La famiglia Vivo S16 senza segreti: design e specifiche prima del lancio

La famiglia Vivo S16 senza segreti: design e specifiche prima del lancio
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Nel panorama del mercato smartphone globale abbiamo visto come Vivo si stia ritagliando un posto in prima fila anche a livello internazionale, con i suoi top di gamma Android che ormai vogliono competere con quelli degli altri big.

Canale Telegram Offerte

L'azienda cinese è fresca della presentazione della serie Vivo X90 e, in attesa che li porti anche nei mercati europei, ci prepariamo al lancio di nuovi modelli di fascia alta. Parliamo della serie Vivo S16, vicinissima al lancio e che ormai conosciamo grazie agli ultimi leak appena emersi in rete.

Le immagini che trovate nella galleria in basso mostrano il design dei tre modelli che dovrebbero venire lanciati nell'ambito della nuova serie di smartphone: Vivo S16, Vivo S16 Pro e Vivo S16e. Le immagini mostrano che i primi due avranno un display con bordi curvi, mentre S16e avrà un display piatto.

Questo vale anche per la parte posteriore: Vivo S16 e S16 Pro dovrebbero sfoggiare una cover curva ai lati, con un modulo fotografico composto da tre sensori e il flash LED incastonato all'interno di un anello argentato.

Il modulo fotografico presenta tre sensori per tutti e tre i modelli della famiglia, disposti verticalmente in un'isola rettangolare.

Il modello più performante S16 Pro dovrebbe avere sotto al cofano un processore MediaTek Dimensity 8200 accoppiato a 12 GB di RAM LPDDR5 e 256 GB di storage interno UFS 3.1. La batteria dovrebbe avere una capacità di 4.600 mAh con supporto alla ricarica rapida da 66W.

Il display di Vivo S16 Pro dovrebbe avere una diagonale da 6,78" ed essere di tipo AMOLED con refresh rate fino a 120 Hz. I sensori fotografici, almeno per S16 Pro e S16, dovrebbero corrispondere ad un principale da 50 megapixel, un grandangolare da 8 megapixel e un macro da 2 megapixel.

Il lancio della serie Vivo S16 dovrebbe avvenire il 22 dicembre in Cina. Non sappiamo se vedremo questi dispositivi anche in Europa, nell'eventualità dovremmo aspettare comunque l'anno prossimo.

Mostra i commenti