Matter è ora disponibile sui dispositivi Android

Matter è ora disponibile sui dispositivi Android
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Finalmente anche i dispositivi Android sono abilitati per Matter, l'ultimo standard che permette di configurare in modo rapido tutti i dispositivi compatibili presenti nella smart home. Per usufruire di questa nuova opzione, tra l'altro, gli utenti non dovranno fare nulla: difatti tutti i device Android sono stati aggiornati automaticamente.

Nel dettaglio, i dispositivi abilitati per Matter potranno connettersi alla rete domestica via Wi-Fi oppure Thread. Inoltre, su Android, Google ha introdotto il supporto Matter per "Fast Pair", ovvero una funzionalità che "semplifica la connessione rapida dei dispositivi abilitati per Matter alla rete domestica, a Google Home e ad altre app per la smart home, con la stessa rapidità con cui è possibile associare un set di cuffie. E una volta configurato, sarà facile connettere i tuoi dispositivi Matter con le altre app e gli ecosistemi che scegli".

Per quanto riguarda le tempistiche, i primi dispositivi abilitati per Matter – che saranno riconoscibili da un badge - arriveranno durante le festività natalizie, mentre tanti altri debutteranno nei primi mesi del 2023.

Tra l'altro, Google sta collaborando "con partner di tutto il settore, tra cui Eve, Meross, Nanoleaf, Philips Hue e Tuya, per assicurarci che più dispositivi domestici intelligenti funzionino con Matter".

Infine, il colosso di Mountain View ha collaborato con Samsung per creare un'esperienza "Multi-Admin" più fluida in arrivo nel 2023. Nel dettaglio "Quando apri l'app Google Home, vedrai i dispositivi Matter che sono stati configurati con Samsung SmartThings e hanno l'opzione per aggiungere facilmente quei dispositivi a Google Home e viceversa Nel nuovo anno, abiliteremo ancora più dispositivi Google con Matter e porteremo il supporto iOS nell'app Google Home". 

Mostra i commenti