Pixel Tablet si tuffa subito nel modding con la LineageOS

Pixel Tablet si tuffa subito nel modding con la LineageOS
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Il mondo Android è da sempre stato caratterizzato da un profondo livello di personalizzazione, e questo vale tanto per chi vuole degli strumenti semplici tanto per chi preferisce una personalizzazione più tecnica.

In quest'ultimo contesto parliamo di modding, ovvero di tutte quelle operazioni che prevedono la modifica dei file di sistema Android per apporre personalizzazione di tipo grafico e di tipo funzionale. E tra gli strumenti di modding più completi troviamo le custom ROM.

Tra le custom ROM attualmente più supportate e diffuse troviamo la LineageOS. La custom ROM è ormai giunta alla versione 20, quella basata su Android 13, e supporta ufficialmente un gran numero di modelli Android. Tra questi sono compresi anche quelli meno recenti, i quali hanno la possibilità di provare l'ebbrezza delle ultime versioni di Android anche se non sono più supportati ufficialmente del produttore.

E nelle ultime ore la LineageOS 20 ha abbracciato un nuovo dispositivo: Google Pixel Tablet, il primo tablet della storia dei Pixel, riceve il supporto ufficiale della custom ROM e di tutte le opzioni e personalizzazioni aggiuntive che offre rispetto alla versione stock di Android.

La LineageOS 20 risulta funzionare correttamente su Pixel Tablet senza particolari criticità. Rimane da capire se le funzionalità esclusive di Pixel Tablet, come la Hub Mode, continueranno a funzionare anche con la custom ROM. Per maggiori dettagli sulla sua installazione vi rimandiamo al sito ufficiale.

Mostra i commenti