L'anteprima di Android 13 mostra come i Pixel potranno eseguire lo streaming di app sul PC

L'anteprima di Android 13 mostra come i Pixel potranno eseguire lo streaming di app sul PC
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Durante il CES 2022, Google ha annunciato che entro la fine dell'anno sarebbe stato possibile accedere dal pc a qualsiasi app di messaggistica installata sullo smartphone. Secondo la redazione di "9to5Google" la missione sarebbe riuscita visto che su Android 13 è possibile abilitare lo streaming cross-device tra un Google Pixel ed un Chromebook. Successivamente, però, è stato dimostrato che la nuova funzionalità è pienamente compatibile anche con Windows 11.

Abilitando l'impostazione, l'app di messaggistica aperta sullo smartphone viene visualizzata direttamente sul pc e tutto sembra funzionare perfettamente. Nel dettaglio, il Pixel genera un display virtuale separato che viene trasmesso al laptop/desktop. In questo display "secondario" verranno visualizzate tutte le app di messaggistica: in questo modo sarà possibile aprire un'app sul computer senza chiudere le app in esecuzione sulla schermata principale dello smartphone.

Per quanto riguarda le impostazioni, ad oggi è possibile inviare feedback, interrompere l'app, tornare indietro e ridimensionare il display (inclusa la possibilità di applicare allo schermo visualizzato sul pc una forma di "tablet" invece che quella a forma di "cellulare"). In basso a sinistra, invece, potranno essere visualizzate le app installate sul telefono (oltre a quelle di messaggistica). Su Chrome OS, lo streaming cross-device verrà gestito dall'app "Phone Hub".

Fino ad ora, non è stato ancora possibile provare un altro tipo di app, ma sembrerebbe che per il futuro ci siano ampi spazi di miglioramento. Difatti, seppur limitato, il mirroring sembra funzionare piuttosto bene e questo fa ben sperare riguardo al lancio dello streaming cross-device della serie Pixel.

Via: 9to5Google
Mostra i commenti