8.4

Recensione LG G8X: si può sdoppiare, ma solo all’occorrenza (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione LG G8x ThinQ

LG ha lanciato solo qualche mese fa il suo top di gamma G8s, che era stato presentato al MWC di inizio anno assieme a V50, il primo smartphone 5G dell’azienda, che si distingueva però ancor di più che per la sua connettività per la disponibilità di un accessorio che ne permetteva di sdoppiare lo schermo. A fine 2019 arriva poi anche G8X di cui vi parleremo oggi, che è una sorta di mix fra i due dispositivi già citati, utilizzando molto dell’hardware di G8s, ma con la compatibilità con un nuovo Dual Screen, mutuato da quello di V50.

LEGGI ANCHE: Recensioni LG

8.5

Confezione

Benché lo smartphone si chiamerebbe in teoria solo G8X ThinQ, questo viene presentato in Italia con la dicitura di LG G8X ThinQ Dual Screen, visto che l’unica versione disponibile include questo accessorio. Oltre all’accessiorio appena citato troviamo anche una custodia trasparente in silicone, un alimentatore da 9V/1.8A e un cavo USB/USB-C. Peccato non sia incluso un alimentatore da 21W. In più abbiamo però anche le cuffie in-ear con cavo in tessuto e i gommini di ricambio.

9.5

Costruzione ed Ergonomia

Indubiamente LG G8X è un prodotto unico dal punto di vista del design e fa quello che nessun altro produttore al momento fa: un retro completamente liscio in un unico pezzo di vetro Gorilla Glass 5 senza variazioni di colore o finitura. Semplice, pulito ed elegante. Il vetro si interrompe solo nel foro dei flash che non possono essere integrati per non creare infiltrazioni luminose. In mano, nonostante questo, non risulta troppo scivoloso e il profilo è realizzato in alluminio lucido. Pesa ben 192 grammi, anche se non se ne risente troppo nell’utilizzo quotidiano, considerando anche le dimensioni abbastanza importanti del prodotto stesso. In più è sempre resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP68 ed ha superato anche i test MIL-STD-810G per cadute e urti.

8.5

Hardware

Dal punto di vista hardware abbiamo quasi una “copia” di quanto visto con il precedente modello (vecchio solo di pochi mesi infatti): processore Snapdragon 855 octa core da 2,84 GHz, GPU Adreno 640, 6 GB di RAM LPDDR4X, 128 GB di memoria interna UFS 2.1 e possibilità di espanderla utilizzando una microSD (ma rinunciando alla seconda nanoSIM). Ottima la connettività: non ci sarà il 5G, ma abbiamo l’LTE fino a 2 Gbps, il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 5.0, l’NFC per i pagamenti mobili (e non solo), la radio FM e anche l’uscita video tramite porta USB-C 3.1. Infine LG si è guardata bene (giustamente) dal levare il jack audio ed ha anche aggiunto un buon lettore di impronte digitali sotto al display, solo un po’ difficile da “centrare” in certe occasioni visto che non comapre indicazione della sua posizione sull’always-on. Buono l’audio stereo e l’audio in generale, visto il supporto al DTS:X (grazie al Quad DAC HiFi) e la calibrazione fatta da Meridian. Rispetto a G8s andiamo però a perdere il sensore per lo sblocco 3D del volto.

SCHEDA: LG G8X ThinQ

8.5

Fotocamera

LG G8X rimane sulle due fotocamere, una scelta che può semrbare controcorrente in un periodo di smartphone con 5 sensori, ma in realtà è molto concreta. Niente fotocamere in eccesso, ma due e di buona qualità. Abbiamo una 12 megapixel ƒ/1.8 stabilizzata otticamente e una 13 megapixel ƒ/2.4 grandangolare. Questa accoppiata è più che sufficiente in praticamente ogni occasioni e gli scatti risultati sono assolutamente al top. Ci sono degli scatti in cui il software di altri smartphone (vedi Apple o Google) producono scatti sostanzialmente “fatti e finiti”, ma anche qui ci muoviamo su livelli molto alti. Anche con poca luce gli scatti sono molto buoni e la modalità notturna aggiunge qualcosa, ma senza stravolgere e sopratutto solo in alcune circostanze. Se dovessimo muovere una richiesta a LG sarebbe quella di rendere l’HDR un po’ più aggressivo, visto che il suo funzionamento sembra sempre un po’ troppo “delicato” nell’elaborare lo scatto finale.

Molto bene anche con la fotocamera frontale da 32 megapixel ƒ/1.9. Ottimi i video prodotti, che sono stabilizzati elettronicamente (oltre che otticamente) anche in 4K a 60fps. A 30fps godiamo anche dell’elaborazione dell’HDR e possiamo passare anche alla fotocamera grandangolare senza interrompere il video. In più abbiam0 un’ultra stabilizzazione attivabile con un semplice tasto, che però abbassa (senza avvisare) la risoluzione a Full HD. È poi adesso possibile fare video in modalità ASMR (ovvero sussurrata) se a qualcuno potesse interessare e ci sono anche i timelapse in 4K. L’audio poi è ottimo e viene registrato a 24 bit.

8.5

Display

LG G8X ThinQ ha uno schermo da 6,4 pollici OLED in formato 19.5:9 e con risoluzione FullHD+ ( 2340 x 1080 pixel). Si tratta di un pannello che si è rilevato ottimo per qualsiasi tipo di utilizzo, anche grazie all’ottima calibratura (DCI-P3 100%) e al supporto dell’HDR10 che in alcune circostanze (seppur non moltissime) aiuta. Il display poi, non avendo i sensori per lo sblocco 3D, ha un notch più piccolo e c’è più spazio per le icone di notifica, così come anche incilinando lo schermo non si nota più le tinte verdastre del modello precedente. Il pannello quindi non è solo più grande ma è anche di qualità migliore.

7.5

Dual Display

La cover Dual Display di questo G8X ad un primo sguardo è praticamente identica a quella di G8s, ma in realtà cambia quasi tutto, ad esclusione del design. È giusto specificarlo perché la cover Dual Display non è proprio un accessorio “trasparente” e sia visivamente che in termini di ergonomia è comunque un prodotto “d’impatto”. Questo permette alla cover di essere però molto robusta e di avere delle cerniere che permettono di tenere il secondo display bloccato all’inclinazione desiderata, senza però rendere troppo complicato il gesto di apertura. Cambia però prima di tutto il sistema di aggancio, non più tramite contatti “wireless”, ma tramite USB-C. Questo significa che la trasmissione dati è estremamente più rapida e stabile. Non si potrà però più caricare lo smartphone mentre è inserito nella cover, se non utilizzando un adattatore magnetico fornito in confezione. Il vero vantaggio di questo cambio è però sicuramente il display, della stessa identica dimensione, risoluzione e tecnologia di quella dello smartphone principale rendendoli quindi indistingubili e utilizzabili a piacimento senza compromessi. In più che ora un piccolo schermo OLED frontale che mostra l’orario, la data, lo stato della batteria e le notifiche in arrivo. Comodo per non dover aprire la cover ad ogni apertura. Visto il cambio di design dello smartphone non c’è più il problema della cover che copre il lettore di impronte digitali (ora frontale), ma se girata di 180° coprirà ancora le fotocamere.

A cosa serve questo Dual Display? Permette di avere due desktop separati e di avviare quindi due applicazioni diverse a pieno schermo, come anche (in pochissime app) di “spalmarle” sui due schermi, come se fosse uno schermo unico. Infine potrete utilizzare i giochi su uno schermo e utilizzare l’altro come controller, configurabile a piacimento. Fra le altre “chicche” abbiamo un potente “selfie flash” e la possibilità di scattare ad angolazioni particolari utilizzando il secondo schermo come mirino. Tutte funzionalità comode e che probabilmente impareremo ad utilizzare tutti i giorni, ma che cozzano con una cover grande e non sempre comoda che invece è pensata per essere utilizzata solo in certe occasioni. Pensate bene a come usereste questo accessorio e se sopportereste di tenerla sempre installato o se invece vi basterebbe agganciarla in certi casi per sfruttare certe funzioni, per esempio in treno per vedere un film ma continuare a chattare con chi volete.

8.0

Software

Pochissime novità nel software di LG G8X ThinQ, se non quelle che riguardano l’integrazione del Dual Screen. Al momento della recensione il software era quello di Android 9.0 Pie aggiornato alle patch di ottobre 2019 e personalizzato con LG UX 9. Se graficamente non ci sono particolari note (nonostante qualche ritocco), bisogna però riconoscere che LG UX è un’interfaccia matura e ricca di piccole chicche interessanti che si scoprono nel tempo. Non mancano il più classico QuickMemo+, la modalità ad una mano e il tasto fisico laterale per lanciare rapidamente Google Assitant. Abbiamo un launcher di gioco con varie ottimizzazioni, la registrazione dello schermo, la possibilità di sdoppiare alcune app e la floating bar per creare delle scorciatoie rapide da aprire al volo dal menù laterale. Il tutto all’interno di un sistema fluido e scattante, come tutti gli ultimi LG top di gamma.

7.5

Autonomia

LG G8X viene dotato di una batteria da ben 4000 mAh, oltre un 10% in più rispetto a G8s di cui abbiamo più volte parlato. Nel complesso i risultati sono comunque più che buoni facendoci superare sempre lo scoglio di una giornata completa e intensa. In più abbiamo la ricarica rapida da 21W e la ricarica wireless da 9W. Se lo utilizzerete con il Dual Screen considerate un consumo un po’ più alto (fra il 10 e il 20%).

6.5

Prezzo

LG G8X ThinQ è disponibile in Italia a 949€. È un prezzo giusto se si pensa alle possibilità dettate dal secondo schermo, ma è troppo alto se si pensa che una soluzione simile deve prima di tutto attirare la curiosità degli utenti che dovrebbero poter testare con mano una soluzione simile. Scendere sotto la soglia psicologica dei 900€ avrebbe sicuramente aiutato. Ci penseranno probabilmente le offerte dei prossimi mesi a rendere questo prezzo più appetibile per molti. LG G8X è poi utile all’azienda per presentare il suo store online.

Tutte le offerte per LG G8X

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

LG G8x ThinQ

8.4

LG G8x ThinQ

LG G8X è il solito ottimo smartphone concreto di LG. Come lo era G8S. In più abbiamo però un Dual Display che davvero aumenta le possibilità di utilizzo dello smartphone e ne amplifica altre. Certo è che il prezzo di lancio potrebbe scoraggiare qualcuno. Chi però vede delle potenzialità in questo Dual Screen non rimarrà affatto deluso dell'acquisto.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Un Dual Display ora più ragionato
  • Completo
  • IP68 e MIL-STD-810G
  • Buona foto/videocamera
Contro
  • Il prezzo di lancio è alto
  • 6 GB di RAM
  • La cover è veramente ingombrante
  • Non c'è più lo sblocco 3D del volto
LG G8x ThinQ

LG G8x ThinQ

8.4

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    6,4" FHD+ / 1080 x 2340 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    32 Mpx ƒ/1.9
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    4000 mAh