6.4

Archos TV Connect, la recensione

archos tv connectvideo Emanuele Cisotti -




Recensione Archos TV Connect

Archos dopo tablet e smartphone ha deciso di lanciarsi anche nel mondo dei dispositivi per rendere smart i propri televisori. Parliamo del curioso e non meno interessante, Archos TV Connect.

8.0

Confezione

All’interno della generosa (come dimensioni) confezione di TV connect, troviamo il dispositivo da collegare sopra il televisore, il cavo HDMI-miniHDMI per collegarlo alla televisione, il controller con due batterie e l’alimentatore (abbastanza grosso come dimensioni) per collegarlo all’alimentazione.

6.0

Costruzione ed Ergonomia

TV Connect si divide essenzialmente nel dispositivo agganciare sopra il nostro televisore ed il controller. Il primo è realizzato in plastica rigida lucida e ha un design curioso, ma comunque elegante e non stonerà sopra il vostro televisore (dando però per scontato che sia anch’esso di colore nero, solitamente sempre lucido). Il controller è in plastica opaca e ha una buona ergonomia. Si arriva bene ai tasti funzione e ai due joystick analogici. Più difficoltoso premere i tasti della tastiera qwerty, come anche gli stessi controlli analogici ci sono sembrati troppo piatti per essere utilizzati con comodità (al contrario di Archos Gamepad dove la sottigliezza era sicuramente un pregio in favore della portabilità).

6.0

Hardware

L’hardware all’interno di TV Connect non brilla esattamente per freschezza. Abbiamo un processore TI dual core da 1,5 GHz, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna (è presente uno slot microSD a fianco del tasto di accensione). Troviamo poi una porta microUSB e anche un connettore per un eventuale cavo ethernet (è comunque presente la Wi-Fi, solo b/g/n).

7.0

Software

Android, all’interno di questo dispositivo, è aggiornato alla versione 4.1 Jelly Bean e al momento non ci sono informazioni su un possibile aggiornamento, comunque non particolarmente importante su un dispositivo simile. I software Archos sono quasi tutti un reale valore aggiunto, specialmente dal punto di vista multimediale, come Archos Video, che permette di riprodurre tantissimi formati diversi, ma richiede l’acquisto dei codec per la visione di filmati con audio AC3 (ma potete risolvere con un software alternativo). Sia questo software, che quello musicale permettono di accedere con comodità ai contenuti presenti sui dischi di rete. Dal controller è poi possibile eseguire gestures multitouch, come se stessimo usando due dita sullo schermo. Il software per mappare i tasti dei giochi non compatibili con il controller è gradito, ma spesso è troppo macchinoso da configurare. Nel complesso la gestione del dispositivo è più intuitiva della concorrenza, specialmente grazie all’utilizzo della tastiera fisica qwerty presente sul controller, ma le migliorie che sarebbe possibile apportare sono ancora molte.

8.0

Prezzo

Archos TV Connect è disponibile a 149,99€ sul sito Archos, rendendolo un prodotto accessibile e che permette di portare un sistema Android sul vostro televisore in modo semplice e comunque funzionale.

Giudizio Finale

Archos TV Connect

6.4

Archos TV Connect

A dispetto dei due controlli analogici sul telecomando, che farebbero pensare ad un dispositivo pensato principalmente per giocare, noi consigliamo invece l'acquisto a chi cerca un dispositivo che renda smart e allo stesso tempo Android il vostro televisore e che non vi faccia impazzire ore per scrivere con scomode tastiere virtuali. La funzionalità relativa al gaming la consideriamo quindi solo secondaria.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Prezzo contenuto
  • Presente webcam per chiamate VOIP
  • Tastiera qwerty completa
  • Non sfigurerà in salotto
Contro
  • Sistema di gaming non completo
  • Tastiera scomoda
  • Sistema non performante
  • Puntatore non sempre preciso