8.5

Huawei Ascend Mate 7, la recensione (foto e video)

video Emanuele Cisotti -




Recensione Huawei Ascend Mate 7

Huawei Ascend Mate è stato sicuramente un prodotto interessante fra i phablet di dimensioni particolarmente alte, ma non è stato sicuramente un game changer. Non siamo sicuri che questo Mate 7 potrà arrivare così lontano, ma siamo sicuri che il balzo in avanti sia notevole. Basterà per convincervi di acqusitarne uno?

7.0

Confezione

All’interno dell’elegante confezione di Mate 7 troviamo un alimentatore da parete da 2A, un cavo USB-microUSB con connettori piatti, e un paio di auricolari di buona fattura. Assieme al (piccolo) manuale viene anche incluso l’accessorio per rimuovere i carrellini di microSIM e microSD.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Huawei Ascend Mate 7 def-ifa 7

La prima importante novità con cui ci “scontreremo” sarà la qualità costruttiva. Adesso lo smartphone è quasi interamente realizzato in metallo, portando questo Mate 7 ad un livello di robustezza fino ad oggi solo lontanamente immaginabile per un phablet di queste dimensioni. Certo, in mano non si tiene comodamente e in tasca potrebbe anche darvi fastidio, ma l’ottimizzazione dimensionale di questo telefono è comunque ottima anche grazie allo schermo che occupa ben l’83% della superfice frontale dello smartphone (più di Note 4) e che quindi contiene le dimensioni in uno spazio comparabile ad altri smartphone con schermo da dimensioni inferiori.

I tasti fisici (accensione e volume) si raggiungono con estrema semplicità sul lato destro dello smartphone. La cura dei dettagli è poi notevole: l’antenna NFC è integrata nella scocca metallica esterna e il tasto di accensione (anch’esso in metallo) è stato “decorato” con una zigrinatura.

8.5

Hardware

Huawei Ascend Mate 7 def-ifa 6

I processori HiSilicon (azienda Huawei) non hanno mai reso i dispositivi che ne facevano utilizzo dei prodotti particolarmente brillanti. Il nuovo HiSilicon Kirin 925 migliora in modo sostanziale le prestazioni, anche se non è probabilmente ancora accomunabile ad una CPU Snapdragon. Il processore è un octa-core BIG.little, ovvero realzzato con quattro core Cortex-A7 da 1,3 GHz e quattro core Cortex-A15 da 1,8 GHz. A questo ci aggiungiamo poi 2 GB di RAM, 16GB di memoria interna espandibile e una grande quantità di sensori con processori dedicati (per contenere il consumo enegetico).

La connettività è garantita ovviamente via Wi-Fi e bluetooth 4.0, ma anche con NFC e soprattutto con l’LTE nella sua incarnazione Cat.6 che potrebbe garantire (in Italia al momento nessuna rete lo supporta) velocità fino a 300 Mbps. Sempre parlando di rete Mate 7 è addirittura dotato di due antenne poste sui lati corti del telefono e vengono utilizzate in modo alternato in base a dove viene poggiata la mano. Oltre a questo troviamo anche un lettore di impronte digitali sul retro che, assieme ad un anello argentato studiato per rilevare la presenza del dito sullo stesso sensore, permette di sbloccare il telefono in un attimo e, sopratutto, poggiando il dito in qualsiasi angolazione. La velocità di sblocco è paragonabile a quella di iPhone 5s, con la comodità di poter tenere il dito inclinato in qualsiasi modo, ma con lo svantaggio di non poter vedere (ma solo “toccare”) l’area di lettura.

SCHEDA: Huawei Ascend Mate 7

8.5

Fotocamera

La fotocamera da 13 megapixel Sony con sensore retroilluminato BSI è stata la vera sorpresa di questo smartphone. Gli scatti realizzati da questo Mate 7 non sono solo superiori a qualsiasi altro phablet ma sono superiori (o uguali) a buona parte dei top di gamma delle aziende al momento in commercio. Gli scatti sono pieni di dettagli, con un numero più importante di rumore sono negli scatti notturni, che comunque sono migliori a quasi tutti gli smartphone testati sino ad oggi. L’interfaccia è semplice, molto rapida da utilizzare e sopratutto ricca di tante funzioni (come le foto frontali panoramiche, il tracciamento degli oggetti o lo scatto con una pressione sul lettore delle impronte digitali). A chiudere il cerchio è funzionale lo scatto a schermo bloccato premendo due volte il tasto del volume. Spesso le foto vengono scattate in meno di 1 secondo (anche se a 10 megapixel).

Tra le note che impediscono a questo smartphone di diventare un cameraphone per eccellenza segnaliamo alcuni bug dell’interfaccia (che per esempio non ruota), il fatto che spesso le foto panoramiche vengano più mosse di quello che ci si potrebbe aspettare e l’assenza della registrazione di video in 4K (se mai dovesse servirvi). Per quanto riguarda i video non siamo entusiasti allo stesso livello delle foto. In alcuni casi (come nel video a seguire) il rumore di fondo assume a tratti un suono simile al disturbo digitale.

SAMPLE: FotoVideo

9.0

Display

Huawei Ascend Mate 7 def-ifa 4

Lo schermo è un’unità da 6 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) di ottima fattura. La tecnologia utilizzata è la “classica” IPS e la scelta è assolutamente approvata anche da parte nostra (ma rimuovete la pellicola o quello che vedrete non sarà assolutamente all’altezza). La luminosità si regola in automatico (molto rapidamente) e potrete scegliere un valore medio su cui “variare”. Aumentare la luminosità manualmente al massimo vi permetterà invece di risparmiare un po’ di soldi sulle lampade abbronzanti.

È presente anche una modalità guanti e la fedeltà dei colori è buona. Certo non è un QHD e questo in alcune situazioni lo si può notare, ma solo se affiancato da un prodotto che lo è. Se questo però a permesso di mantenere i costi più bassi noi appoggiamo la scelta di Huawei.

8.5

Software

2014-09-08 14.04.182014-09-08 14.05.35

La Emotion UI 3.0 (se non avete letto la nostra anteprima) a primo impatto non differisce quasi in alcun modo dalle precedenti interfacce Huawei (se non per i tasti virtuali stile Android L che spiccano fin da subito). Scavando però si scoprono tantissime nuove funzionalità che imparerete ad apprezzare rapidamente, come lo scorrere il dito verso il basso per avviare rapidamente la ricerca fra le app (questo ovvia all’assenza di un drawer), la possibilità di accedere alla fotocamera dalla galleria con uno swipe, oppure tutta la gestione della sicurezza (notifiche, permessi, gestione energetica) che avevamo già visto in precedenza, ma che ora è stata affinata.

Grazie attenzione anche all’estetica, in due modalità differenti. Una che ha portato alla creazione di tantissimi nuovi temi (per la prima volta abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta) e un’altra che ha migliorato i dettagli estetici dell’interfaccia EMUI, alla sua terza vesione. Affascinanti le animazioni e rifinite in tantissimi dettagli tutte le applicazioni di Huawei.

Certo, non è tutto oro quel che luccica e anche qui qualche difetto lo abbiamo trovato, come quelli citati nella fotocamera o l’impossibilità per il browser di gestire correttamente l’apertura dei link (li intercetta tutti e spesso però non li apre) che vi costringerà a bloccare l’esecuzione dello stesso.

Software: Browser

Come detto appena sopra il browser soffre di un bug che intercetta ogni link premuto (es, Facebook, Twitter, Play Store, ecc…) e che però poi non li apre correttamente, mostrandovi l’ultima pagina vista in precedenza. Questo bug si presenta per esempio anche con le ricerche fatte in Google Now. Peccato, perché il browser di per sé ci aveva convinto, con buone prestazioni e discreta fluidità.

Software: Multimedia

Di qualità anche il comparto multimediale, grazie ad un lettore video che supporta ogni formato e ad un player musicale che permette di far scorrere il testo dei brani sullo sfondo della home. Entrambi supportano l’abilitazione dell’audio DTS (anche senza cuffie).

8.0

Autonomia

La batteria da 4100 mAh dovrebbe permette di realzzare oltre due giorni di autonomia secondo Huawei. Nelle nostre prove questo è risultato possibile solo un utilizzo blando dello smartphone. Con un uso più intenso arriverete sempre comunque a fine serata con ancora un po’ di autonomia residua, ma mai abbastanza per permettervi di non ricaricarlo la notte.

7.5

Prezzo

Huawei Ascend Mate 7 sarà commercializzato a 499€, un prezzo perfettamente in linea con quello dei phablet top al momento in commercio e comunque inferiore alla concorrenza non-phablet che a volte offre anche caratteristiche inferiori.

Confronti e Speciali

Benchmark

benchmark Huawei Ascend Mate 7

Foto

Giudizio Finale

Huawei Ascend Mate 7

8.5

Huawei Ascend Mate 7

Huawei Ascend Mate 7 si è rivelato un prodotto sorprendente. I suoi punti di forza sono sicuramente lo schermo e la fotocamera. Oltre a questo anche un software rinnovato nelle funzioni e nei dettagli estetici sono un plus che potrebbero incentivarvi all'acquisto. L'interfaccia senza drawer potrebbe ancora far storcere il naso a qualcuno, ma il vero limite sono sicuramente le dimensioni, contenute per essere un 6 pollici, ma comunque molto importanti. Se cercavate un phablet e le funzionalità della penna offerte dalla famiglia Note di Samsung non vi interessano, questo Mate 7 è un prodotto che vi sorprenderà.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo schermo
  • Fotocamera molto buona
  • Software ricco di dettagli
  • Ottima qualità costruttiva
Contro
  • Ancora qualche bug software
  • Le dimensioni non sono per tutti
  • Sporadiche incertezze
  • Con 4100 mAh si poteva fare di più
Huawei Ascend Mate 7

Huawei Ascend Mate 7

confronta modello

Ultime dal forum: