7.7

Komu K5 Octa+, la recensione (foto e video)

video Emanuele Cisotti -




Recensione Komu K5 Octa+

 

7.5

Confezione

La confezione è quella più o meno “classica”, con alimentatore da parete, cavo USB-microUSB e cuffie stereo di qualità media. È però inclusa anche una cover in silicone, non particolarmente bella, ma che fa bene il suo dovere, ovvero proteggere il dispositivo in caso di caduta.

7.0

Costruzione ed Ergonomia

Komu K5 Octa 09

Questo Komu K5 Octa+ ricorda in qualche modo il design di iPhone 5s se visto frontalmente, ma basta analizarlo meglio per capire che le somiglianze non sono molte. Lo smartphone è realizzato in plastica, anche se le finiture sono buone e il bordo grigio ricorda un po’ quello di Note 3. Il retro però è di qualità inferiore, con una plastica abbastanza leggera che tatto ha un feeling buono, ma non certo raffinato. La cover è comunque molto ben saldamente agganciata alla scocca del telefono. In mano il peso si fa sentire: circa 150 grammi. Nel complesso abbiamo trovato il design dello smartphone un po’ anonimo, ma comunque non sgradevole e per questo superiore a molti dual SIM.

7.5

Hardware

Komu K5 Octa 12

Questo Octa+ è dotato di un processore Octa core MediaTek da 1,7 GHz, che sembra essere un buon compromesso fra potenza e risparmio energetico. In tutta onestà la necessità di otto core al lavoro in contemporanea è insesistente al giorno d’oggi ed è più un marchio di cui fregiarsi che un vero punto a suo favore. Più interessante il quantitativo di RAM: 2 GB, il doppio della versione non Plus. Questi insieme al processore grafico Mali 450 e la connettività HSUPA fino a 42.2 Mbps, lo rendono comunque uno fra i telefoni più potenti in commercio. La memoria interna è da 16 GB ed è possibile espanderla con una microSD. Lo smartphone supporta il dual SIM (una classica e una micro) ed entrambe le schede supportano il 3G. Presente il GPS e il bluetooth 4.0.

7.5

Fotocamera

La fotocamera è da 14.1 megapixel, un formato un po’ atipico, ma che non nasconde “magagne”. Le foto sono di buona qualità, specialmente con una buona luce e le foto che riusciamo a realizzare sono superiori alle media degli smartphone dual SIM in commercio e ci hanno, come avrete capito, colpito in positivo. L’interfaccia è una rivisitazione della fotocamera standard di Android. Le funzioni aggiuntive sono varie e includono il panorama, lo scatto con il sorriso o l’HDR. L’interfaccia è sì semplificata, ma risulta comunque in parte caotica. Una volta presa la mano però non si avranno particolari problemi. Abbastanza buona anche la fotocamera frontale da ben 5 megapixel.

8.5

Display

Komu K5 Octa 05

Lo schermo è da 5 pollici e ha l’ottima risoluzione di 1920 x 1080 pixel. È un plus molto gradito poi la presenza del marchio “Gorilla Glass 3” per il vetro frontale che lo rende uno schermo molto resistente. Ma lo stupore riguarda proprio la fedeltà dei colori e la luminosità dello schermo di questo Komu K5. Escludendo qualche versione dual SIM di brand più famosi, questo K5 Octa+ è sicuramente lo smartphone dual SIM con lo schermo migliore che abbiamo mai visto. I colori sono fedeli, la luminosità si regola bene in automatico e gli angoli di visione sono quasi assoluti. La parola “risparmio” è difficile pensare che possa essere anche solo affiancata a questo display.

6.5

Software

Screenshot_2014-03-31-12-21-01Screenshot_2014-03-31-12-21-35

Android è alla versione 4.2.2 Jelly Bean e la sua “implementazione” è quasi stock. Le modifiche che troviamo sono comuni a buona parte degli smartphone MediaTek e fanno parte proprio del “pacchetto” fornito dal produttore di CPU. Troviamo per esempio delle voci aggiuntive rapide nella barra delle notifiche (profili audio, rotazione automatica e timeout dello schermo) e alcune voci inedite nel menù delle impostazioni. Sono presenti delle impostazioni relative dei profili audio (se ve lo state domandando, il bug che non fa vibrare i tasti touch se è selezionata la modalità di vibrazione, è sempre presente), la possibilità di installare di default le applicazioni su microSD e anche quella di accendere lo smartphone ad orari prestabiliti. Fra le applicazioni aggiuntive segnaliamo un software per i backup, una to-do list, una bussola 3D, un task manager, la torcia e alcuni software di personalizzazione estetica, che però si riducono in realtà ad alcuni temi e qualche sfondo. Nel video parliamo della possibilità di ottenere i permessi di root, ma ci è stato confermato che è una funzione rimossa nella versione di vendita.

Software: Browser

Il browser preinstallato è quello stock di Android. Non è certo gradevole esteticamente ma il funzionamento è quasi impeccabile. La navigazione è fluida (come già era sui quad core MediaTek) e lo zoom non sembra aver problemi.

Software: Multimedia

Il lato multimediale di questo smartphone è sacrificato. I video vengono riprodotti tutti senza problemi, ma il lettore audio è quello di Android, che ormai speravamo fosse estinto. Per fortuna installare Google Play Music (comunque non perfetto) è questione di pochi tap.

7.5

Autonomia

Buona l’autonomia di questo smartphone che risce a garantire anche oltre la giornata di autonomia con uso medio-intenso, nonostante la batteria sia da “solo” 2000 mAh. Non poi così tanti, vista la dimensione comunque importante dello smartphone.

8.0

Prezzo

K5 Octa+ viene venduto a 349€ un prezzo molto interessante, superiore ad altri prodotti dual SIM, che solitamente vanno di pari passo con “economici”, ma pienamente giustificati.

Acquisto

K5 Octa+ viene venduto sul sito ufficiale Komu (e anche su altri rivenditori).

Benchmark

benchmark komu k5 octa

Foto

Giudizio Finale

Komu K5 Octa+

7.7

Komu K5 Octa+

Molti smartphone dual SIM sono (ormai) di buona qualità, ma pochi ci hanno lasciati con qualcosa in più. Questo è invece il caso di Komu K5 Octa+ che non ha punti negativi di rilievo, ma ha invece almeno un punto positivo molto importante: il suo bellissimo schermo. Da non sottovalutare comunque la fotocamera sopra la media e il processore octa core, che è sì principalmente un marchio per fare colpo, ma comunque ha le sue buone carte da giocare.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Bellissimo schermo
  • Fotocamera sopra la media
  • Supporto dual SIM
  • Assistenza che promette riparazioni rapide
Contro
  • Design anonimo
  • Spessore e peso superiori alla media
  • Software povero
  • Software esteticamente poco rifinito