8.3

Lenovo Yoga Book (Android), la recensione (foto e video)

lenovo yoga book Emanuele Cisotti




Recensione Lenovo Yoga Book

Lenovo ha sempre portato innovazione grazie alla famiglia Yoga e finalmente abbiamo un degno componente di questa famiglia anche nel mondo Android. Parliamo dello Yoga Book versione Android. Lo stesso prodotto è infatti disponibile anche nella variante Windows.

LEGGI ANCHE: Recensioni Lenovo

9.0

Confezione

La confezione di Yoga Book contiene al suo interno il tablet, un blocco note, la penna, 3 punte con inchiostro, un cavo USB-microUSB e un alimentatore 12V-2A. Solo una cover avrebbe reso perfetta una confezione già molto buona.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

Lenovo Yoga Book è un piccolo prodigio di tecnologia. È estremamente sottile da chiuso (solo 9,6 millimetri) e da aperto è sottile e perfettamente rigido allo stesso tempo. La cerniera che ha reso famosa la famiglia Yoga è ancora al suo posto e quando si va ad inclinare il display questo rimane “immobile” nella posizione richiesta. Questo permette al prodotto di essere utilizzato in varie configurazioni: tablet, notebook, stand o tenda. Yoga Book è così compatto e maneggevole che anche queste due posizioni, solitamente snobbate, si sono rivelate utili in alcune circostanze.

Sul lato destro sono presenti i tasti fisici accensione e volume. Abbiamo poi un connettore per le cuffie, una porta microUSB e una microHDMI. La scocca è realizzata in lega di alluminio e magnesio e, onestamente, può essere confusa per plastica.

7.5

Hardware

Yoga Book è dotato di un processore Intel Atom X5-Z8550 quad core fino a 2,4 GHz e processore grafico Intel Graphics integrato. Abbiamo poi 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. La connettività è garantita dal Wi-Fi a doppia banda ac, dal Bluetooth e dal GPS. Possibile anche scegliere fra la variante solo Wi-Fi e quella 4G. Ma il vero punto forte di questo dispositivo è sicuramente la “tastiera”. Abbiamo virgolettato questo termine perché in realtà la base non include nessun tasto fisico ma un’unica grande superficie touch. Tramite un tasto, sempre touch, è possibile risvegliare la retroilluminazione che disegnerà una tastiera QWERTY completa. Certo, non ci sarà nessun feedback alla pressione, se non una lieve vibrazione, ma fra le varie tastiera touch questa è stata una delle poche ad averci permette di scrivere lunghe frasi senza mai guardare dove andavamo a poggiare le dita. Non sarà mai come una tastiera fisica? Beh, ovvio.

Questa soluzione però permette a Yoga Book non solo di rimanere piatto anche se completamente piegato, ma anche di spegnere la sagoma dei tasti e di utilizzare questa superficie come una grande superficie touch per scrivere e disegnare con la Real Pen in dotazione. In più è possibile sostituire le punte con alcune (3 già presenti) ad inchiostro per poter disegnare su di un foglio (poggiato sopra) e vedere tutto anche sullo schermo. Geniale ed efficace. Buoni gli speaker stereo di questo Yoga Book. Il volume e alto e anche la qualità non è male, sopratutto considerando le dimensioni. La porta microUSB ha supporto OTG.

SCHEDA: Lenovo Yoga Book

6.0

Fotocamera

La fotocamera principale è una 8 megapixel di sufficiente qualità ma non molto di più. È possibile anche registrare video in Full HD e fare foto alle note per salvarle come tale. Nel complesso è forse anche più di quello che ci saremmo aspettati da quello che sembra prima di tutto un portatile, ma non pensate di poterlo utilizzare come fotocamera per le vacanze.

8.0

Display

Questo Yoga Book è dotato di un pannello da 10,1 pollici con risoluzione 1920 x 1200 pixel IPS. Il pannello ha una buona luminosità e una buona risoluzione. Non ci sono molte altre considerazioni da fare su questo display. Non è il migliore sulla piazza, ma si difende bene e per il tempo del nostro utilizzo non abbiamo sentito l’esigenza di qualcosa di meglio.

8.0

Software

Lenovo ha fatto un buon lavoro per adattare Android ad un dispositivo che sembra essere pensato per nascere con Windows. L’interfaccia infatti gestisce le app Android come applicazioni in finestra e permette di ridurle a icona nella barra inferiore. Il tutto è poi controllabile tramite il piccolo trackpad sulla parte touch del dispositivo, oppure direttamente dallo schermo. Non c’è molto altro da aggiungere sul software che a parte queste (ottime) modifiche, per semplificare l’utilizzo quando è utilizzato come un portatile. Nel complesso il software è fluido, benché non perfetto in ogni occasione e si riesce a guardare senza problemi filmati anche fino a risoluzioni superiori a quella del display senza problemi.

Tra i pochi software preinstallati troviamo anche ArtRage per chi vuole disegnare, sfruttando le possibilità offerte dalla penna in dotazione con questo Yoga Book.

8.5

Autonomia

La batteria da ben 8500 mAh (decisamente non male considerando lo spessore ridotto del prodotto) garantisce una lunga durata, sia con navigazione web che con utilizzo multimediale. Con un utilizzo intenso si può arrivare anche a due giorni di autonomia.

7.5

Prezzo

Lenovo Yoga Book viene venduto in Italia a 499€, un prezzo interessante considerando le possibilità del prodotto, anche se ovviamente risulta più caro della concorrenza.

Acquisto

Lenovo Yoga Book con Android è disponibile su ePRICE a 415€.

Foto

Giudizio Finale

Lenovo Yoga Book

8.3

Lenovo Yoga Book

Lenovo Yoga Book non è un "tablet" Android per tutti e questo lo si capisce anche dal prezzo. Questo prezzo è comunque molto vicino ad altri prodotti Android che non offrono neanche una minima parte della flessibilità (anche letterale) di questo prodotto. La penna poi potrebbe convincere molti a comprarne uno.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Sottile ed elegante
  • Utilizzabile in molti contesti diversi
  • La penna funziona in due modalità (e funziona bene)
  • Buona autonomia
Contro
  • Luminosità massima non altissima
  • Il connettore non è Type-C
  • Touchpad non comodissimo
  • Prestazioni buone ma non eccellenti
Lenovo Yoga Book

Lenovo Yoga Book

confronta modello

Ultime dal forum: