OPPO Find N2 è ufficiale, ma è il Find N2 Flip a cui dovreste interessarvi

OPPO Find N2 è ufficiale, ma è il Find N2 Flip a cui dovreste interessarvi
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Come anticipato nelle scorse settimane OPPO ha annunciato oggi al mondo i suoi due nuovi smartphone pieghevoli: OPPO Find N2 e OPPO Find N2 Flip.

Il primo è un'evoluzione del modello che abbiamo recensito circa un anno fa e che non è mai arrivato ufficialmente nel nostro continente. Il design rimane praticamente immutato, ma oltre ai dovuti aggiustamenti nell'hardware (come il passaggio al processore Snapdragon 8+ Gen 1) le vere differenze sono nella qualità costruttiva. OPPO Find N2 è infatti dotato di un nuovo scheletro in fibra di carbonio, più robusto e sottile e che garantisce allo smartphone fino a 400.000 piegature senza dover compromettere in alcun modo il suo sistema di cerniere.

La versione pelle nera vegana di Find N2 pesa 233 grammi, rendendolo di fatto lo smartphone pieghevole "a libro" più leggero sul mercato, addirittura più leggero di alcuni smartphone "classici". La cerniera di apertura, chiama Flexion Hinge è stata poi totalmente ripensata: adesso è composta da 100 componenti, 36 in meno rispetto alla precedente generazione.

Questa nuova cerniera (in fibra di carbonio e lega ad alta resistenza) non è solo più robusta ma ha ridotto la visibilità della piega all'interno del display del 67%, stando alle dichiarazioni dell'azienda. Da aperto lo smartphone non ha poi fessure visibili, rendendo quindi l'esperienza più appagante. Non vediamo l'ora di poter verificare con i nostri occhi.

Il display interno è da 7,1 pollici, può raggiungere i 1.550 nits di luminosità massima ed è protetto da una nuvoa pellicola che riduce i riflessi quando lo smartphone è utilizzato all'esterno. Lo schermo esterno è ancora una volta molto ampio, da 5,54 pollici e mantiene il suo caratteristico formato più squadrato, in opposizione di quanto visto sulla popolare soluzione Samsung. Questo schermo ha una luminosità di picco di 1.350 nits. Entrambi hanno un refresh rate massimo di 120 Hz, ma solo quello interno ha la possibilità di scalare gradualmente fra tutti i livelli fra 1 e 120 Hz.

OPPO Find N2 è dotato di una tripla fotocamera Hasselblad e del processore d'immagine MariSilicon X.

La fotocamera principale è una 50 megapixel ƒ/1.8 IMX980, accoppiata a una 48 megapixel ƒ/2.2 grandangolare e macro e una 32 megapixel zoom 2x ƒ/2.2.

Qualche altra specifica tecnica:

  • batteria da 4.520 mAh
  • Ricarica a 67W (da 0 al 100% in 42 minuti)
  • Connettività 5G
  • Spessore 14,6 mm da chiuso
  • Android 13 con ColorOS 13

Se Find N2 è indubbiamente il top della famiglia pieghevoli di OPPO, è però Find N2 Flip quello che vi farà drizzare le antenne. Solo questo fra i due smartphone presentati oggi infatti arriverà ufficialmente in Europa. Si parla della "maggior parte dei paesi europei", ma considerando l'attenzione riservata all'Italia fino ad oggi non abbiamo ragione di pensare che l'Italia non sia inclusa fra queste.

Non abbiamo una scheda tecnica particolarmente completa per Find N2 Flip ma molto lo possiamo capire dalle immagini che ci sono state fornite. Si tratta di uno smartphone pieghevole "verticale", con un ampio e vistoso display frontale, anch'esso verticale, quando è chiuso. Si tratta di un pannello da 3,26 pollici.

Non sappiamo dire se il formato verticale sia più indovinato di quello orizzontale: dovremo provarlo per farlo. È abbondamentemente più grande di quello di RAZR 2022, che ad oggi era lo smartphone di riferimento da questo punto di vista.

In più vuole risolvere l'altra grande criticità degli smartphone pieghevoli "a conchiglia": l'autonomia. Lo fa con una batteria da ben 4.300 mAh. Un ottimo risultato, considerando che quella di Z Flip 4 è da 3.700 mAh. A questo si aggiunge una versione personalizzata del processore Mediatek Dimensity 9000+ che dovrebbe aiutare a contenere i consumi energetici. L'azienda si vanta poi, come su Find N2 di aver realizzato una piega del display quasi invisibile.

Non vediamo l'ora di scoprire se tutte queste promesse verranno mantenute nel modello che arriverà in Europa a inizio 2023. La battaglia per gli smartphone pieghevoli si sta facendo lentamente sempre più ricca.

Mostra i commenti