6.7

LG Q7, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione LG Q7

Se un tempo LG era indubbiamente la regina della fascia media e medio-bassa, almeno in termini di numero di prodotti disponibili, adesso l’azienda ha indubbiamente razionalizzato molto la propria lineup con una nuova fascia Q (dallo scorso anno) che occupa la posizione intermedia nel listino. Scopriamo oggi se questo promettente Q7 riesce a mantenere le aspettative.

LEGGI ANCHE: Recensioni LG

7.0

Confezione

Nella confezione di LG Q7 troviamo un alimentatore 9V/1.8A, un cavo USB/USB-C e un panno per pulire lo smartphone.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

LG Q7 non è purtroppo uno smartphone dai materiali costruttivi particolarmente pregiati, visto che sul retro abbiamo una backcover in plastica. È però vero che riesce ad ingannare abbastanza bene occhio e tatto e che il profilo dello smartphone rimane comunque metallico. Il vero punto forte di questo dispositivo è senza ombra di dubbio il fatto di essere compatto e tascabile, pur con un display dalle grandi dimensioni. In più è forte dove la concorrenza nella fascia media non riesce proprio ad essere incisiva: lo smartphone è resistete ad acqua e polvere secondo lo standard IP68 ed è anche resistente ad urti e sollecitazioni secondo lo standard militare MIL-STD-810G.

6.5

Hardware

Q7 ha ovviamente un hardware che lo definisce come dispositivo di fascia media. Il processore è infatti un octa core da 1,5 GHz, per la precisione un Mediatek MT6750S con GPU Mali T860 MP2. Purtroppo, nonostante i 3 GB di RAM, le performance di questo dispositivo sono state abbastanza deludenti, ma ci torneremo su a breve. La memoria interna è da 32 GB ed è possibile espanderla. La versione italiana è poi dual SIM, senza dover rinunciare allo slot di espansione. Discreta la connettività, ma con qualche mancanza: il Wi-Fi è infatti monobanda, mentre il Bluetooth si ferma alla versione 4.2. C’è però l’NFC ed il lettore di impronte digitali sul retro. Il connettore è Type-C adattandosi finalmente anche in questa fascia. Non manca il jack audio ed il led di notifica. Uno dei difetti di questo smartphone sono le temperature: dopo una sessione di utilizzo (generica) di almeno 10 minuti il telefono diventerà caldo: abbastanza per dare fastidio in tasca.

SCHEDA: LG Q7

7.0

Fotocamera

LG Q7 è dotato di una singola fotocamera da 13 megapixel ƒ/2.2. Purtroppo non è molto luminosa e con poca luce fatica a fare scatti interessanti. Si difende invece di giorno e con una buona illuminazione, pur non riuscendo a stupire più di altri prodotti nella stessa fascia di prezzo. In situazioni non perfettamente illuminate potrebbe poi ancora capitare di fare foto leggermente mosse. Tra le modalità di scatto abbiamo anche quelle “doppie” viste su G6, come il match shot, la griglia scatto o la guida scatto. Nelle impostazioni troviamo poi anche l’HDR automatico. Gli scatti comunque, nonostante il buon bilanciamento di colori e luci, non riescono ad essere incisivi. Nel complesso meglio i selfie dalla fotocamera frontale da 8 megapixel con risoluzione ƒ/1.9. I video non sono male registrati in Full HD, ma non sono stabilizzati e sono tremolanti.

SAMPLE: FotoVideo

8.0

Display

Lo smartphone di LG è dotato di un display da 5,5 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2160 pixel) e, al contrario di buona parte della concorrenza, non è dotato di nessun notch che divide lo schermo nella parte alta. Si tratta di un display con tecnologia IPS ed è in formato 18:9. Disponibile poi la modalità toc toc per risvegliare lo smartphone con una “bussata”.

6.0

Software

Android è basato sulla versione 8.1 Oreo di Android anche se al momento della recensione (e a più di un mese dal lancio) è ancora aggiornato solo con le patch di maggio. Nel complesso il software è assolutamente godibile e tra le funzioni più interessanti includiamo la modalità per massimizzare le performance di gioco, il Capture+ per scrivere sugli screenshot e la possibilità di abilitare o disabilitare il drawer. Possiamo anche personalizzare la barra di navigazione, anche se visto il display stretto inserire più funzioni può creare una fastidioso sovraffollamento. Senza entrare troppo nel numero delle funzionalità del dispositivo dobbiamo purtroppo soffermarci sulle performance di questo Q7. Senza messi termini: deludenti. Oltre al surriscaldamento di cui abbiamo già parlato abbiamo rilevato un rapido calo delle prestazioni, non accettabile su un dispositivo di questa fascia e con queste aspirazioni.

7.0

Autonomia

LG Q7 ha una batteria da 3000 mAh. In generale l’autonomia è quella di uno smartphone che vi permette di arrivare precisi a cena. Purtroppo il surriscaldamento spesso è accompagnato anche da un calo più rapido della batteria. Di pari passo quindi un utilizzo un po’ più intenso significa non arrivare a fine serata.

7.5

Prezzo

LG Q7 viene venduto in Italia a partire da 349€ (anche se molti store lo hanno venduto fin da subito con un prezzo di 299€). Il prezzo di lancio sarebbe nel complesso azzeccato per quello che Q7 vorrebbe in teoria offrire. Un’esperienza d’uso top ad un prezzo contenuto.

Acquisto

LG Q7 è disponibile a partire da 219€ su Amazon nel momento in cui lo stiamo provando. Si tratta di un prezzo decisamente più basso di quello di lancio e che lo rende più appetibile.

Foto

Giudizio Finale

LG Q7

6.7

LG Q7

L'intento di Q7 è onorevole: creare uno smartphone più economico dei top ma con un display senza notch, impermeabile, con jack audio, un display luminoso e un software semplice ma godibile. Il processore però tarpa le ali. Rimane consigliato solo per chi vuole quella esatta configurazione di specifiche e vuole spendere poco più di 200€.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Impermeabile
  • Compatto ed ergonomico
  • La porta è USB-C
  • Il software è semplice e completo
Contro
  • Retro in plastica.
  • Si scalda troppo...
  • ... le prestazioni crollano...
  • ... e così come anche la batteria.