HTC Desire 626, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Vi ricordate di Desire 626G? Si tratta di uno smartphone HTC che abbiamo recensito poco più di un mese fa. Un dispositivo discreto, ma penalizzato dal fatto che per supportare le due SIM si è dovuto rinunciare ad uno dei punti forti di HTC: l'interfaccia Sense. Arriva oggi sul nostro mercato la versione "non-G", ovvero quella mono SIM. Scopriamo insieme come si comporta nella nostra recensione

PRO

  • Sense 7 all'ultima versione
  • Buon bilanciamento delle caratteristiche
  • Sistema molto veloce
  • HTC Zoe è tornato

CONTRO

  • Non spicca su nessun fronte
  • Mancano le gesture
  • Fotocamera solo "ok"
  • Davanti c'è un solo speaker

Confezione

All'interno della confezione di Desire 626 troviamo un paio di cuffie stereo, un cavo USB-microUSB e un alimentatore da parete da 1A.

Costruzione ed Ergonomia

Desire 626 non mostra nessuna differenza estetica e costruttiva rispetto al modello dual SIM. Si tratta di un dispositivo veramente molto ben costruito, piacevole da utilizzare nel giornaliero, anche se non esattamente compatto (almeno in altezza). È relativamente leggero (140 grammi) e la colorazione in due tonalità divide la plastica rigida da quella gommata sul bordo che ne aumenta anche il grip. Nel complesso un dispositivo gradevole nelle forme, anche se non certo una novità nel parto design di HTC.

Hardware

A partire dal processore ci sono diverse differenze hardware fra i due modelli. Il processore è uno Snapdragon 410 di Qualcomm, quad core da 1,2 GHz con processore grafico Adreno 306, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile tramite microSD. La connettività è LTE fino a 150 Mbps e la Wi-Fi è b/g/n (e non supporta quindi, purtroppo, le reti a 5 GHz). Il Bluetooth è 4.0 ed è presente anche l'NFC.

Lo speaker è frontale, ma purtroppo solo singolo, offrendo buone prestazioni in termini di volume e qualità, ma tradendo in parte lo spirito HTC.

SCHEDA: HTC Desire 626

Fotocamera

La fotocamera principale è da 13 megapixel e troviamo a supporto, per le situazioni più difficili, un led flash. La qualità è discreta, ma nessuno scatto è mai riuscito davvero a stupirci, rimanendo comunque nella media degli smartphone in questa fascia. L'interfaccia è molto semplice e gradevole da utilizzare (come da sempre su HTC), anche se non sono molte le opzioni a disposizione. I video vengono registrati in Full HD e la fotocamera frontale è da 5 megapixel. Finalmente abbiamo poi il ritorno del vero HTC Zoe, che permette di realizzare simpatici video da condividere con gli amici.

SAMPLE: Foto - Video

Display

Lo schermo è da 5 pollici ed ha una risoluzione di 1280 x 720 pixel, non altissima ma più che discreta su di un dispositivo simile. La tecnologia utilizzata è IPS: i colori sono buoni e la luminosità sopra la media. Rispetto alla variante dual SIM abbiamo poi notato una regolazione della luminosità automatica decisamente più tempestiva.

Software

Android è aggiornato alla versione 5.1 e l'interfaccia è l'ultima incarnazione della Sense 7, facendoci quindi dimenticare il brutto miscuglio di software della versione dual SIM. Purtroppo mancano alcune funzionalità chiave di HTC (in particolar modo le gesture), ma troviamo comunque alcune funzionalità rifinite (come nuovi tasti per la barra di navigazione) e un BlinkFeed con la pubblicità disattivabile. Sempre presenti gli ottimi temi di HTC (ampiamente "componibili") e il widget che aggiorna le app in home screen in base al luogo in cui vi trovate.

Il sistema scorre comunque fluido in ogni occasione e l'esperienza d'uso della Sense si conferma ancora una volta ottimo.

Software: Browser

Le prestazioni del browser non saranno stellari, ma l'esperienza d'uso offerta è comunque buona e navigare (anche con il browser HTC da installare a parte) è soddisfacente anche sui siti più pesanti.

Software: Multimedia

Ottimo il lettore audio di HTC (anche se non è più presente Boomsound con la sua equalizzazione) e buona anche la riproduzione dei video tramite l'ottima galleria HTC, ance se i video supportati sono solo quelli fino alla risoluzione del FUll HD.

Autonomia

La batteria da 2000 mAh offre con un utilizzo medio una giornata piena di autonomia, senza contare la possibilità di utilizzare il risparmio energetico avanzato offerto da HTC.

Prezzo

Il prezzo di lancio di Desire 626 in Italia è 289€. Buono se considerato nel parco prodotti HTC, solo "ok" se guardiamo anche alla concorrenza.

Benchmark

[benchmark ids="1098, 0954, 1185, 0607, 1122"]

Foto

Giudizio Finale

HTC Desire 626

Desire 626 è un buon smartphone di fascia media per HTC. Offre una soluzione alternativa ai più costosi "One" e farà felici i fan dell'azienda con un buon bilanciamento di ogni sua caratteristica. Difficile però che riesca a convincere utenti di altre "fazioni" a passare ad HTC.

Sommario

Costruzione ed Ergonomia 7.5

Hardware 7.5

Fotocamera 7

Display 7.5

Software 8

Autonomia 7.5

Prezzo 7

Voto finale

HTC Desire 626

Pro

  • Sense 7 all'ultima versione
  • Buon bilanciamento delle caratteristiche
  • Sistema molto veloce
  • HTC Zoe è tornato

Contro

  • Non spicca su nessun fronte
  • Mancano le gesture
  • Fotocamera solo "ok"
  • Davanti c'è un solo speaker

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.

Commenta