7.5

Meizu MX3, la recensione

meizu MX3 Emanuele Cisotti -




Recensione Meizu MX3

Meizu MX3 è quantomeno un prodotto fuori dal comune. Provarlo è stato un po’ come provare il primo Miuiphone e, proprio come lui, le sorprese positive sono state varie. Vediamole insieme.

8.0

Confezione

La confezione di Meizu MX3 è una delle più eleganti viste negli ultimi mesi. All’interno del primo box in cartone troviamo due piccole scatoline di plastica che contengono alimentatore e cuffie stereo. Oltre a questo troviamo un libro in cartone (in cinese), che contiene, nell’ultima pagina, ovviamente più spessa, lo smartphone stesso e il cavo USB-microUSB.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

Meizu MX3 3

Che esteticamente Meizu MX3 assomigli esteticamente ad un iPhone 3Gs è indubbio, ma costruttivamente però lo supera. La cover in policarbonato posteriore è una delle più robuste mai testate di questo materiale e la forma comunque permettere di manternere alta la manegevolezza. Il bordo intorno allo schermo è in metallo e aggiunge un pizzico di “raffinatezza” in più al dispositivo. E’ uno smartphone elegante, piacevole e bello da vedersi. Altri punti di spicco sono i tasti fisici trasparenti e il bellissimo tasto touch che permette di attivare lo schermo senza premere nessun tasto fisico.

8.0

Hardware

L’hardware ha degli alti e qualche basso. Iniziamo dal processore octa-core Exynos 5410 da 1,6 GHz. Questa frequenza in realtà è raggiungibile solo dai quattro processori Cortex A15, mentre i quattro A7 arrivano a 1,2 GHz. Come avrete capito gli otto core non possono funzionare mai contemporaneamente, ma avverrà uno switch automatico fra i due “gruppi di quattro” in base alle esigenze del dispositivo. La RAM è da 2 GB, mentre la memoria interna (non espandibile) è da 16, 32 e 64 GB (esiste anche una variabile da 128 ma quasi introvabile in Italia). La versione da 16 non è dotata da NFC, mentre sono tutti dotati di GPS (molto rapido il fix), Wi-Fi a/b/g/n e uscita video tramite adattatore MHL.

Meizu MX3 8

7.0

Fotocamera

La fotocamera da 8 megapixel è realizzata da Sony e offre degli scatti superiori alla media in quasi tutte le occasioni. Abbastanza buono anche il software della fotocamera, anche se forse non all’altezza delle potenzialità. Un punto di debolezza però sono i video che soffrono di qualche scatto di troppo per la fascia del prodotto e che nel nostro test hanno causato qualche crash inatteso (con conseguente perdita del video che si stava registrando).

8.0

Display

Lo schermo da 5 pollici ha risoluzione di 1800 x 1080 pixel, una “proporzione” abbastanza strana, ma che non crea problemi di sorta. Ottima anche la luminosità, la resa cromatica e anche l’angolo di visione. Non possiamo le stesse parole di lode per la regolazione automatica della luminosità che spesso fa scelta completamente errate.

7.0

Software

S31129-091515S31129-091521

Android in questo Meizu MX3 è “nascosto” sotto uno spesso strato di Flyme 3, l’interfaccia personalizzata realizzata da Meizu. Proprio come la MIUI esteticamente è un netto passo in avanti rispetto ad Android stock e allo stesso tempo il suo utilizzo è anche molto più intuitivo. Le gesture introdotte sono poi tutte utili: pressione prolungata del tasto home per spegnere lo schermo. Trascinamento dal basso per aprire le ultime app utilizzate e anche per accedere a 5 app preferite (e alla regolazione della luminosità). Tutto sembra studiato nei minimi dettagli: dal file manager che supporta i dischi di rete, ai riproduttori video e audio che integrano uno store, per finire alle impostazioni completamente ridisegnate. Il “ma” della situazione è però più grande del solito. Ma tutto questo sistema è pensato per un utenza asiatica e per la precisione cinese. Non ci sono particolari voci incomprensibili, ma è proprio comunque tutto incentrato verso quel mondo, molto lontano dal nostro e si vede fin dal primo avvio come non sia stato pensato per l’esportazione. Un utente “qualsiasi” quasi sicuramente abbandonerebbe il proprio MX3 dopo qualche settimana di utilizzo. Ci vuole perseveranza e magari una buona base di utilizzo Android pregressa. Installare il Play Store non è un’operazione pulita e dare per scontate le app Google è sbagliato. Flyme 3 è promosso, ma l’idea che sia il sistema definitivo per un europeo è un utopia.

Software: Browser

Il browser stock non offre funzioni avanzate particolari ma comunque si comporta bene con la navigazione standard, anche dei siti più pesanti. Se vi aspettavate prestazioni da urlo grazie all’octa-core però, vi sbagliavate.

Software: Multimedia

Buoni in player musicale e anche quello video. Quest’ultimo supporta praticamente ogni tipo di file (anche mkv), purché sia stato posizionato nella cartella corretta. La stessa cosa vale anche per le immagini e per i video.

6.0

Autonomia

L’autonomia di questo Meizu MX3 non è un completo disastro, ma… avete già capito dove vogliamo andare a parare. La batteria da 2400 mAh (e non, ovviamente, 1400 come detto nel video) non riesce ad assicurare l’autonomia desiderata e difficilmente vi basterà un’unica carica per arrivare al momento di andare a dormire. Sarà il processore forse non così ottimizzato o forse il sistema poco rifinito dal punto di vista dei consumi energetici, ma ci saremmo aspettati sicuramente di più.

8.0

Prezzo

Meizu MX3 è un top di gamma, senza se e senza ma. E il prezzo di partenza di 397€ su Meizu.it è veramente molto interessante. Disponibile la versione da 32 GB a 421€ e quella 64 GB a 463€.

Benchmark

Benchmark Meizu MX3

Foto

Giudizio Finale

Meizu MX3

7.5

Meizu MX3

Meizu MX3 è un top di gamma venduto a un prezzo molto aggressivo. Ci sono alcuni difetti, ma non sono di tipo insormontabile. Qualità costruttiva e schermo poi sono due fattori molto forti per questo MX3. Lo smartphone rimane comunque consigliato in particolar modo a chi non è alle prime armi e a chi conosce bene la lingua inglese.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottima qualità costruttiva
  • Schermo molto buono
  • Fotocamera discreta
  • Sistema interessante
Contro
  • Solo in lingua inglese
  • App Google non presenti nativamente
  • Non per utenti alle prime armi
  • Batteria sottotono