8.6

HTC One Mini, la recensione

Emanuele Cisotti -




Recensione HTC One Mini

HTC One è stato uno smartphone di successo per l’azienda di Taiwan e il fatto che una versione Mini è stata poi successivamente presentata non dovrebbe stupire nessuno. Noi abbiamo provato questo smartphone di fascia medio-alta e ve ne riportiamo le impressioni.

HTC One Mini 3

8.0

Confezione

La confezione della versione Mini di One ha lo stesso contenuto del fratello maggiore. Alimentatore, cavo USB-microUSB, un piccolo accessorio per estrarre la microSIM dal suo alloggiamento e delle cuffie in-ear di qualità nettamente superiore alla media (e per molti probabilmente anche molto gradevoli esteticamente).

9.0

Costruzione ed Ergonomia

HTC One Mini si discosta solo per dei piccoli dettagli dal fratello maggiore, come il bordo in plastica che avvolge il dispositivo o il bilanciere del volume con i tasti separati. Per il resto anche questo dispositivo è realizzato in metallo, abbastanza resistente anche ai graffi, con tasti e bordo bianco in plastica. In mano lo smartphone si tiene bene e si utilizza discretamente anche con una mano (ma consigliamo di testarlo prima a questo riguardo). La forma più allungata è dovuta ai due speaker BoomSound, che lo rendono solo di poco più basso di HTC One (ma garantiscono un ottimo audio).

8.0

Hardware

HTC One Mini 6

I compromessi dal punto di vista hardware, rispetto al fratello maggiore, si concentrano sopratutto nel processore (diventato un dual core Snapdragon da 1,4 GHz) e la RAM (dimezzata a 1 GB). Sono entrambi comunque componenti di qualità, presenti in molti altri dispositivi di fascia media. La memoria interna è di soli 16 GB (in parte già utilizzati), che non essendo espandibli porranno un freno alla vostra voglia di musica, video in HD e videogiochi. La fotocamera è da 4 megapixel e utilizza la stessa tecnologia Ultrapixel di One. Le foto appaiono un po’ sgranate su di un computer, ma se il vostro utilizzo è principalmente sullo smartphone stesso o sui social network, questa fotocamera vi regalerà soddisfazioni maggiori della concorrenza. Ottimi anche gli speaker, con un volume mai sentito su di uno smartphone di fascia “media”. Presente Wi-Fi a/b/g/n, bluetooth 4.0 e GPS, mentre manca NFC. Non manca invece la connettività LTE fino a 100Mbps, rendendolo nel complesso (forse a scapito solo della memoria non espandibile) uno degli hardware più completi per questo tipo di dispositivo.

9.0

Display

Lo schermo è un 4,3 pollici SuperLCD3 protetto con un vetro Gorilla Glass 3. La risoluzione è di 1280 x 720 pixel e la luminosità e la resa dei colori sono così fedeli da non avere niente da temere rispetto alla versione “semplicemente One” e dando filo da torcere a tutta la concorrenza “mini”. Per chi è preoccupato dall’angolo di visione: ottimo anche questo.

8.0

Software

Player audio HTC

HTC ha fatto un ottimo lavoro dal punto di vista software, regalando una interfaccia Sense 5.0 concreta e con un esperienza più ricca rispetto alla concorrenza (anche se secondo noi, rispetto al passato si è persa l’esperienza delle app HTC integrate fra loro). Abbiamo (grazie ad Android 4.2) una barra delle notifiche con vari toggle, ma mancano i widget nel blocco schermo.

HTC Zoe poi è una vera droga

BlinkFeed vi mostrerà gli aggiornamenti dei vostri social network e anche dei vostri siti preferiti (AndroidWorld è tra quelli disponibili di default). Forse non lo utilizzerete come prima pagina (come HTC vorrebbe) ma è comunque funzionale e molto reattivo. HTC Zoe poi è una vera droga. Dopo averci giocato a lungo su HTC One, confermiamo la nostra esperienza positiva con questo software che ha varie funzioni: trovare lo scatto migliore, realizzare simpatici video “riepilogativi” e permettere di applicare effetti dinamici altrimenti impossibili. Risolto poi il bug che caricava 20 foto e un video su Dropbox (se avete l’upload automatico attivato) per ogni immagine scattata con Zoe.

Software: Browser

Il browser gode della stessa fluidità di HTC One, rendendolo di fatto uno degli smartphone di fascia media migliori per navigare sul web.

Software: Multimedia

Ottima la galleria (con la divisione automatica in eventi), il player musicale (che offre il testo e una grafica accattivante durante la riproduzione) e anche il supporto alla lettura di quasi tutti i formati video (anche in Full HD).

7.0

Autonomia

L’autonomia si allinea con quella del fratello maggiore arrivando verso sera, ma probabilmente non fino al momento di andare a dormire. La batteria ha un amperaggio inferiore (1800 mAh) ma probabilmente il numero inferiore di pixel sul display richiede un minor apporto energetico.

7.0

Prezzo

Il prezzo al momento è sconosciuto e si aggira fra i 399 e i 499€. Volendo comunque esprimere un giudizio considereremo il prezzo intermedio di 449€. Il prezzo è interessante, perché al momento lo colloca in una fascia medio-alta in cui One Mini quasi non ha concorrenza (se non gli ex top di gamma a prezzi scontati). 399€ sarebbe il prezzo che lo renderebbe un best buy.

Foto

Giudizio Finale

HTC One Mini

8.6

HTC One Mini

Abbiamo utilizzato molte volte il termine "fascia media", che è la posizione in cui HTC vuole collocare il suo dispositivo, benché il prezzo sia probabilmente leggermente superiore a quanto dovuto. In questo frangente One Mini non ha comunque quasi avversari, offrendo materiali premium, esperienza software pulita e potente, insieme a feature da top di gamma come fotocamera Ultrapixel e audio BoomSound.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Display ottimo
  • Design e materiali di qualità
  • Buoni scatti anche in condizione di scarsa luce
  • HTC Zoe
  • Android 4.2
  • Speaker molto potenti
Contro
  • Prezzo (presunto)
  • Memoria non espandibile
  • Sul PC le foto appaiono "rumorose"
HTC One Mini

HTC One Mini

confronta modello

Ultime dal forum: