Motorola non si ferma: in arrivo due nuovi smartphone con processore MediaTek

Motorola non si ferma: in arrivo due nuovi smartphone con processore MediaTek
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Motorola si conferma presente nel settore di mercato degli smartphone, soprattutto per quanto riguarda i medio-gamma Android, ed è nuovamente a lavoro per lanciare dei nuovi dispositivi sul mercato.

Canale Telegram Offerte

A valle del lancio dei nuovi modelli della serie Edge 30, Motorola sembra pronta a infoltire il settore dei medio-gamma con due nuovi dispositivi. Le specifiche e il design di questi dispositivi è appena trapelato online.

Le immagini che vedete nella galleria in basso mostrano i due nuovi smartphone di Motorola sia dalla parte frontale che da quella posteriore. Questi modelli sono identificati dai nomi in codice Devon e Maui rispettivamente.

Relativamente a Motorola Devon, vediamo uno smartphone con un modulo fotografico di forma quasi quadrata. Nell'isola troviamo tre sensori fotografici: il principale scatterà a 64 megapixel con apertura focale f/1.8, poi ci sarà un sensore macro da 2 megapixel e successivamente un sensore di profondità da 2 megapixel.

Sotto il cofano dovremmo trovare un processore MediaTek Dimensity 5G, con un display di diagonale pari a 6,5".

Il display sarà caratterizzato da un foro centrale per ospitare la singola fotocamera anteriore da 16 megapixel.

Relativamente al secondo dispositivo trapelato, il Motorola Maui, capiamo che si tratterà di un modello di gamma medio-bassa. Il processore sarà un MediaTek Helio G37 accoppiato a 3 GB di RAM. Il display avrà una risoluzione HD+ con fattore di forma 20:9. Posteriormente ci saranno tre sensori fotografici, il principale da 16 megapixel e gli altri due da 2 megapixel. Anteriormente ci sarà un sensore da 5 megapixel.

Per entrambi i dispositivi la commercializzazione dovrebbe avvenire sicuramente per il mercato indiano. Ancora non sappiamo nulla sulla presunta data di lancio. Torneremo ad aggiornarvi appena Motorola indicherà questi dettagli.

Mostra i commenti