5.8

Recensione Microsoft Surface Duo (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Microsoft Surface Duo

Microsoft ha deciso che il mondo del mobile è un mondo che non può farsi sfuggire e dopo vari tentativi (come Windows Mobile e Windows Phone) approda nel 2020 su Android, con un Surface Duo, prodotto che difficilmente potremo definire un semplice smartphone e che applica l’idea del “pieghevole” in un modo tutto suo. Purtroppo non è venduto in Italia ma noi abbiamo comunque voluto raccontarvelo.

LEGGI ANCHE: Migliori smartphone Android

Confezione

Non abbiamo avuto modo di avere la confezione di questo smartphone e pertanto possiamo solo indicarvi la presenza di un alimentatore e di un bumper adesivo per proteggere il bordo dello smartphone.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

Sufrace Duo di Microsoft è indubbiamente uno “smartphone” unico nel suo genere. È realizzato con due componenti simmetriche in metallo con una protezione in vetro sul lato esterno e tenute insieme da una cerniera in acciaio. Ci sono due caratteristiche salienti di questa soluzione. La prima è che le due metà sono sottilissime. Parliamo di appena 4,8 millimetri che si traducono in uno smartphone che in mano sarà unico nel suo genere. In più è anche estremamente rigido e questo aumenterà la sensazione di qualità percepita complessiva. E poi c’è la cerniera che è robustissima e al tempo stesso semplice da far ruotare. Aprire e chiudere Surface Duo non sarà mai un’operazione complicata e al tempo stesso sarà possibile tenere le due metà separate da qualsiasi angolazione, anche la più piccola. Questo a dimostrazione di come questa cerniera possa sostenere tranquillamente il peso delle due parti e allo stesso tempo rimanere sempre rigida. Un vero prodigio della tecnica.

È Surface Duo comodo da usare? Beh, questa è una storia molto diversa. Come smartphone assolutamente no. È troppo largo per essere usato con una sola mano, in qualsiasi situazione e il peso di 250 grammi, se sembra poco quando è aperto, alla lunga si fanno comunque sentire. In più non entra bene nelle tasche e se vorrete tenerlo sempre aperto (ovvero ruotato a 360°) rischierete costantemente di graffiare uno dei due schermi. In più non è impermeabile, come tutti gli smartphone pieghevoli dopotutto.

6.5

Hardware

Microsoft Surface Duo è un prodotto che viene da lontano: veniva presentano un anno fa come un prodotto quasi compiuto. Ed è per questo che il suo hardware è proprio quello di uno smartphone di un anno fa. Abbiamo un processore Snapdragon 855 octa core da 2,84 GHz con GPU Adreno 640, 6GB di RAM e 128 GB di memoria interna UFS 3.0. Manca la possibilità di espandere la memoria. La connettività è 4G (esatto niente 5G), abbiamo il Bluetooth 5.0 e un altro caduto sul campo di “guerra” oltre al jack audio è purtroppo anche il chip NFC. C’è il supporto per una seconda scheda in formato eSIM e sul fianco destro c’è un lettore di impronte digitali “classico”: abbastanza rapido e preciso. L’audio mono purtroppo è un po’ una delusione, soprattutto per un prodotto che si presta così bene alla multimedialità.

SCHEDA: Microsoft Surface Duo

4.5

Fotocamera

Microsoft ha inserito una sola fotocamera da 11 megapixel in questo smartphone e per non pregiudicare tutte le persone che l’avrebbero usata per videochiamate o videoconferenze l’ha posta all’interno del dispositivo. È una soluzione accettabile per farsi un paio di selfie, ma totalmente impraticabile per tutte le altre soluzioni, attivare la fotocamera, ruotare lo schermo e attivare lo schermo giusto richiede troppo tempo: abbastanza perché il soggetto si sia mosso e l’attimo sia perso. O che voi perdiate la pazienza. I risultati poi sono accettabili sono per un base gamma. Colori slavati, HDR poco efficace e funzionalità aggiuntive quasi assenti o prive di spessore (vedi il bokeh software veramente scarso). L’unico utilizzo in cui risulta sufficiente è quello dei selfie.

8.0

Display

Surface Duo è dotato di due display da 5,6 pollici che aperti danno accesso ad un “unico” schermo da 8,1 pollici con risoluzione 1800 x 2700 pixel. Sono due pannelli di qualità, gradevoli e ben tarati. Non saranno i più luminosi in assoluto ma svolgono egregiamente il loro lavoro. Purtroppo non supportano una modalità always-on ma solo una funzione di schermo adattivo, che li fa risvegliare alla ricezione di una notifica. Il refresh rate è fisso a 60 Hz.

5.0

Software

Surface Duo è basato su Android 10, aggiornato in questo momento con le patch di ottobre. Il sistema è abbastanza simile nel complesso ad un Android Stock, ma è stato applicato un tema un po’ più squadrato e molte app di Microsoft sono state preinstallate. Non ci sono moltissime funzioni specifiche per l’utilizzo su due schermi, ma Microsoft ha pensato comunque alle funzioni basilari. È possibile aprire le app parallelamente su due schermi diversi (semplicemente tappando dallo schermo in cui si vuole aprire l’app) ed è possibile trascinare un’app da una schermata all’altra, oppure spalmarla per intero sui due schermi. Ruotando lo smartphone in verticale la situazione non cambia, semplicemente cambiano i punti di riferimento. L’unica funzione davvero diversa è l’apertura della tastiera virtuale che avverrà full screen nello schermo inferiore.

Il concept quindi è ben studiato, peccato solo che la realizzazione sia tutt’altro che magistrale. Il sistema soffre di forti lag, sporadici blocchi e un gran numero di incertezze. A volte alcune gesture smettono di funzionare, oppure funzionano in modo errato, facendo saltare le finestre da uno schermo all’altro, oppure impedendovi di aprire il drawer delle applicazioni. Microsoft ha poi lasciato che tutte le app funzionassero in tutte le modalità possibili (orizzontali, verticali e “spalmate”) ma poiché non tutte le app (anzi quasi nessuna) sono programmate per farlo i risultati sono altamente imprevedibili. Ci sono poi delle ingenuità, come la tastiera con un utilizzo in orizzontale si apre solo da un lato, oppure l’impossibilità di usare le gesture “indietro” ai lati della tastiera. Come avete capito il lavoro che Microsoft deve fare per rendere davvero utilizzabile lo smartphone nella quotidianità è ancora molto lungo. Il software che abbiamo provato è molto poco “definitivo” e molto “beta”. Erano svariati anni che un software così incompleto non veniva immesso sul mercato. Nutriamo grande fiducia in Microsoft, ma ammettiamo che la delusione è stata cocente.

7.0

Autonomia

La batteria inclusa e spalmata nelle due metà di questo Surface Duo è da 3577 mAh, non particolarmente capiente, ma comunque adatta per un dispositivo che fa della sua sottigliezza sicuramente un forte punto di vanto. Con un utilizzo medio-intenso si può arrivare a fine giornata usando uno solo dei due schermi, ma questo non è vero se lo si usa in modalità tablet. Con un utilizzo professionale (o comunque serio) la batteria potrebbe esaurirsi verso il tardo pomeriggio. La ricarica è rapida ma “solo” a 18W.

5.0

Prezzo

Surface Duo viene venduto negli USA a 1399$. Un prezzo allineato a quello che è un prodotto innovativo come quello di Microsoft, ma che poi all’atto pratico mostra varie debolezze, che fanno diventare la cifra un po’ stonata. Acquistarlo in Italia, con le tasse doganali da dover sostenere è ovviamente sconsigliato a maggior ragione.

Foto

Giudizio Finale

Microsoft Surface Duo

5.8

Microsoft Surface Duo

Microsoft Surface Duo è un contenitore fantastico, per un prodotto però ancora in beta e che non può riflettere neanche lontanamente le aspettative di chi lo compra. Ci sono fattori che non possono essere cambiati, come la fotocamera o l'audio, ma speriamo che futuri aggiornamenti possano sistemare drasticamente i vari problemi del software.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottima qualità costruttiva
  • Buoni display
  • Un prodotto unico
  • Android quasi stock
Contro
  • Software "beta"
  • Audio scarso
  • Fotocamera pessima
  • Niente NFC
Microsoft Surface Duo

Microsoft Surface Duo

5.8

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    8,1" 1800 x 2700 px
  • RAM
    6 GB
  • Fotocamera
    11 Mpx ƒ/2.0
  • Batteria
    3570 mAh