6.7

Haier Android Smart TV LE32U5000A, la recensione (foto e video)

video Nicola Ligas




Recensione Haier Android Smart TV LE32U5000A

Abbiamo già parlato delle nuove smart TV con Android di Haier in occasione del loro lancio, sollevando anche qualche perplessità sulla mancata inclusione di Android TV, a favore di un’interfaccia personalizzata. Dopo aver provato il modello più piccolo della serie, quello da 32” (si arriva fino a 49” col più grande), vediamo quindi se i nostri dubbi sono stati smentiti o meno dai fatti.

7.0

Confezione

Nella confezione, oltre a televisore, manualistica varia ed un cavo audio composito, troviamo un telecomando un po’ diverso dal solito, con una tastiera QWERTY sul retro, per scrivere comodamente nei campi di input del televisore, e dotato anche di funzionalità di air mouse, per muovere un puntatore a schermo con la semplice inclinazione del telecomando stesso. Non sarà il più elegante dei telecomandi, ma è efficace e si collega alla TV tramite una chiavina USB, che andrà quindi ad occupare una delle porte presenti.

6.5

Costruzione

Le TV della serie U5000A sono modelli attenti al portafogli, e questo lo si capisce anche solo prendendo in mano il televisore. Materiali plastici un po’ ovunque, non particolarmente eleganti, ma almeno piuttosto leggeri, tanto che il peso complessivo è contenuto. Le cornici attorno allo schermo sono presenti ma comunque non troppo ingombranti, mentre il retro è bombato nella parte inferiore, dove si trovano le numerose porte di comunicazione presenti. Il design nel complesso non è troppo ispirato e le due basi a sostegno del televisore non sono orientabili, e forse fin troppo sporgenti, considerando peso e dimensioni complessive.

Nella parte inferiore destra, guardandolo dal davanti, ci sono anche dei pulsanti (accensione, volume ecc.) che risultano però quasi inutili perché non coadiuvati da alcuna indicazione sul davanti circa le loro funzioni e la loro posizione, che andrà quindi trovata “a tentoni”.

6.5

Hardware

All’interno delle TV della serie U5000A troviamo un processore Cortex-A7 quad-core con GPU Mali-450MP, accompagnato da 1 GB di RAM e 4 GB di memoria interna. Sono specifiche ormai di fascia molto bassa, in particolar modo il SoC, che infatti esibisce performance non sempre all’altezza.

Lo schermo è invece  HD (1.366 x 768 pixel), e le porte di comunicazione presenti sono numerose: 3 HDMI (una con Audio Return Channel), 3 USB (una 3.0), 1 SCART (intramontabile), 1 uscita ottica, 1 common interface, 1 YpbPr, ed una ethernet (ma c’è anche il Wi-Fiassente il Bluetooth). Ah, e ovviamente c’è anche l’ingresso per l’antenna, trattandosi di una TV.

Avrete quindi a disposizione una moltitudine di sorgenti di input, analogiche o digitali, ed inoltre la TV è anche in grado di leggere contenuti (foto, video audio) da pennine USB.

Haier TV Android U5000A -1

6.5

Prestazioni e software

La parte televisiva di questo U5000A funziona come ve la aspettereste, ma non è quella su cui ci siamo concentrati particolarmente. È infatti il lato smart, capitanato da Android, a voler rappresentare l’arma in più di questo modello; peccato però che ci riesca solo in parte.

L’interfaccia è basata su Android 4.4.4 KitKat, anche se di questo ve ne accorgerete solo navigando nelle impostazioni perché comunque la UI è stata del tutto ripensata. Da una parte abbiamo una schermata con dei grandi (fin troppo) tile per alcuni contenuti (ma non tutti); al suo fianco troviamo poi una sorta di app drawer che viene comunque replicato in basso da quello stock di KitKat, ed infine abbiamo una terza schermata dedicata a DLNA e contenuti da pendrive esterne.

Quest’ultima è forse la parte più efficace, perché ci permette di navigare facilmente tra i contenuti e di riprodurli in maniera veloce e fluida. Abbiamo fatto girare filmati fino a risoluzione 2K in MP4 senza alcun problema, senza scatti e con un audio senza ritardi.

Altrettanto però non si può dire della parte Android, che da un lato accusa il fatto di avere app non ottimizzate per il grande schermo (sono le stesse che avreste sul vostro smartphone, con tutte le difficoltà del caso di usarle tramite telecomando, per quanto dotato di air mouse) e dall’altro paga lo scotto di un hardware di fascia bassa, che non riesce sempre a stare dietro a quelle che sarebbero le esigenze delle varie applicazioni.

Haier TV Android U5000A -3

A dispetto infatti dell’accesso completo al Play Store, non si tratta certo di una macchina da gioco, data anche l’assenza del Bluetooth per collegare un controller, ma anche lo streaming di Netflix accusa il colpo, con scatti nel filmato non così infrequenti e non una qualità generale che non è certo la migliore mai vista. Lo stesso discorso vale per la navigazione in internet, aiutata dalla praticità della tastiera inclusa nel telecomando, ma rallentata da una caricamento a volte troppo lento e comunque dalle difficoltà di controllo e scrolling.

Dell’esperienza Android possono insomma rimanere app come quelle dedicate al DLNA o player per contenuti locali, ad esempio, ma in fondo non è che ce ne fosse il bisogno perché c’erano già dei sostituti integrati nel sistema, ed il rischio è alla fine di affidarsi molto poco a questa componente, che poteva senz’altro essere un valore aggiunto maggiore.

7.0

Schermo

Lo schermo della TV è a risoluzione HD (non full HD, come erroneamente detto nel video) con un buon livello di retroilluminazione e dei discreti angoli di visione. I colori sono abbastanza fedeli, anche se non troppo ricchi, ma nel complesso si difende abbastanza bene.

7.0

Prezzo

Haier Android Smart TV LE32U5000A si trova già presso la grande distribuzione (UnieuroEuronics) a 269€, una cifra piuttosto buona considerando l’hardware nel suo insieme e la presenza di Android.

Foto

 

Giudizio Finale

Haier Android Smart TV LE32U5000A

6.7

Haier Android Smart TV LE32U5000A

Haier Android Smart TV LE32U5000A è un televisore compatto e leggero, che potrete anche spostare facilmente da una stanza all'altra, dotato di tante porte diverse per collegarvi dispositivi esterni ed in grado di leggere facilmente contenuti da pennine USB e server DLNA. Peccato che la parte Android, che poteva essere il suo cavallo di battaglia, sia penalizzata sia nell'interfaccia che nelle prestazioni, limitando le sue stesse potenzialità.

di Nicola Ligas
Pro
  • Tutto incluso
  • Tante porte
  • Leggera e facilmente spostabile
  • Legge penne USB
Contro
  • Prestazioni a volte troppo basse
  • Interfaccia da rivedere
  • Lieve ronzio di sottofondo
  • Tasti sul televisore quasi inutili