7.6

Recensione Huawei P30 Lite new edition (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Huawei P30 Lite new edition

In attesa di scoprire i nuovi smartphone top di gamma (e non) del 2020 Huawei è già pronta a lanciare il suo primo smartphone dell’anno. E lo fa riproponendo una versione leggermente rivista di uno dei prodotti più venduti dello scorso anno: Huawei P30 Lite, in una nuova new edition.

Una piccola premessa: P30 Lite new edition è uno smartphone con i servizi Google e per essere tale l’azienda ha dovuto necessariamente utilizzare una “base” già approvata nel 2019 (P30 Lite). In questa recensione scopriremo quali sono le differenze e se vale la pena puntare a questa variante.

LEGGI ANCHE: Recensioni Huawei

8.0

Confezione

La confezione di questo smartphone include l’alimentatore da 18W, un cavo USB/USB-C e un paio di cuffie stereo di media qualità. Una gradita sorpresa per uno smartphone di questa fascia.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

P30 Lite new edition ci ricorda il piacere di utilizzare uno smartphone leggero e sottile. Parliamo di solo 7,4 millimetri di spessore e 159 grammi di peso. Notevole. Questo è possibile anche grazie alla scocca in policarbonato. Sul retro abbiamo una bella colorazione lucida su un pannello semitrasparente effetto vetro e il profilo lucido argentato. I tasti fisici sul lato destro (accensione e volume) hanno un buon click alla pressione.

8.0

Hardware

Benché non sia cambiato moltissimo nell’hardware e proprio qui che troviamo le poche differenze. Andiamo con ordine. Il processore è lo stesso Kirin 710 octa core da 2,2 GHz con GPU Mali G51 MP4. Abbiamo poi sempre la connettività Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 4.2, il chip NFC per i pagamenti e la radio FM. Non manca neanche il jack audio e sul retro troviamo un lettore di impronte digitali classico, che non sarà affascinante e moderno come quello sotto al display ma che spesso offre però una precisione maggiore. Le differenze stanno nelle memorie: ben 6 GB per la RAM e addirittura 256 GB di memoria interna espandibile, rinunciando all’utilizzo della seconda SIM. L’audio è mono ed è garantito dallo speaker inferiore. Non ci sono stati quindi stravolgimenti ma la memoria interna è sicuramente un’aggiunta molto gradita. Le prestazioni sono nel complesso più che buone per un medio gamma, ma abbiamo comunque incontrato qualche micro rallentamento nelle situazioni più concitate.

SCHEDA: Huawei P30 Lite new edition

7.0

Fotocamera

La fotocamera di P30 Lite è una discreta fotocamera per uno smartphone di fascia media, ma un anno è passato e non c’è nessuna differenza rispetto allo scorso anno. Abbiamo sempre il sensore da 48 megapixel ƒ/1.8 che scatta a 12 megapixel grazie al pixel binning, la fotocamera da 8 megapixel ƒ/2.4 grandangolare e un terzo sensore da 2 megapixel ƒ/2.4 per l’effetto bokeh. L’interfaccia di scatto è semplice e troviamo funzionalità come l’intelligenza artificiale (che riconosce le scene e modifica lo scatto di conseguenza), la modalità ritratto, la modalità manuale (o Pro), una modalità notturna e una funzionalità “lenti AR” per giocare con dei simpatici effetti associati al nostro volto. La qualità degli scatti è sufficiente e se in certi casi ci ha anche stupito, in molti altri ci ha lasciato davvero poco colpiti. Con colori sbilanciati e un micromosso sgradito nelle condizioni di luce imperfette. La fotocamera grandangolare può poco in termini di qualità ma è un’aggiunta sicuramente divertente. Di notte le foto sono appena sufficienti e la modalità notturna non sembra cambiare davvero le carte in tavola. La fotocamera frontale aumenta i megapixel e arriva a 32 megapixel ƒ/2.0. I risultati sono sufficienti, ma non c’è stato uno stravolgimento nella qualità e a volte crea qualche artefatto di troppo.

8.5

Display

P30 Lite new edition ha a disposizione un bel display da 6,15 pollici di diagonale realizzato con tecnologia LTPS IPS e con una risoluzione di 2312 x 1080 pixel, ovvero FullHD+. Lo schermo è probabilmente il punto di forza di questo smartphone, che con i suoi bordi ridotti e il piccolo notch a goccia sulla parte superiore è in dubbiamente appariscente, almeno per la fascia di riferimento. Il display è tarabile in due colori e quello vivace attivo di default è indubbiamente quello che molti apprezzeranno di più. La luminosità è poi buona e la sua regolazione automatica fa bene il suo dovere.

8.0

Software

Huawei P30 Lite new edition arriva sul mercato con Android 9.0 Pie aggiornato con le patch di ottobre. L’interfaccia è basata su EMUI 9.1 e sono presenti i servizi Google: in poche parole sul telefono troverete tutte le app a cui siete abituati, compreso il Play Store da cui scaricare nuove app e nessun aggiornamento futuro potrà levarvi queste possibilità. Per il resto si tratta della solita EMUI degli altri smartphone Huawei. Abbiamo la modalità ad una mano, le gesture di navigazione e l’applicazione di ottimizzazione. Come già detto è tutto abbastanza fluido, ma non sembra che i 2 GB di RAM in più lo abbiamo davvero fatto diventare un fulmine.

7.5

Autonomia

La batteria da 3340 mAh non è certo enorme, ma considerando lo spessore e il peso ridotti di questo smartphone è in realtà anche troppo capiente. Non è lo smartphone che si acquista per arrivare a due giorni di autonomia, ma con un utilizzo medio è normale concludere agevolmente la propria giornata di lavoro completa. Presente la ricarica rapida a 18W che permette di dare allo smartphone quella “botta” di energia necessaria a concludere anche le giornate più intense.

7.0

Prezzo

Huawei P30 Lite new edition è disponibile da oggi al prezzo di 349€ (lo trovate su Amazon), leggermente inferiore dello scorso anno. Ci sono due punti di vista che potremmo analizzare per questa prova: il fatto che alla fine sia cambiato poco e che il prezzo sia rimasto altrettanto poco e che in realtà la situazione che ci troviamo davanti oggi è simile a quella che ci troviamo davanti spesso, magari però con il posizionamento delle fotocamere diverso e un nome differente. Difficile non giudicare questo P30 Lite new edition diversamente, ma questo smartphone ci mette davanti alla dura realtà: spesso trattiamo diversamente smartphone che sono quasi lo stesso dispositivo rispetto al modello precedente. 349€ in ogni caso sono a nostro parere un po’ troppi, considerando anche che il modello dello scorso anno si trova su Amazon a 220€.

Come promozione di lancio per tutti coloro che lo acquisteranno entro il 9 febbraio 2020 saranno inclusi nel prezzo le cuffie in-ear ad archetto Huawei Freelace, dal valore di 99,99€. L’operazione è valida per tutti i punti vendita fisici e online che aderiscono all’iniziativa. Per chi invece lo acquisterà presso il Huawei Experience Store di Milano o sul sito ufficiale, aggiungendo 1 euro, riceveranno anche un capo dell’esclusiva capsule collection ANNAKIKI X HUAWEI, la prima collezione di moda al mondo co-creata dall’Intelligenza Artificiale di Huawei e dall’estro creativo della stilista Anna Yang.

Foto

Il video è in arrivo. Verrà aggiornato l’articolo a breve.

Giudizio Finale

Huawei P30 Lite new edition

7.6

Huawei P30 Lite new edition

Huawei P30 Lite new edition è un buon telefono, come lo era quello dello scorso anno. È per questo che, al netto di futuri abbassamenti di prezzi, vale la pena ancora puntare sul precedente modello. Ed è poi anche una lezione di vita per noi recensori: cosa cambia davvero in questi smartphone da un anno all'altro?

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Sottile e leggero
  • Bel display
  • Molta memoria interna
  • Hardware bilanciato
Contro
  • Processore non sempre all'altezza
  • Le fotocamere non stupiscono
  • Si deve scegliere fra microSD e seconda nanoSIM
Huawei P30 Lite new edition

Huawei P30 Lite new edition

confronta modello

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.