I futuri top di gamma OnePlus riceveranno più aggiornamenti degli attuali

I futuri top di gamma OnePlus riceveranno più aggiornamenti degli attuali
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Un aspetto importante da tenere in considerazione quando si acquista uno smartphone nuovo è quello riguardante gli aggiornamenti previsti: ormai diversi produttori promettono update per qualche anno per i loro top di gamma, e recentemente OnePlus ha voluto aggiornare la propria stategia d'aggiornamento per i suoi top di gamma.

Offerte Amazon

In occasione di un evento che si è tenuto a Londra, l'azienda cinese ha condiviso la roadmap dei prossimi progetti in cantiere: in particolare, OnePlus ha condiviso dettagli sulle tempistiche d'aggiornamento dei dispositivi, sulla OxygenOS 13.1, che dovrebbe arrivare nei primi mesi del prossimo anno, e sulla OxygenOS 14, che invece è ancora nelle prime fasi dello sviluppo.

"OxygenOS è una parte integrante di OnePlus, co-creata dai membri della nostra community. In qualità di azienda user-oriented, facciamo tutto il possibile per migliorare l'esperienza dei nostri utenti. Con un numero sempre maggiore di persone che usa il proprio smartphone per lunghi periodi, vogliamo assicurarci di poter offrire a tutti questa possibilità. Questa nuova politica di aggiornamento consentirà agli utenti di accedere ai più recenti aggiornamenti in tema di sicurezza e funzionalità, necessari per garantire l'esperienza fast & smooth tipica di OnePlus per tutta la vita del telefono".

 

da Gary Chen, Head of Software Products di OnePlus.

Per quanto riguarda invece gli aggiornamenti, OnePlus ha dichiarato che per i prossimi top di gamma dell'azienda, ovvero quelli presentati a partire dal 2023, prevede almeno 4 major update della OxygenOS (questo vuol dire che arriveranno 4 diverse versioni di Android) e 5 anni di patch di sicurezza.

La OxygenOS 13.1 sarà un miglioramento dell'attuale versione 13 e arriverà nella prima metà del 2023: questa versione del firmware offrirà miglioramenti all'esperienza utente e si concentrerà sulla sicurezza, visto che porterà sugli smartphone OnePlus una versione aggiornata della funzione Private Safe, e sull'accessibilità.

"Con i nostri utenti che si trovano ad affrontare le sfide di una società sempre attiva, continueremo a proporre soluzioni per migliorare la loro qualità di vita. Per OnePlus è fondamentale creare la miglior user experience possibile. Il nostro team software continuerà a portare avanti la filosofia volta a garantire agli utenti un prodotto sempre veloce, fluido e affidabile. In futuro, OxygenOS sarà più sicuro, stabile e intelligente, capace di funzionare a livello globale grazie a un migliore supporto per l'ecosistema di prodotti OnePlus ora in espansione".

da Crayon Hsieh, Head of OneLab di OnePlus.

Nessuna informazione invece su OxygenOS 14: questa build sarà sicuramente basata su Android 14, ma al momento non sappiamo molto su questa versione del sistema operativo Android. Per questo aggiornamento, bisognerà ovviamente attendere almeno la fine del prossimo anno.

Mostra i commenti