartphone, con tutte le complicazioni dovute al fatto di non potervi interagire tramite il tocco. Le app sono quindi spesso lente da utilizzare, perché non pensate per il grande schermo né per l’interazione tramite frecce direzionali. Ed è un peccato perché con un hardware del genere l’esperienza d’uso poteva essere molto più rapida di così.

YouTube è l’esempio più eclatante. L’interfaccia per smartphone rende impossibile infatti accedere a tutte le opzioni a meno di non avere un (air) mouse; ed anche in questo caso dovrete cliccare su punti piccoli e precisi dello schermo per modificare la risoluzione o mandare il video full screen. Ed a proposito di risoluzione, YouTube non va oltre il full HD. Tutto ciò a meno di non effettuare il sideload dell’app di YouTube per Android TV, cosa che vi consigliamo caldamente, perché non solo potrete sfruttare così il 4K, ma avrete anche una migliore interfaccia. Purtroppo non tutte le applicazioni hanno un’app separata per Android TV, altrimenti sarebbero tutte migliori (oltre che più noiose da installare ed aggiornare).

Prime Video presenta più o meno le stesse complicazioni, tanto che con le semplici frecce direzionali non è nemmeno possibile far partire un contenuto, ed in questo caso non c’è un apk di terze parti che cambi le cose in meglio. Con Netflix però è ancora peggio, dato che non potrete scaricarla dal Play Store in quanto non compatibile con questo box. L’unico modo per avere Netflix è solo tramite sideload, ma dovrete anche trovare la versione giusta (questa). In ogni caso quella che avrete è l’app per smartphone, non per smart TV, quindi anche qui con tutte le complicazioni di navigazione del caso; inoltre, non essendo il Minix Neo U22 XJ un box certificato Netflix, non supporta la risoluzione HD o superiori.

Insomma, per farla breve, se il vostro uso si riducesse a Netflix, Prime Video, YouTube e poco altro, non comprate questo box. I vantaggi ci sono invece se foste più smanettoni e meno interessati allo streaming mainstream.

Il fatto di non essere Android TV infatti, permette a questo box di poter installare tante applicazioni che non sono disponibili per detta piattaforma. Pensiamo a Sky Go su tutte, che qui funziona bene, mentre su Android TV non è proprio disponibile. In generale ci sono comunque molte più applicazioni, di streaming e non solo, dato che lo store di Android TV è assai limitato, mentre in questo caso possiamo pescare su tutto il catalogo disponibile per Android. Resta però sempre valido il discorso delle eventuali complicazioni di utilizzo dovute alla mancanza del touchscreen.

Idem dicasi sul fronte emulazione, con tutti i principali emulatori disponibili per Android perfettamente supportati. Ed il bello è che la grafica assai semplice di molti di questi rende facile controllarli anche con le sole frecce direzionali, sebbene per alcuni ci sia comunque bisogno del mouse.

Le cose si ri-complicano un po’ nella ricerca dei giochi. Anzitutto avrete bisogno di trovare titoli compatibili con i gamepad, o al più che possiate controllare con le frecce del telecomando (come Crossy Road). Non ci sono però sezioni dedicate sul Play Store, ed in molti casi dovrete andare a tentativi. Vi diciamo subito che Fortnite non è supportato, mentre PUBG Mobile per qualche ragione non prende i comandi tramite mouse, quindi non siamo riusciti ad andare oltre la schermata iniziale; idem dicasi per Call of Duty Mobile. Inoltre, e questo vale anche per le app, per quanto il supporto sia ampio non per forza qualsiasi titolo è compatibile con questo box di Minix. Asphalt 9, per esempio, non è disponibile, e come lui molti altri giochi ed applicazioni, solo che è impossibile fare un elenco completo.

Una volta riusciti però a trovare de giochi compatibili con i gamepad, avrete di che divertirvi. Dai vari GTA, a Shadowgun Legends, i giochi non presentano sostanziali problemi di fluidità e giocabilità, anche se fa un po’ strano giocare a certi titoli sul grande schermo (“strano” a causa di una scarsa qualità grafica, accentuata di più dal televisore rispetto allo smartphone). Per certi versi è quasi più comprensibile il retrogaming e l’emulazione cui accennavamo prima.

In tutto questo non abbiamo ancora detto nulla del supporto multimediale, dandolo in fondo per scontato perché ottimo da sempre. L’Amlogic S922X-J si conferma l’ennesimo processore azzeccato in questo ambito, in grado di gestire correttamente qualsiasi formato gli abbiamo dato in pasto: 4K@60fps, HDR, Dolby Vision, VP9, HEVC ad alto bitrate, tutto viene riprodotto fluidamente. I video locali e/o in streaming casalingo sono pressoché perfetti, tanto che se aveste un bel NAS ricco di contenuti, Plex e Kodi saranno lieti di riprodurli per voi. Lo streaming via internet è “castrato” quanto quello di contenuti locali è invece ben fatto. Tutto sta nel vedere quale dei due utilizziate di più, anche se rimane un peccato che non siano entrambi sullo stesso livello.

Chiariamo però un dettaglio forse banale: per avere una simile qualità multimediale non occorre per forza un Neo U22 XJ; bastano benissimo altri box dal prezzo inferiore, anche della stessa Minix. Se voleste farvi un’idea, potete dare un’occhiata alla pagina con i TV box che abbiamo recensito per trovare molte alternative (quasi) paritarie. Qui entrano in gioco anche i 4 GB di RAM (che onestamente non sono nemmeno facili da sfruttare, perché un box non è certo un dispositivo votato al multitasking), il supporto completo ai più diffusi formati HDR, i permessi di root, e tutti i dettagli di cui abbiamo parlato qui sopra.

Assicuratevi soltanto di sfruttare bene ogni aspetto di questo Minix Neo U22 XJ perché è un box molto completo, che però vi farà pagare cara questa sua completezza, come vedremo a breve.

6.0

Prezzo

Minix Neo U22-XJ ha un prezzo di listino di 169,90€. Purtroppo, a causa della pandemia di Covid-19, non tutti i rivenditori europei di Minix hanno stock abbondanti, e quindi al momento il prezzo su Amazon Italia risulta molto più alto (ben 259,99€). Al riguardo non possiamo che fare due osservazioni:

  1. Nessun box Android dovrebbe costare più di Shield TV, la cui versione base viene 159€. Shield TV rimane il nostro personale consiglio per la stragrande maggioranza degli utenti, per semplicità, qualità e servizi inclusi. Qui trovate la nostra recensione di Shield TV per approfondire.
  2. Non comprate Minix Neo U22-XJ al prezzo attuale di Amazon. Il box ha la sua qualità ed anche alcuni vantaggi, come abbiamo già ampiamente discusso qui sopra, ma non vale certo 260 euro. A 170 euro rimane comunque caro, al punto che se foste interessati solo ad una parte delle sue caratteristiche, vi consiglieremmo di orientarvi verso soluzioni più economiche, anche della stessa Minix. Qui trovate un elenco di quelli che secondo noi sono i migliori box TV per fascia di prezzo.

Foto

Giudizio Finale

Minix Neo U22-XJ

7.6

Minix Neo U22-XJ

Minix Neo U22-XJ è un box molto versatile ma anche ricco di contraddizioni. Ottimo nello streaming locale, assai meno in quello online (soprattutto Netflix è penalizzato). Valido anche per giocare, ma la selezione dei giochi non è banale. Ci sono anche i permessi di root, ma vanno saputi sfruttare. È insomma un box che offre tanto, sotto tutti i punti di vista, ma pretende anche tanto, sia come impegno da parte dell'utente che come prezzo, ancora troppo salato per renderlo davvero consigliabile per la maggior parte degli utenti.

di Nicola Ligas
Pro
  • Ottima riproduzione video
  • Supporto Dolby Vision, HDR10, HDR10+
  • Buono anche per giocare
  • Permessi di root inclusi (e disattivabili)
Contro
  • Prezzo
  • Netflix solo tramite sideload e non in HD
  • Non troppo user friendly
  • Telecomando insufficiente: va acquistato a parte

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.