Home Page > Guide all'acquisto > Miglior smartphone Google

Miglior smartphone Google – Luglio 2022

Miglior smartphone Google – Luglio 2022
Michela Raffaele
Michela Raffaele

La nostra lista dei migliori smartphone Google aggiornata a luglio 2022. Se foste alla ricerca di consigli più generali, vi rimandiamo alla guida miglior smartphone.

Migliori smartphone Google 2022

Google ha iniziato a fare smartphone col proprio marchio sin dai tempi dei Nexus, anche se in collaborazione con altri produttori. Solo con l'arrivo dei Pixel, però, è iniziata la reale avventura di Big G come azienda produttrice di dispositivi mobili, diventati ben presto oggetto di culto per i puristi di Android. Se foste alla ricerca di qualcosa di più generico, possiamo suggerirvi la nostra guida miglior smartphone Android, dove troverete una maggiore differenziazione a livello di prodotti.

Abbiamo diviso i migliori smartphone Google in varie categorie, per rendere più agevole la ricerca. Nella lista a seguire trovate le varie sezioni in cui si divide la guida:

Miglior smartphone Google economico

Non esistono smartphone Google Pixel di fascia bassa, per scelta volontaria di Google stessa. L'azienda americana ha deciso sin da subito di concentrarsi sui top gamma e, solo successivamente, sulla fascia media, dunque non ci sono suoi prodotti dal costo molto contenuto da poter consigliare.

Miglior smartphone Google fascia media

Con l'invenzione della serie "Pixel a", Google ha ufficialmente aperto le porte ai clienti più attenti al rapporto qualità/prezzo. Questi dispositivi montano, infatti, un hardware non al top – comunque di buona fattura – e costano molto meno rispetto ai Pixel top gamma.

Google Pixel 3a / Pixel 3a XL

I Pixel 3a sono considerabili come la versione "economica" dei Pixel 3, anche se hanno molte caratteristiche in comune. Il design è quasi identico, ma non i materiali: in questo caso troviamo una scocca in policarbonato, non impermeabile e senza Gorilla Glass sul display. Il processore è meno potente, visto che parliamo di uno Snapdragon 670. Per fortuna rimane praticamente immutato l'ottimo comparto fotocamera posteriore, costituito da una singola cam da 12 megapixel. Ovviamente non mancano le ottimizzazioni software made by Google, che riescono a garantire un'esperienza fluida e completamente smart. Le uniche differenze tra i due modelli standard e XL sono la grandezza dello schermo, la capacità della batteria e, ovviamente, il prezzo di listino.

Recensione Google Pixel 3a | Pixel 3a XL

Scheda tecnica Google Pixel 3a | Pixel 3a XL

Google Pixel 3 / Pixel 3 XL

I top gamma del 2018 sono stati a lungo al vertice della classifica per quanto riguarda la qualità fotografica e la fluidità del sistema. Al di là del display e della batteria, leggermente più grandi sulla versione XL, montano un hardware identico con uno Snapdragon 845 e 4 GB di RAM. Identica anche la parte fotografica: due sensori da 8 megapixel sul fronte e uno singolo da 12 megapixel sul retro. Sono dotati di un'ottima qualità costruttiva e di certificazione per l'impermeabilità, ma non sono dual-SIM ed hanno batterie non molto capienti.

Recensione Google Pixel 3 | Pixel 3 XL

Scheda tecnica Google Pixel 3 | Pixel 3 XL

Miglior smartphone Google fascia alta

Sebbene i Pixel abbiano un elevato prezzo di listino, il passaggio da una generazione all'altra permette di trovare i modelli meno recenti a prezzi più bassi. Per la fascia alta, dunque, è sufficiente affidarsi agli ex top gamma, in modo da trovare performance di altissimo livello a costi più ragionevoli.

Google Pixel 4a

Pixel 4a è uno smartphone di fascia media; le sue dimensioni contenute (spesso 8,2 mm e con un peso di soli 143 g) lo rendono compatto e utilizzabile agevolmente anche con un sola mano. Dotato di un piccolo schermo da 5,81" in tecnologia OLED, con una risoluzione ottimale in Full HD+. Sotto la scocca di policarbonato troviamo un processore Snapdragon 730 octa core da 2,2 GHz, 6 GB di RAM LPDDR4X e un unico taglio di memoria da 128 GB, purtroppo non espandibili. Pixel 4a è caratterizzato da una singola fotocamera da 12 megapixel ƒ/1.7 stabilizzata otticamente e dotata di tecnologia Dual Pixel. Il foro della fotocamera frontale risiede in alto a sinistra sullo schermo. Tallone di Achille del dispositivo è la batteria da 3.140 mAh che non garantisce sicuramente autonomie stellari. Non è neppure presente la ricarica wireless.

Recensione Google Pixel 4a

Scheda tecnica Google Pixel 4a

Miglior smartphone Google top gamma

Il vero cuore dell'esperienza Google su smartphone sono i Pixel top gamma. Si tratta di prodotti con un ottimo hardware e, soprattutto, un software curato nei minimi dettagli, per assicurare il meglio delle funzionalità smart che la casa californiana può fornire.

Google Pixel 4 / Pixel 4 XL

I Pixel 4 sono i primi Pixel multi-cam sul posteriore, un fattore certamente molto importante per questa serie. Rispetto ai modelli precedenti hanno un SoC aggiornato con Snapdragon 855 e 4 GB di RAM, schermo a 90 Hz e una migliore ricarica wireless. Inoltre, è stato migliorato il Face Unlock, unico sistema di sblocco ora presente su questi dispositivi, ed è stato introdotto un chip Neural Core, che potenzia tutte le funzioni legate all'intelligenza artificiale. Infine, nota di riguardo per il sistema Motion Sense, col quale è possibile usare l'interfaccia tramite gesture a distanza. I prezzi di listino in Italia sono inferiori rispetto ai Pixel 3, dunque un'ottima notizia per chi vuole risparmiare.

Recensione Google Pixel 4 XL

Scheda tecnica Google Pixel 4 | Pixel 4 XL

Google Pixel 6

Google Pixel 6 vanta un display AMOLED da 6,4" con risoluzione FHD+. Per quanto riguarda il comparto fotografico, abbiamo una fotocamera principale da 50 megapixel e una secondaria da 8 megapixel. Inoltre, è possibile registrare video 4K con il supporto di un led flash Doppio. A muovere questo dispositivo troviamo un processore Google Tensor octa e un processore grafico Mali-G78 MP20. In più abbiamo 8 di RAM e 128 / 256 di memoria non espandibile. All'interno del dispositivo troviamo una buona batteria da 4.614 mAh, non removibile.

Recensione Google Pixel 6

Scheda Tecnica Google Pixel 6

Google Pixel 5

Google Pixel 5 è uno smartphone appartenente alla famiglia dei top di gamma, incredibilmente compatto e leggero nonostante le sue dimensioni (144,7 x 70,4 x 8 mm con un peso di 151 g). Sotto la scocca in alluminio riciclato abbiamo un processore Snapdragon 765G octa core, una GPU Adreno 620, 8 GB di RAM LPDDR4 e 128 GB di memoria interna UFS 2.1, purtroppo non espandibile. Per quanto riguarda il comparto fotografico, offre la solita 12,2 megapixel ƒ/1.7 stabilizzata otticamente con l'aggiunta di un sensore grandangolare da 16 megapixel ƒ/2.2. Il piccolo foro della fotocamera frontale interrompe il bel display da 6" (in tecnologia OLED) dai bordi simmetrici. Grande sorpresa è stata la batteria da ben 4.080 mAh, che garantisce un'ottima autonomia anche nelle giornate più intense.

Recensione Google Pixel 5

Scheda tecnica Google Pixel 5

Google Pixel 6 Pro

Pixel 6 Pro si presenta con un design iconico e quasi mai visto! Una soluzione molto particolare con un fascione orizzontale posteriore nero che taglia in due la scocca e nella sua sporgenza include i vari sensori fotografici. Inoltre, è dotato di uno schermo da 6,71" in tecnologia AMOLED e con risoluzione QHD+ (1440 x 3120 pixel). È un eccellente display, curvo ai lati e con refresh rate adattivo a 120 Hz. Lo schermo supporta l'HDR10+. Come motore portante del dispositivo abbiamo un processore "fatto in casa". Si tratta del nuovo Google Tensor da 5nm octa core da 2,8 GHz con processore grafico Mali G78 MP20 e accoppiato con ben 12 GB di RAM. La memoria interna è da 128, 256 o 512 GB ed è di tipo UFS 3.1. Come sempre non è espandibile.

Recensione Google Pixel 6 Pro

Miglior smartphone Google per batteria

Google non si è mai cimentata nella produzione di un vero e proprio battery phone. Anzi, le batterie montate sui suoi modelli sono spesso più piccole rispetto alla concorrenza. Per fortuna esistono delle eccezioni ed è di queste che vi parliamo di seguito.

Google Pixel 6 Pro

In questa categoria ritroviamo Google Pixel 6 Pro, in quanto vanta una corposa batteria da 5.000 mAh pronta a garantirvi una giornata piena di utilizzo. Inoltre, abbiamo una ricarica cablata a 30W e quella wireless a 23W. Non manca la ricarica wireless inversa.

Recensione Google Pixel 6 Pro

Miglior smartphone Google per fotocamera

Uno dei maggiori vanti dei Pixel è la qualità fotografica, considerata da molti al top del settore. Questo grazie soprattutto all'elaborazione software, che permette sempre di ottenere scatti di ottimo livello in ogni situazione di luce, anche di notte.

Google Pixel 6 Pro

Questo Pixel 6 Pro vanta tre fotocamere da degno top di gamma. Abbiamo un nuovo sensore da 50 megapixel ƒ/1.9 stabilizzato otticamente, un 12 megapixel ƒ/2.2 grandangolare e un 48 megapixel ƒ/3.5 stabilizzato otticamente zoom 4x. Bene la fotocamera frontale da 11,1 megapixel ƒ/2.2, che è anche molto grandangolare. Molto bene anche la parte video in 4K a 60fps. Si tratta di un eccellente set di sensori, simile nelle specifiche ad altri top di gamma del 2021! Il comparto fotografico di questo nuovissimo smartphone soddisferà a pieno le esigenze di tutti, compresi gli utenti più pretenziosi.

Recensione Google Pixel 6 Pro

Come scegliamo gli smartphone Google?

Per poter confrontare in maniera analitica i vari smartphone Google sul mercato è necessario tenere ben presenti alcuni punti focali. Qui di seguito riportiamo gli elementi che abbiamo deciso di evidenziare nella nostra selezione, dando una rapida spiegazione per ciascuna categoria.

Display: grandezza dello schermo e qualità dell'immagine sono molto importanti per gestire al meglio l'esperienza utente, ma bisogna valutare anche la tecnologia del pannello, LCD o AMOLED.

Hardware: in questa categoria contano la potenza del processore, la quantità di RAM e memoria interna e l'ottimizzazione che l'azienda ha operato sul singolo smartphone per armonizzare al meglio tali elementi.

Fotocamere: due o più fotocamere sono meglio di una, anche se si deve valutare la qualità del sensore e la versatilità delle eventuali ottiche aggiuntive.

Autonomia: uno degli elementi più semplici da valutare, basta guardare la capacità energetica della batteria montata sullo smartphone. Ma attenti all'ottimizzazione software, che a volte fa la differenza.

Funzionalità: alcuni modelli presentano caratteristiche esclusive, come funzioni smart avanzate, sensori innovativi o anche un design particolarmente ricercato.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell'acquisto.

DA NON PERDERE

Se cercate prodotti differenti dai migliori smartphone Google, qui di seguito potete trovare qualche alternativa:

Mostra i commenti