ASUS Zenfone Max, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Fra tutti i dispositivi Zenfone sicuramente la variante Max è stata una delle meno chiacchierate, ma non per questo meno interessanti. Al suo interno si cela infatti una batteria molto capiente. Scopriamolo.

PRO

  • Buona autonomia
  • Buon display
  • Software ricco di funzionalità
  • Ergonomia buona (per il tipo di prodotto)

CONTRO

  • Tasti non retroilluminati
  • Luminosità automatica poco affidabile
  • Fotocamere solo nella media
  • Qualche app di terze parti di troppo

Confezione

La confezione di Zenfone Max contiene un paio di cuffie in-ear con adattatori (di 3 misure in tutto), un cavo USB-microUSB, un adattatore USB-OTG e un alimentatore da 5.2V/1A (e quindi con velocità di ricarica non particolarmente elevata).

Costruzione ed Ergonomia

ASUS Zenfone Max non è un prodotto ovviamente compatto, considerando la dimensione del display e della batteria, ma è comunque gradevole da tenere in mano, grazie ad un rivestimento ruvido della back cover (con effetto pelle) e con un buon mix di materiali è forme diverse. La cover posteriore spiovente sul lato esterno (e forse anche la colorazione scura) aiutano poi a celare lo spessore non indifferente (10,55 millimetri) e il peso di 202 grammi non si nota particolarmente nell'uso quotidiano.

La cover posteriore è estremamente ben salda sulla scocca dello smartphone e nonostante sia in plastica offre un buon feedback al tocco. Nel complesso Zenfone Max, fra tutti gli smartphone dalle batterie generose, è uno di quelli che più ci ha convinto dal punto di vista dimensionale e costruttivo.

Hardware

ASUS ha scelto un modesto, ma molto affidabile, Qualcomm Snapdragon 410 quad core da 1,2 GHz per questo smartphone. In dote abbiamo quindi anche una GPU Adreno 306, supportato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, espandibile utilizzando una microSD da acquistare a parte. Ottimo il fatto di poter espandere la memoria senza rinunciare alla funzionalità dual SIM dello smartphone. La connettività è LTE fino a 150 Mbps, Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 4.0. Manca il chip NFC.

Presente frontalmente un led di notifica, mentre l'audio è garantito da uno speaker sulla parte posteriore. L'audio per fortuna non si attutisce particolarmente quando si poggia Zenfone Max su di una scrivania, ma nel complesso non è comunque particolarmente alto, nonostante la discreta qualità audio.

SCHEDA: ASUS Zenfone Max

Fotocamera

La fotocamera principale è da ben 13 megapixel ed è dotata di una messa a fuoco laser, oltre che di un doppio led flash a doppia tonalità. La fotocamera frontale è invece da 5 megapixel. Il software, come in perfetto stile ASUS, è estremamente ricco di funzionalità come per esempio la modalità a luce bassa (scatta a 3 megapixel), l'HDR, le gif animate o una modalità manuale attivabile anche dalla schermata principale.

Molto comodo il fatto che la luminosità del display si alzi in automatico all'avviarsi della fotocamera. Purtroppo il software diventa lento quando la luce diminuisce e i tempi di scatto si alzano notevolmente, rendendo difficile fare foto ferme. Meglio con buona luce, dove però comunque ci sono altri piccoli problemi con il bilanciamento delle luci. Nel complesso si riescono a scattare foto sufficienti, ma niente  che riesca a spiccare in questa fascia di prezzo. Stesse considerazioni anche per i video alla risoluzione massima di 1080p.

SAMPLE: Foto - Video

Display

Lo schermo ha una diagonale di 5,5 pollici con risoluzione di 1280 x 720 pixel. Questa nonostante non sia certo una risoluzione di rilievo, si "difende" comunque su questo dispositivo. La tecnologia utilizzata è IPS e questo garantisce una luminosità notevole, che soffre però di qualche problema di adattamento automatico (rimane spesso troppo alta con poca luce).

Software

È molto difficile raccontare tutte le funzionalità offerte dall'interfaccia ZenUI di ASUS, in continua evoluzione e particolarmente densa di possibilità. Sempre presenti le gesture a schermo spento, l'utilizzo ad una mano (si attiva con un doppio tap sul tasto home) e le grandi possibilità di personalizzazione del sistema, che permette anche di disattivare del tutto il drawer, di organizzare automaticamente le app in cartelle o, più semplicemente, di cambiare in blocco il tema del launcher. Se preferite potrete invece andare a modificare ogni dettaglio della home dalle preferenze.

Troviamo poi un rinnovato ASUS Mobile Manager che raccoglie molte delle funzionalità di sicurezza del telefono e un nuovo misuratore laser che permette di misurare distanze (con estrema precisione!) fino a 50 centimetri di distanza. Nel complesso il software si è dimostrato molto rapido, nonostante non sia leggerissimo. Discrete le prestazioni del browser che offre alcune comodità non da poco (fra tutte citiamo la "linguetta" per trascinare le pagine).

Autonomia

La batteria da 5000 mAh è "mostruosa" e offre un risultato veramente ottimo. Con un utilizzo intenso si arriva quasi sempre a 2 giorni di autonomia, mentre con un utilizzo medio potrete quasi raddoppiare questo risultato. Ottimo quindi il rapporto capacità/autonomia.

Prezzo

ASUS Zenfone Max viene commercializzato in Italia a partire da 249€ un prezzo buono considerando le caratteristiche del prodotto e la sua autonomia.

Acquisto

Potete acquistare ASUS Zenfone Max su ePRICE.it.

[eprice url="http://www.eprice.it/smartphone-ASUS/d-8489552"]

Benchmark

[benchmark ids="1197, 1506, 1158, 1074"]

Foto

Giudizio Finale

ASUS Zenfone Max

ASUS Zenfone Max è un prodotto che colpisce dove vorrebbe: l'autonomia. In questa categoria è uno dei migliori e riesce a "nascondere" bene la grande batteria con un design ben fatto e una buona ergonomia. Il software, il display e le prestazioni sono poi buone. Solo la fotocamera rimane solo "ok".

Sommario

Confezione 7.5

Costruzione ed Ergonomia 8

Hardware 7

Fotocamera 7

Display 7.5

Software 8

Autonomia 9

Prezzo 8

Voto finale

ASUS Zenfone Max

Pro

  • Buona autonomia
  • Buon display
  • Software ricco di funzionalità
  • Ergonomia buona (per il tipo di prodotto)

Contro

  • Tasti non retroilluminati
  • Luminosità automatica poco affidabile
  • Fotocamere solo nella media
  • Qualche app di terze parti di troppo

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.

Commenta