7.8

BlackBerry KEY2, la recensione (foto e video)

Blackberry Emanuele Cisotti -




Recensione Blackberry KEY2

Ve li ricordate gli smartphone Android con tastiera fisica? No, eh? Probabilmente l’unico dispositivo che potrebbe venirvi in mentre è BlackBerry KeyOne che lo scorso hanno a dimostrato che la tastiera fisica non è morta. E non lo è neanche nel 2018, grazie al nuovo BlackBerry KEY2. Ma andiamo con ordine.

LEGGI ANCHE: Recensioni BlackBerry

7.0

Confezione

La confezione di questo smartphone contiene un paio di cuffie stereo in-ear, un cavo USB/USB-C e un alimentatore 9V/2A.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

BlackBerry KEY2 riparte da dove eravamo rimasti con KeyOne. Onestamente non avevo colto gli svariati miglioramenti rispetto allo scorso anno senza provarlo. Partiamo per esempio dal design, adesso un po’ più squadrato, ma forse ancora più comodo. Realizzato sempre in metallo, adesso ospita una nuova tastiera fisica più piatta ma con i tasti leggermente più ampi (di poco) e sopratutto più silenziosi nella pressione fisica. Il tasto di accensione è stato spostato a destra a fianco del bilanciere del volume e del tasto Comodità, ovvero un tasto con delle scorciatoie programmabili. In mano non è abbastanza leggero (168 grammi) e non troppo spesso con i suoi 8,5 millimetri.

8.0

Hardware

BlackBerry KEY2 è indubbiamente un medio gamma con degli spunti da vero top. Abbiamo un processore Snapdragon 660 octa core da 2,2 GHz con GPU Adreno 512 e ben 6 GB di RAM a supporto. La memoria interna, espandibile con una microSD, è invece da 64 GB. La connettività è buona: LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC e anche radio FM. La porta USB-C è poi 3.1 e non manca il jack audio da 3,5 millimetri. Non è quindi uno smartphone che vuole rinunciare a nulla. Lo speaker è mono ed è posizionato in basso, con una potenza e volume nella media per la categoria. Perfettamente in linea anche la vibrazione che come per ogni business phone deve farsi sentire.

SCHEDA: BlackBerry KEY2

7.5

Fotocamera

KEY2 è dotato ora di un sistema di doppia fotocamera da 12 megapixel. Il sensore principale è un ƒ/1.8, mentre il secondario è un ƒ/2.6 xoom 2x. La fotocamera mostra qualche passo in avanti rispetto al modello dello scorso anno, ma nessuna vera rivoluzione. Tra le impostazioni troviamo anche la possibilità di effettuare l’effetto sfocatura per i soggetti in primo piano, proprio grazie alla nuova seconda fotocamera. Lo scatto è abbastanza veloce ma non fulmineo. Gli scatti sono più che sufficienti, ma come abbiamo già detto, non è questo uno smartphone da comprare per la fotocamera. I video si possono registrare in 4K o in Full HD con stabilizzazione elettronica. Sono anche questi sufficienti ma niente di più. La fotocamera frontale è una 8 megapixel ƒ/2.0 che prende anche questa la sufficienza.

SAMPLE: Foto – Video

8.0

Display

Potrà sembrare anacronistico ma il display di questo smartphone quasi-top del 2018 è da 4,5 pollici. La diagonale è quasi ridicola paragonata alla concorrenza, ma è ovvio che utilizzando una tastiera fisica lo spazio si riduce notevolmente. È in formato 4:3, realizzato con tecnologia IPS e dalla risoluzione di 1080 x 1620 pixel. Il display è luminoso e godibile con ogni condizione di luce. La luminosità automatica è ok, anche se in certi frangenti si è dimostrata un po’ pigra. Presente l’adaptive display che mostra le notifiche anche a schermo bloccato.

8.5

Software

BlackBerry ha messo il suo tocco anche in questa versione del suo software. Abbiamo Android alla versione 8.1 (aggiornato al momento con le patch di maggio) e con alcune modifiche, quasi tutte volte alla produttività, da parte di BlackBerry. Abbiamo una funzione per censurare gli screenshot prima di inviarli, una modalità per proteggere alla vista dei vicini i contenuti che stiamo guardando, un gestore password, un gestore attività e un pannello laterale per accedere al riassunto degli appuntamenti e delle attività. Il tutto è perfettamente integrato con l’Hub, il software che raccoglie tutte le forme di comunicazione dello smartphone in un unico posto. È oggettivamente comodo avere tutto raccolto in un unico posto e dopo un po’ di pratica potrete sostituire GMail, anche se inizialmente necessità di un po’ di cura nel settaggio delle impostazioni.

Abbiamo poi il Locker per proteggere i file e DTEK per controllare lo stato di sicurezza dello smartphone. Impossibile poi non citare le funzionalità offerte dalla tastiera fisica. È possibile scorrere con il dito per navigare nei menù o scrollare siti web o feed social e anche scorrere verso l’alto per accettare una correzione automatica della tastiera predittiva. Infine potrete personalizzare il funzionamento dei singoli tasti fisici sia alla singola pressione che alla pressione prolungata.

Blackberry ha poi lavorato affinché il telefono possa essere lo smartphone Android più sicuro di sempre. Durante l’accensione, ancora prima che compaia il logo dell’azienda avviene un controllo di boot sicuro che verifica l’integrità di hardware e software, in modo che lo smartphone non possa essere stato modificato. Può sembrare una cosa di poco conto per qualcuno, ma è decisamente di rilievo per chi nel telefono tiene informazioni sensibili. È per questo che gli smartphone Android di BlackBerry non a prova di root. Allo stesso modo non è possibile ripristinare una versione precedente del software una volta che gli aggiornamenti di sicurezza sono stati applicati. Il kernel Linux è stato poi ripulito di tutte le parti superflue per questo smartphone, in modo da ridurre al minimo la possibilità di falle che affliggano il telefono.

8.5

Autonomia

La batteria da 3500 mAh stupisce, così come aveva stupito anche l’ultimo smartphone BlackBerry che avevamo testato. Riesce senza problemi ad arrivare non solo alla fine della giornata, ma anche ad andare oltre e portarvi alla fine del secondo giorno, anche con un utilizzo non blando. Anche in una giornata super stress riuscirete comunque a non terminare l’autonomia prima di andare a dormire.

7.0

Prezzo

KEY2 di BlackBerry viene venduto in Italia a 649€, non un prezzo stracciato, ma assolutamente consono per il prodotto, con alcuni componenti top e funzionalità specifiche che solo questo dispositivo può offrire. Non è uno smartphone che venduto ad un prezzo più basso avrebbe sconvolto il mercato e comprendiamo quindi la scelta di BlackBerry.

Acquisto

BlackBerry KEY2 è disponibile a 649€ su Amazon.

Foto

Giudizio Finale

Blackberry KEY2

7.8

Blackberry KEY2

Blackberry KEY2 è uno smartphone diverso, uno smartphone che mancava. Non ha difetti e quindi non scontenterà chi lo aspettava, così come non convincerà i più giovani o chi si è ormai abituato al "full touch" a tornare "indietro". Trova però una sua nicchia di professionisti che solo con una tastiera fisica possono dare il meglio. Oltretutto è quasi l'unica scelta per chi vuole uno smartphone Android davvero sicuro.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Comode scorciatoie da tastiera
  • Ottima autonomia
  • Software curato
  • Bel display
Contro
  • Le fotocamere continuano a non stupire
  • A volte lo scorrimento sulla tastiera non è precisissimo
  • Prestazioni multimediali non eccellenti
  • Prezzo non per tutti

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.