8.0

LG Nexus 5, la recensione

video Emanuele Cisotti -




Recensione LG Nexus 5

L’attesa che c’è su questo Nexus 5 in Italia non è paragonabile a nessun altro della famiglia Nexus. I motivi sono vari, come la potenza del dispositivo, la nuova popolarità raggiunta da Android negli ultimi anni e, sopratutto, un prezzo molto aggressivo: 349€ per la versione da 16 GB. Ma basterà questo prezzo così concorrenziale a renderlo un ottimo smartphone? Scopriamolo insieme con la recensione.

5.0

Confezione

La confezione di Nexus 5 è molto graziosa esteticamente, quanto vuota e triste nel contenuto. Troviamo un cavo USB-microUSB, un alimentatore da 1.2A (quindi niente ricarica rapida) e il pin per rimuovere la microSIM. Niente cuffie quindi al suo interno.

7.0

Costruzione ed Ergonomia

LG Nexus 5 05

LG ha scelto di abbandonare la realizzazione in vetro in favore della più economica plastica gommata. E’ importante distinguere la variante bianca da quella nera, in quanto hanno materiali leggermente differenti, ma nel complesso sono comunque più cheap rispetto al passato e anche rispetto alla concorrenza.

LEGGI ANCHE: Differenze Nexus 5 bianco e nero

A primo impatto lo smartphone risulta molto meno ricercato rispetto ad altri smartphone che potreste aver utilizzato fino ad oggi, ma con il tempo vi abituerete e apprezzerete invece la bontà dei tasti fisici (realizzati in ceramica) e la leggerezza del terminale. Quello che non passerà purtroppo sono il grande numero di impronte che rimarranno sulla scocca, oltre alla scarsa resistenza ai graffi. Visto il design poco ispirato di Nexus 5, una cover di vostro gradimento su questo dispositivo può realmente avere senso.

8.0

Hardware

Qui parliamo di potenza pura, giĂ  ampiamente collaudata su altri dispositivi

Il cuore di questo Nexus 5 è di quanto più potente si possa trovare sul mercato (e non solo per questa fascia di prezzo): Qualcomm Snapdragon 800 a 2,3 GHz (è quad core) e 2 GB di RAM. Qui parliamo di potenza pura, già ampiamente collaudata su altri dispositivi, ma che comunque da sola non basta a rendere Nexus 5 un prodotti di eccellenza. La memoria interna è da 16 GB (o 32 per 50€ in più) e purtroppo non è espandibile. Troviamo il chip NFC, la Wi-Fi a/ac/b/g/n (quindi la più veloce) e anche la connettività LTE (ma fino a 100 Mbps). Manca la radio FM, la porta ad infrarossi (che non sarebbe strano, se non fosse anche Android 4.4 la supporta ora ufficialmente) e l’uscita video è solo tramite SlimPort (quindi niente MHL). Per chi si chiedeva dell’audio anche lì non abbiamo una criticità insormontabile, ma volume e qualità del suono sono comunque inferiori alla media. Anche questo dettaglio è stato analizzato separatamente in un focus.

LEGGI ANCHE: Focus audio LG Nexus 5

7.0

Fotocamera

LG Nexus 5 11

La fotocamera frontale da 1,3 megapixel è inferiore come qualità rispetto ai top di gamma. Per quanto riguarda la fotocamera da 8 megapixel, l’abbiamo già analizzata nel dettaglio nel focus qua sotto e riassumendo potremmo dire che ha delle potenzialità interessanti, ma è comunque difficile nell’uso quotidiano ottenere uno scatto sopra la media.

LEGGI ANCHE: Focus fotocamera LG Nexus 5

8.0

Display

LG Nexus 5 08

Il display è sicuramente la più grande novità rispetto a Nexus 4, in termini di dimensioni, luminosità e risoluzione. Si tratta di un display da 4,95 pollici in tecnologia IPS con cornici ridotte al minimo per non far aumentare troppo le dimensioni del dispositivo e con una risoluzione full HD (1920 x 1080 pixel). Benché sia molto difficile apprezzare le differenze fra HD e Full HD su uno schermo di queste dimensioni, nel complesso il passo in avanti è comunque notevole, in termini specialmente di luminosità e fedeltà dei colori. Molto buona anche la velocità di reazione al tocco. Si poteva forse osare un po’ di più in termini di contrasto e saturazione e non raggiunge quindi l’effetto “pellicola stampata” di LG G2.

7.0

Software

2013-11-11 11.30.102013-11-11 11.30.22

Android KitKat è un buon passo in avanti in termini di alcune implementazioni e sopratutto per quanto riguarda l’aspetto “esteriore”. Android 4.4 è senza dubbio più bello rispetto al passato, anche se sembra che comunque Google non abbia messo tutto l’impegno dovuto nel suo prodotto di rappresentanza. Se alcune scelte sono state ripensate (via i widget dal blocco schermo e la schermata di aggiunta dei widget torna alla pressione prolungata sulla home come in Gingebread) altre nuove incongruenze sono state introdotte. Chiariamo: KitKat è tutt’altro che bocciato, ma il Nexus dovrebbe essere l’orgoglio Google, la dimostrazione dell’attenzione che l’azienda da al suo OS e invece non è così. Tra le nuove implementazioni interessanti citiamo gli SMS in Hangout (che però potevano essere integrati meglio), le emoji nella tastiera e la possibilità di stampare integrata nel sistema. Approvata al 100% la scelta di inserire Google Now all’estrema sinistra della home, ma inconcepibile come il comando di attivazione “Ok Google” sia disponibile solo in inglese, visto che in generale la ricerca vocale funziona in quasi tutte le lingue.

Software: Browser

Chrome non si smentisce mai e rimane attaccato ai suoi piccoli lag con i denti. A parte questo ci sono comunque dei miglioramenti tangibili rispetto al passato, che però potrebbero essere dovuti anche solo al nuovo processore Snapdragon 800, visto che Chrome su KitKat su Nexus 4 da risultati meno soddisfacenti.

Software: Multimedia

Poche novità dal lato multimediale. Non esiste ancora un riproduttore video standard e le gallerie fotografiche sono diventate due (doppione). L’unica applicazione che si difende bene è Google Play Music che adesso mostra la copertina a pieno schermo quando il telefono è bloccato.

7.0

Autonomia

La batteria da 2300 mAh ha fatto temere a tutti il peggio, vista l’enorme differenza con quella da 3000 mAh presente sul fratello LG G2. La realtà è che riuscirete comunque a farci la “solita” giornata lavorativa, proprio come si fa con quasi tutti i terminali Android di oggigiorno. Batteria intorno ai 3000 mAh sono ancora delle rarità e sono pensate per dei power-user.

10.0

Prezzo

Il prezzo di questo Nexus 5 è così contenuto che rischia di mettere seriamente in difficoltà le altre aziende (LG compresa). 349€ per un hardware di questo tipo è sicuramente difficile da non premiare. Ricordiamo che ci vogliono 399€ per la versione da 32 GB e che al momento si può acquistare solo online.

Benchmark

Benchmark LG Nexus 5

Nota: no, non ci sono errori. Nonostante l’hardware simile LG Nexus 5 ha dato risultati molto inferiori a LG G2 in AnTutu e Quadrant Std.

Confronti e Speciali

Foto

Giudizio Finale

LG Nexus 5

8.0

LG Nexus 5

LG Nexus 5 è in qualche modo un dispositivo controverso. Perché da una parte troviamo un prezzo imbattibile e da un'altra abbiamo comunque un telefono che è ancora lontano dall'essere perfetto, o quantomeno davvero competitivo con i top di gamma. LG Nexus 5 è comunque quanto di meglio potrete mai comprare con 350€ e non solo Android. Per molti poi la parola "Nexus" profuma di aggiornamenti, firmware, mod e divertimento. Non è però così per tutti e un prezzo molto contenuto non può bastare a giustificare tutto. LG Nexus 5 è comunque un acquisto consigliato per tutti e "obbligato" se il vostro budget si ferma a 350€. Questo però non sarebbe ancora vero se doveste avere ancora qualche centinaio di euro da spendere.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Prezzo imbattibile
  • Schermo ampio e ad alta risoluzione
  • Android 4.4 KitKat preinstallato
  • Processore Snapdragon 800
Contro
  • Fotocamera solo nella media
  • Materiali economici
  • Alcune scelte software discutibili
  • Audio sotto le aspettative
LG Nexus 5

LG Nexus 5

confronta modello

Ultime dal forum: