Recensione Honor 50: ripartiamo da qui

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Honor 50

Ci eravamo lasciati ad aprile 2020 con la recensione di Honor 20, il primo top dell'azienda senza servizi Google. Un anno è mezzo dopo tutto è cambiato: Honor è un'azienda separata, i GMS sono tornati e un nuovo smartphone viene lanciato sul mercato. Scopriamo questo Honor 50.

PRO

  • Elegante e sottile
  • Buon sensore fotografico principale
  • Ricarica molto rapida
  • Tornano i servizi Google

CONTRO

  • Niente jack audio
  • Prezzo non stracciato
  • Memoria non espandibile
  • La modalità multi-video non aggiunge molto

Confezione

La confezione di Honor 50 è la classica a cui ci aveva abituato l'azienda. Abbiamo un cavo USB/USB-C, un piccolo alimentatore da ben 66W e una gradita cover in TPU per proteggere lo smartphone.

Costruzione ed Ergonomia

Honor 50 punta indubbiamente moltissimo al suo aspetto esteriore. Il design è curato e il blocco delle fotocamere, non esageratemente sporgente, è molto caratterizzante e riconoscibile. Il profilo è in metallo mentre il retro sembra essere realizzato in plastica. Ma non fraintendete queste nuove parole perché lo smartphone appare premium sia nell'aspetto che al tatto. In più anche la nostra versione verde (scuro) lucida trattiene pochissimo le impronte. Una sorta di mezzo miracolo. A chiudere il cerchio anche la sottigliezza (7,78 millimetri) e il peso contenuto, di soli 175 grammi. Anche questo un vero record per la categoria.

Hardware

L'hardware di questo Honor 50 è di tutto rispetto. Il processore è uno Snapdragon 778G octa core a 6nm di ultima generazione. Ha una frequenza massima di 2,4 Ghz ed è accoppiato ad una GPU Adreno 642L. La RAM ammonta a 6 o 8 GB in base alla versione e forse qui si poteva osare un po' di più. La memoria interna è rispettivamente di 128 o 256 GB, non espandibile. Abbiamo il 5G, il Wi-Fi 6, il chip NFC e il Bluetooth 5.2. Manca la porta ad infrarossi e il jack audio per le cuffie. Bene il lettore di impronte digitali nello schermo che svolge egregiamente il suo lavoro.

Fotocamera

Honor 50 vanta un sistema quad-cam, che come spesso accade in questi casi conta in realtà principalmente di un singolo sensore di qualità (qui un 108 megapixel ƒ/1.9) accoppiato a dei sensori aggiuntivi minori. Nello specifico abbiamo una fotocamera da 8 megapixel ƒ/2.2, una 2 megapixel ƒ/2.4 bokeh e una 2 megapixel ƒ/2.4 per le macro. Gli scatti realizzati dal sensore principale sono molto buoni per la categoria e si difendono anche con meno luce grazie ad una discreta modalità notturna. Le immagini hanno un buon bilanciamento del colore e compensano un po' di carenza di dettaglio con un po' di nitidezza in più. La messa a fuoco è precisa, ma non neghiamo che durante lo scatto e anche la ripresa video ogni tanto abbia faticato più dell'atteso. Buona anche la fotocamera frontale da 32 megapixel ƒ/2.2 che è molto grandangolare. Male invece il sensore grandangolare da 8 megapixel, che soffre per definizione e per dettaglio.

I video possono essere registrati in 4K a 30fps: hanno una buona definizione e stabilizzazione, anche se ogni tanto appaiono dei microscatti e la messa a fuoco come dicevamo non è affatto perfetta. La fotocaemra frontale purtroppo si ferma al Full HD. Si ferma anche al Full HD tutta la parte di multi-video per registrare video dinamici, con cambi di fotocamera, con doppia inquadratura e con formati diversi. Dovrebbe essere questo il fulcro dell'esperienza di "vlogging" dello smartphone, ma il video risultate non è purtroppo all'altezza. Meglio fare video in 4K e poi montarli con un software di editing.

Display

Il pannello montato su questo Honor 50 è un 6,75 pollici di diagonale con risoluzione FullHD+ (1080 x 2340 pixel). È in tecnologia OLED e corrisponde allo spazio colore DCI-P3 al 100%. Nella modalità Intensa (che è quella che tutti preferirebbero) è forse un po' troppo azzurro rispetto alla media. Ricordiamo poi che lo schermo è curvo. Personalmente la trovo una bella scelta di design, ma bisogna ammettere che potrebbe non essere apprezzato da tutti.

Lo schermo supporta poi un refresh rate fino a 120 Hz, anche in automatico. Il touch sampling è a 300 Hz e c'è la modalità always on.

Software

Honor 50 arriva sul mercato con Android 11 a bordo. Niente HarmonyOS di Huawei, ma soprattutto piena compatibilità con i servizi Google che è una delle ragioni per cui in molti si erano allontanati dai due brand cinesi. Per quanto lo sforzo profuso verso HarmonyOS sia consistente non si può negare che il distacco in termini di numero di app a disposizione sia ancora troppo ampio per tanti.

Non ci sono particolari funzioni integrate nel sistema operativo e benché il sistema sia nel complesso molto fluido non si può negare che ci saremmo forse aspettati un aggiornamento un po' più consistente dell'interfaccia MagicUI di Honor in questo periodo di "assenza". Tutto comunque funziona come dovrebbe e la fuidità come dicevamo è buona, anche se a volte si perde per un attimo la magia della scorrevolezza data dai 120 Hz.

Autonomia

La batteria è una 4.300 mAh che garantisce senza grossi problemi una intera giornata di autonomia con un utilizzo classico. Solo l'utilizzo consistente di giochi o l'effettuare a lungo operazioni come la registrazione 4K potrebbero mettere in difficoltà questo risultato. In ogni caso abbiamo a disposizione la ricarica velocissima a 66W che vi permette di risolvere eventuali carenze energetiche in pochi minuti.

Prezzo

Honor 50 verrà venduto dal 12 novembre a 529€ nella versione 6/128 e a 599€ in quella 8/256. Sono prezzi corretti per il prodotto, anche se sicuramente non esattamente quelli "stracciati" a cui Honor ci aveva abituato. Ma questa è una nuova Honor, che senza la diretta concorrenza di Huawei vuole probabilmente prendere il suo posto.

Nota: dopo la registrazione del video siamo stati informati che sarà disponibile un coupon dal valore di €50 sull'acquisto del prodotto su HiHonor fino all'11 novembre.

Foto

Giudizio Finale

Honor 50

Honor 50 è un buon smartphone della ripartenza. Non ha veri difetti e anzi ha alcune peculiarità: fra tutte l'essere leggero, sottile e ben disegnato. Il prezzo è giusto, ma per essere un'azienda "nuova" forse qualche promozione e sconto sarà il modo giusto per valorizzarlo, in un mercato ormai molto aggressivo.

Sommario

Confezione 8

Costruzione ed Ergonomia 8.5

Hardware 8

Fotocamera 8

Display 8

Software 7.5

Autonomia 7.5

Prezzo 7.5

Voto finale

Honor 50

Pro

  • Elegante e sottile
  • Buon sensore fotografico principale
  • Ricarica molto rapida
  • Tornano i servizi Google

Contro

  • Niente jack audio
  • Prezzo non stracciato
  • Memoria non espandibile
  • La modalità multi-video non aggiunge molto

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Honor 50

Honor 50

  • Display 6,76" FHD+ / 1080 x 2340 PX
  • Fotocamera 108 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 32 MPX ƒ/2.2
  • CPU octa 2.4 GHz
  • RAM 6 GB
  • Memoria Interna 128 GB Espandibile
  • Batteria 4300 mAh
  • Android 11

Commenta