Nothing Phone (1) riceve Android 13 in beta: tante novità, e qualcosa in comune con i Pixel

Nothing Phone (1) riceve Android 13 in beta: tante novità, e qualcosa in comune con i Pixel
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

A valle dell'annuncio ufficiale arrivato qualche mese fa ormai e della nostra recensione completa, si torna a parlare di Nothing Phone (1), lo smarpthone lanciato sul mercato dall'azienda fondata da Carl Pei.

Canale Telegram Offerte

Si parla di aggiornamenti software e in particolare dell'atteso major update ad Android 13. Dopo l'annuncio della beta privata di Android 13, finalmente arriva la versione pubblica di Android 13. Parliamo quindi sempre di una beta, ma accessibile a qualunque possessore di Nothing Phone (1).

L'aggiornamento appena annunciato da Nothing per il suo smartphone corrisponde alla Nothing OS 1.5. Le novità sono molte, andiamo a vederle insieme:

  • Velocità di caricamento delle app incrementata fino al 50%.
  • Più opzioni e colori disponibili tra le personalizzazioni del Material You.
  • Supporto multi-lingue per le singole app installate.
  • Miglioramenti per la privacy:
    • Scelta di quali immagini vengono condivise con ciascuna app. 
    • Notifiche per i permessi per ciascuna app.
    • Richiesta di permesso di accesso ai contenuti multimediali per ciascuna app. 
  • Nuovo scanner QR code nelle impostazioni rapide.
  • Anteprima degli Appunti ogni volta che si copia un testo.
  • Nuovi controlli multimediali.
  • Miglioramento della gestione delle app in background per preservare autonomia. 
  • Live caption per le traduzioni automatiche e istantanee.
  • Incremento della memoria in background.
  • Nuova opzione per ricaricare in maniera dinamica memoria e cache associata alle app.
  • Miglioramenti grafici per i Quick Setting.
  • Nuovi pannelli dei volumi audio.
  • Miglioramenti per la Game Mode.

Oltre a queste novità, i primi utenti che hanno provato la nuova build con Android 13 si sono accorti che Nothing Phone (1) risulta essere il primo smartphone non Pixel a supportare l'app Sicurezza di Google.

Come vedete dagli screenshot che trovate qui in basso, l'app include tutte le opzioni che abbiamo visto sui Pixel eccetto la rilevazione automatica degli incidenti.

Oltre a questo, gli utenti segnalano che questa build non supporta la protezione SafetyNet richiesta da Android e pertanto non prevede la possibilità di usare correttamente Google Pay, Netflix e tutte le app che la richiedono. Ci aspettiamo che questo bug venga sistemato con la prossima release.

L'accesso a questa beta pubblica richiede che l'utente faccia richiesta, il quale dopo l'approvazione riceverà il pacchetto di aggiornamento via OTA. In realtà è possibile velocizzare le cose scaricando il pacchetto OTA dell'aggiornamento, posizionarlo nella memoria interna del dispositivo e procedere all'aggiornamento attraverso la recovery.

Se siete pratici di operazioni del genere potete provarci, a questo indirizzo potete scaricare il pacchetto di aggiornamento alla Nohing OS 1.5 basata su Android 13 (versione SKQ1.211230.001) e tenenedo a mente che è necessario aver aggiornato preventivamente il dispositivo alla Nothing OS 1.1.7.

Nothing Phone (1)

Nothing Phone (1)

  • Display 6,55" FHD+ / 1080 x 2400 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 16 MPX ƒ/2.5
  • CPU octa 2.5 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 128 / 256 GB Espandibile
  • Batteria 4500 mAh
  • Android 12
Mostra i commenti