7.8

Recensione Huawei P40 Lite: per chi non è schiavo di Google (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Huawei P40 Lite

Huawei riparte anche in questo 2020 con il suo primo smartphone di fascia media di nuova generazione: P40 Lite. Questa definizione lo riguarda particolarmente sia perché è il primo P40 ad arrivare sul mercato, sia perché è il primo medio gamma senza servizi Google. Ma andiamo con ordine.

LEGGI ANCHE: Recensioni Huawei

7.5

Confezione

All’interno della confezione bianca di P40 Lite troviamo l’alimentatore da 40W, il cavo USB/USB-C e un paio di cuffie stereo di media qualità.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

P40 Lite è uno smartphone di ultima generazione e come tale ha abbracciato totalmente il nuovo formato allungato, ora con il foro nel display, ma la sostanza non cambia. Abbiamo uno smartphone con display in formato 18:9 che risulta forse quasi un po’ tozzo per la sua larghezza di 7,6 cm, ma che comunque si utilizza bene anche con una sola mano in molte occasioni. È realizzato interamente in plastica e al tatto un po’ si sente, ma si fa perdonare per un design quantomeno leggermente diverso dalla concorrenza. Certo, anche lui si è piegato al modulo fotografico quadrato in alto a sinistra sul retro, ma quantomeno in questo caso abbiamo un blocco colorato con i quattro sensori sperati in modo chiaro dalla cornice nera. In più fra le colorazioni di questi smartphone troviamo anche il bellissimo verde da noi testato. Il peso è di 183 grammi.



8.0

Hardware

L’hardware di questo smartphone ha subito il giusto aggiornamento che ci si aspetterebbe da un anno all’altro. Abbiamo il processore Kirin 810 (con processo produttivo ora a 7nm) octa core da 2,27 GHz, la GPU Mali G52 MP6, 6 GB di RAM e memoria interna da 128 GB in tecnologia UFS 2.1. La memoria è espandibile, ma solo con le nanoMemory di Huawei. Buona la connettività: l’LTE è fino a 400 Mbps, mentre il Wi-Fi è dual band e il Bluetooth 5.0. Non manca l’NFC e il connettore per le cuffie. Manca invece la radio FM. Il lettore di impronte digitali è preciso e veloce ed è posizionato sul lato destro all’interno del tasto di accensione. Basta comunque solo poggiare il dito (senza premere) per risvegliare lo schermo. L’audio è mono e lo speaker è sul lato inferiore come consuetudine: la potenza è più che buona, mentre la qualità è sempre nella media.

SCHEDA: Huawei P40 Lite

7.5

Fotocamera

Non cambia molto nel comparto fotografico di P40 Lite: i sensori rimangono sostanzialmente gli stessi del modello precedente. Abbiamo una 48 megapixel ƒ/1.8, una 8 megapixel grandangolare ƒ/2.4 e una 2 megapixel ƒ/2.4 per la modalità bokeh. Queste si aggiungono un’altra 2 megapixel ƒ/2.4 pr le foto macro. Una novità simpatica, che però incontra gli inevitabili limiti della ridotta dimensione del sensore. Le foto vengono scattate da questo smartphone a qualità più che discreta e sono risultate godibili sotto molti aspetti. Le foto hanno buoni colori, un intervento dell’HDR non troppo “violento” e si riescono a fare degli scatti quasi da top di gamma in condizioni di luce ottimale. Non vi aspettate niente di rivoluzionario, ma siamo rimasti positivamente colpiti. Anche la grandangolare si difende con buona luce, ma soffre maggiormente al calare della luce. Anche la fotocamera principale soffre non poco le situazioni al chiuso o di notte. La modalità notturna migliora decisamente la situazione ma senza stravolgimenti. L’intelligenza artificiale ci è sembrata invece un po’ sbilanciata, falsando alcuni degli scatti che abbiamo realizzato. È forse un bene che di default sia disattivata. C’è poi una modalità AI ultra clarity per foto più nitide attendendo un po’ di più per lo scatto. Una sorta di modalità notturna… per il giorno.

I video si registrano discretamente in Full HD, ma la definizione è solo sufficiente, così come anche la stabilizzazione. Non è certo il punto forte di questo smartphone. La fotocamera frontale da 16 megapixel ƒ/2.0 è buona, ma bisogna fare un po’ di attenzione e fare alcuni tentativi per le situazioni di luce più difficile.

8.5

Display

Il display cresce di dimensioni e arriva a 6,4 pollici LTPS IPS con risoluzione Full HD+ (1080 x 2310 pixel) ed è di discreta qualità. La luminosità massima non è altissima ma è più che sufficiente per molti utilizzi. La taratura dei colori è buona e il vetro esterno non trattiene troppo le impronte. Il punto fondamentale per molti è che lo schermo è semplicemente grande e appariscente con i suoi pochi bordi. Più che sufficiente per la maggior parte delle persone.

7.5

Software

Huawei P40 Lite arriva sul mercato con Android 10 personalizzato con l’interfaccia EMUI 10.0.1. Non ci sono grandi novità e sinceramente speriamo che le prossime iterazioni del software possano far crescere questo software un po’ fermo dal punto di vista delle funzionalità. Troviamo comunque Health per il fitness, la modalità scura (attivabile solo manualmente), la modalità ad una mano, la gesture di navigazione e la funzione di app gemella per sdoppiare alcuni software. Ricordatevi però una cosa: questo smartphone non ha i servizi Google. Cosa significa? Significa che le app le potrete installare tramite App Gallery di Huawei (dove qualche software interessante inizia ad esserci) o da altri store. Per semplificare questa operazione vi viene in soccorso AppGallery che vi indica dove scaricare al meglio e in sicurezza le varie app, come Facebook,  WhatsApp, Telegram, ecc. Cercheremo di farla breve (arriverà un articolo dedicato solo a questo): se siete dipendenti da servizi Google non è lo smartphone che fa per voi. Se semplicemente volete scaricare un po’ di app e non siete avidi utilizzatori dei servizi Google potreste quasi non notare la differenza.

8.0

Autonomia

La batteria da 4.200 mAh è sicuramente uno dei punti forti di questo smartphone. Si riesce ad arrivare vicini a due giorni di utilizzo pieno in molti casi e questo è possibile grazie ad un software che ottimizza moltissimo i consumi energetici. Anche se foste degli avidi utilizzatori dello smartphone durante la giornata riuscirete comunque ad arrivare a fine giornata con una singola carica. In più lo smartphone è anche compatibile con la ricarica rapida da 40W.

8.0

Prezzo

Huawei P40 Lite viene venduto in Italia a 299€ (anche su Amazon), che sono ben 70€ in meno rispetto al modello dello scorso anno. Non male! In più, per chi lo acquista fino al 26 marzo in omaggio si potranno ricevere anche le cuffie Freebuds 3 dal valore di 179€. Trovate maggiori informazioni su questa promozione e sul servizio di assistenza dedicato in questo articolo. Con questa offerta P40 Lite è sicuramente uno smartphone particolarmente interessante nella fascia media.

Tutte le offerte per Huawei P40 Lite

Foto

Giudizio Finale

Huawei P40 Lite

7.8

Huawei P40 Lite

Huawei P40 Lite non è per tutti, perché tantissimi utenti non potrebbero fare a meno dei servizi Google. Ma non è un obbligo e pertanto, se fosse svincolati da Big-G sappiate che in questo P40 Lite potreste trovare un ottimo compagno. Sopratutto se comprato in promozione con le Freebuds 3.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Display ampio e godibile
  • Ottima autonomia
  • Hardware completo
  • Ricarica molto rapida
Contro
  • Non per chi utilizza servizi Google
  • Due fotocamere sono quasi inutili
  • Video tremolanti
  • Alcune app possono creare rogne
Huawei P40 Lite

Huawei P40 Lite

7.8

  • CPU
    octa 2.27 GHz
  • Display
    6,4" FHD+ / 1080 x 2310 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    16 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    48 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    4200 mAh

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.