8.6

Honor 10, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Honor 10

Honor è da ormai almeno due anni che presenta il suo top di gamma prima dell’estate, andando a riproporre molto di quanto offerto da Huawei qualche mese prima ma ad un prezzo inferiore. Scopriamo se è così anche nel 2018 per questo Honor 10.

LEGGI ANCHE: Recensioni Honor

Confezione

La confezione di Honor 10 è la classica per l’azienda. Alimentatore con ricarica rapida 5V/4.5A, cavo USB/USB-C e una cover protettiva in silicone.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Honor 10 è realizzato con un frame metallico ed un vetro posteriore curvo. Dal punto di vista del design non cambia molto rispetto a quanto avevamo visto lo scorso anno con Honor 9, se non fosse per il modulo della doppia fotocamera ora sporgente dalla scocca. La vera novità di quest’anno sono le nuove colorazioni cangianti. Parliamo delle due colorazioni blu che in base a come vengono inclinati mostrano sfumatura viola (o verdi) sul bordo o sull’intera scocca. Diciamocelo: non dovreste comprare uno smartphone solo per la sua colorazione, è una pessima idea. Siamo però sicuri che in un panorama di smartphone tutti molto simili questo potrebbe far pendere l’ago della bilancia verso di lui. In mano lo smartphone è comodo da utilizzare grazie alla forma stretta e al profilo leggermente curvo.

8.5

Hardware

L’hardware di questo smartphone è molto simile a quello del top di gamma Huawei, ovvero P20. Abbiamo 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna (purtroppo non espandibili, ma esiste anche una versione da 128 GB) e abbiamo il processore HiSilicon Kirin 970 octa core da 2,36 GHz con co-processore dedicato all’intelligenza artificiale. Abbiamo poi la connettività LTE Gigabit, il Wi-Fi ac a doppia banda ed il Bluetooth 4.1. Non manca l’NFC e la porta ad infrarossi nella parte superiore. Sul frontale troviamo poi il led di notifica nella parte alta ed un lettore di impronte digitali ultrasonico nella parte inferiore. Il fatto di non avere una demarcazione netta della sua presenza non è un grosso problema, ma in generale, per quanto preciso, non lo abbiamo trovato il lettore di impronte più rapido in circolazione. La porta USB-C è 2.0 (non supporta quindi l’uscita video) e non c’è la radio FM, ma possiamo festeggiare perché è invece presente il jack audio da 3,5 millimetri, ormai sempre più raro nei top di gamma. L’audio è mono ed esce solo dalla cassa inferiore, ma ha un buon volume ed una buona qualità.

SCHEDA: Honor 10

8.5

Fotocamera

Anche Honor 10 ha una configurazione a doppia fotocamera, con una fotocamera principale da 16 megapixel ƒ/1.8 e una fotocamera secondaria da 24 megapixel in bianco e nero. Questa fotocamera può lavorare assieme alla principale per scatti a risoluzione più alta, ma ci perderemo nel caso una parte della magia di questo telefono. Anche Honor ha infatti deciso di intraprendere la strada del software che sfrutta l’intelligenza artificiale e lo fa con la sua AI Camera, che però può funzionare solo a 16 megapixel. La AI Camera riconosce le scene e imposta lo scatto al meglio per far risaltare quanto inquadrato. Ma la AI Camera entra in gioco in realtà anche quando non riconosce una scena specifica andando a migliorare lo scatto con una maschera personalizzata. I miglioramenti software basati sull’intelligenza artificiale sono graditi ma non sono una novità. Quello che è una novità è la possibilità di rimuovere il miglioramento dell’intelligenza artificiale dopo lo scatto. Farlo però non sarebbe molto furbo visto che il software va a migliorare realmente la quasi totalità degli scatti, lasciandovi comunque la scelta di tornare indietro. In pratica un’auto-miglioramento post scatto. Per qualcuno potrebbe equivalere a barare, ma qualsiasi algoritmo di miglioramento (incluso l’HDR) non è barare?

Anche al buio gli scatti sono buoni e superiori alla media per la categoria. Non è disponibile però la modalità notturna di P20, ma se avete un cavalletto potete comunque usare la precedente versione della modalità notte allungando il tempo di scatto, anche se non a mano libera. Bene anche i selfie con la fotocamera frontale da 24 megapixel ƒ/2.0. La modalità ritratto permette anche di utilizzare alcuni preset di miglioramento del viso grazie a vari (finti) setup di illuminazione.

Buoni i video, registrabili fino alla risoluzione di 4K a 30 fps. Purtroppo non sono stabilizzati in alcun modo ed è quindi conveniente scendere a 1080p dove la stabilizzazione elettronica lavora bene, anche se con poca luce si vendono un po’ di vibrazioni “software”.

SAMPLE: Foto – Video

8.5

Display

Honor 10 ha un display da 5,84 pollici in tecnologia IPS. La risoluzione è di 2280 x 1080 pixel (quindi Full HD+) ed il formato è quello dei 18:9. C’è anche qui l’ormai onnipresente notch che divide in due la barra delle notifiche. Potete nasconderlo via software, anche se si tratta solo di un’illusione, andando a rendere nera la barra. Le app nella quasi totalità dei casi rimangono comunque sempre “confinate” sotto al notch. È disponibile la regolazione del colore e la possibilità di ridurre in automatico la risoluzione del display per risparmiare batteria.

8.0

Software

Se avete visto la recensione di un qualsiasi smartphone di fascia medio-alta di Honor o Huawei sapete in sostanza già tutto del software. Merita però specificare che in questo caso è basato su Android 8.1 Oreo e che la EMUI è la 8.1. Abbiamo lo sblocco facciale (non fra i più rapidi e precisi), i temi, il telecomando per utilizzare gli infrarossi, l’app “gestore telefono” per modificare i permessi delle app e la modalità ad una mano. Honor introduce poi una galleria smart che crea mini raccolte e mini video dei nostri contenuti divisi per tema. Nel complesso il sistema è fluido e personalizzabile, benché non offra particolari spunti rispetto agli altri smartphone della stessa azienda.

7.5

Autonomia

La batteria è una 3400 mAh che vi porterà sempre e comunque alla fine della giornata lavorativa, anche se purtroppo non basterà per completare due giorni completi. Con un utilizzo più blando però è abbastanza ragionevole arrivare a metà della seconda giornata.

8.5

Prezzo

Il prezzo di lancio di questo Honor 10 è di 399€. Si tratta di un prezzo veramente aggressivo e che lo rende in sostanza uno dei migliori smartphone in generale per rapporto qualità/prezzo. 449€ invece è il prezzo per la variante da 128 GB di memoria interna, con la possibilità di avere 30€ di sconto per chi si registra su HiHonor entro il 20 maggio, ma solo per quest’ultima versione.

Foto

Giudizio Finale

Honor 10

8.6

Honor 10

La perfezione non esiste ma il buon rapporto qualità/prezzo sì. E in questo campo Honor 10 vuole battere tutti. Buon display, buona fotocamera (migliorata dai filtri dell'AI), buona autonomia e software non certo "nuovo" ma comunque ricco di funzionalità.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buon display
  • Buona autonomia
  • AI funzionale per le foto
  • Belli i nuovi colori
Contro
  • Memoria non espandibile
  • USB-C senza uscita video
  • Sistemi di sblocco non rapidissimi o precisissimi
  • Video stabilizzati solo elettronicamente (a 1080p)