Samsung annuncia il sensore ISCOCELL HPX da 200 MP

Samsung annuncia il sensore ISCOCELL HPX da 200 MP
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Samsung ha annunciato il suo nuovo sensore fotocamera per smartphone da 200 MP: si chiama "ISOCELL HPX", e segue i precedenti HP1 e HP3. Tra i suoi punti di forza, la dimensione dei pixel di 0,56 micron: grazie a questa qualità, l'area del modulo della fotocamera può essere ridotta del 20%, dando vita, quindi, alla possibilità di realizzazione smartphone più sottili e piccoli. Inoltre, l'azienda coreana ha utilizzato la tecnologia Advanced DTI (Deep Trench Isolation), che non solo separa ogni pixel individualmente, ma aumenta anche la sensibilità per catturare immagini nitide e vivide. Tra l'altro, la soluzione di messa a fuoco automatica Super QPD consentirà a ISOCELL HPX di avere una messa a fuoco automatica ultra veloce e ultra precisa.

Non manca poi il supporto alla tecnologia "Tetra pixel" (16 pixel in uno), che migliorerà la qualità delle riprese in condizioni di scarsa luminosità. Questa modalità, poi, aiuterà il sensore a passare automaticamente tra tre diverse modalità di illuminazione a seconda della luce disponibile: in un ambiente ben illuminato, la dimensione dei pixel viene mantenuta a 0,56 micron (μm), rendendo 200 milioni di pixel; in un ambiente con scarsa illuminazione, il pixel viene convertito a 1,12 micron (μm), rendendo 50 milioni di pixel; e in un ambiente con scarsa illuminazione, 16 pixel vengono combinati per creare un sensore da 2,24 micron (μm) e 12,5 milioni di pixel.

Questo nuovo sensore supporta la registrazione di video in 8K a 30 fps o 4K a 120 fps e, inoltre, a seconda dell'ambiente di ripresa, l'opzione "Staggered HDR" catturerà ombre e luci intense in una scena con tre diverse esposizioni: bassa, media e alta. Quindi combinerà tutte e tre le foto di esposizione per produrre immagini e video HDR della massima qualità. Per quanto riguarda la disponibilità sul mercato, Samsung non ha ancora annunciato nulla.

Mostra i commenti