Google con Android 14 migliorerà la gesture "Indietro" su tutti gli smartphone

Google con Android 14 migliorerà la gesture "Indietro" su tutti gli smartphone
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Buone notizie in arrivo da Google. L'azienda, infatti, ha confermato che Android 14 porterà in dote su tutti gli smartphone la funzione "Predictive back gesture", ovvero un'opzione che permette di prevedere in maniera precisa quale azione si stia cercando di compiere premendo la gesture "Indietro" e già vista su Android 13. Difatti, non è raro effettuare uno swipe dal bordo destro o sinistro per tornare indietro ma il sistema operativo ci porta direttamente fuori dall'app, causando non pochi disagi.

Per ovviare a questo problema, Google sta progettando una nuova gesture predittiva, che avrà il compito di fornire all'utente un'anteprima della schermata precedente prima di tornare effettivamente indietro. Lo staff di "9to5Google" ha scovato questa funzione integrata nell'app "Google Calendar". Nello specifico, si vede un utente aprire un evento e poi scorrere lentamente all'indietro. Durante questo passaggio, la pagina dedicata agli eventi a schermo intero si restringe fino a mostrare la schermata precedente. In questo modo, l'azienda spera di impedire agli utenti di uscire accidentalmente dall'app nel bel mezzo di un'attività.

 A riguardo, questo tipo di funzione è possibile abilitarla su Android 13 (nella sezione "Opzioni sviluppatore"). In particolare, l'opzione è supportato da app come "Google Phone" e "Google TV".

Altri utenti, invece, come quelli che utilizzano smartphone e tablet Samsung, per utilizzare il "Predictive back" dovranno attendere l'aggiornamento alla One UI 6.0 basata su Android 14, che verrà lanciata il prossimo anno. Insomma, occorrerà attendere ancora un bel po' prima di poter evitare eventuali disagi provocati dal tasto "Indietro".

Mostra i commenti