Come resettare un telefono OnePlus

Come resettare un telefono OnePlus
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Lo smartphone è uno strumento ormai fondamentale nelle nostre vite. Il telefono lo usiamo per lavoro o per studio, per svago e per comunicare costantemente con amici e parenti. Pertanto può risultare davvero fastidioso ritrovarsi il proprio telefono che non funziona a dovere.

Se i problemi iniziano a sorgere con il tempo di utilizzo oppure magari in seguito ad un aggiornamento software, può essere buona norma prova ad effettuare un reset ai dati di fabbrica.

In questa guida andremo quindi a vedere come resettare un telefono OnePlus. Nello specifico, andremo a vedere come effettuare il backup, operazione fondamentale prima di effettuare un reset, e poi come provare il reset anche se il telefono risulta non funzionante o spento.

Indice

Come resettare un telefono OnePlus

Se vi trovate nella situazione in cui il vostro smartphone OnePlus presenta dei problemi, magari risulta lento oppure l'autonomia è calata sensibilmente, allora potreste pensare di effettuare un reset completo per risolvere.

Prima di optare per un reset ai dati di fabbrica, operazione che cancella qualsiasi cosa è memorizzata nella memoria interna, potreste provare delle operazioni più semplici. Andiamo a vedere quali.

Come effettuare un soft reset

Per soft reset si intende il semplice riavvio dello smartphone, accompagnato dalla rimozione di tutti i file presenti nella cache della memoria. La cache è una parte della memoria interna dei telefoni ed esiste con lo scopo di memorizzare tutti i file accatastati durante il funzionamento delle app installate. La cache non contiene dati personali o necessari per il corretto funzionamento delle app, quindi può essere resettata a cuor leggero. Andiamo a vedere come cancellare ala cache e successivamente riavviare il telefono OnePlus:

  1. Accedere alle Impostazioni del telefono OnePlus.
  2. Accedere alla sezione Memoria.
  3. Accedere all'opzione Cache e selezionare Cancella.
  4. Tenere premuto il pulsante di accensione finché non appare il menù di spegnimento.
  5. Selezionare Riavvia e attendere il completamento dell'operazione.

Come effettuare il backup

Se l'operazione del soft reset non ha avuto effetti benefici e non ha risolto i problemi che state riscontrando, allora è il caso di optare per un reset completo del telefono. Prima di andare a vedere come resettare ai dati di fabbrica un telefono OnePlus, è opportuno effettuare il backup di tutti i dati personali memorizzati sul telefono. Per dati si intende foto, video, documenti scaricati e preferenze sulle app installate. Andiamo a vedere come fare:

  1. Andare nelle Impostazioni cliccando sull'app con icona a forma di ingranaggio che trovate nella schermata principale o nella lista delle applicazioni (app drawer)
  2. Cliccare su Account
  3. Selezionare Google
  4. Cliccare su Sincronizza
  5. Tornare alla pagina Backup e ripristino
  6. Cliccare su Backup dei miei dati
  7. Attivare l'opzione Attiva backup

In questo modo verrà effettuato il backup dei dati personali e delle app installate sul cloud, associando il backup stesso al proprio account Google. Questo potrà essere ripristinato tramite l'accesso al proprio account Google sul proprio telefono OnePlus. Chiaramente il ripristino andrà effettuato a reset ultimato, ovvero quando il dispositivo si riavvia per la prima volta dopo essere stato resettato.

Come effettuare il reset

Andiamo ora a vedere come effettuare un reset completo del proprio telefono OnePlus. Questa operazione porterà il telefono nella stessa condizione in cui l'avete preso per la prima volta dalla scatola, ecco perché si dice reset ai dati di fabbrica. Prima di farlo è fondamentale assicurarsi di aver salvato tutto nel backup:

  1. Andare nelle Impostazioni cliccando sull'app con icona a forma di ingranaggio che trovate nella schermata principale o nell'App drawer
  2. Selezionare Sistema
  3. Selezionare Opzioni di reimpostazione
  4. Selezionare Cancella tutti i dati
  5. Inserire il codice di sblocco (se richiesto)
  6. Confermare con Cancella la memoria interna
  7. Confermare il reset ai dati di fabbrica con Cancella tutti i dati.
  8. Il reset del telefono durerà qualche minuto e alla fine del processo il telefono si riavvierà.
  9. A questo punto sarà possibile reimpostarlo da zero come se fosse nuovo.

Come resettare un telefono OnePlus bloccato

Ci sono altri casi in cui un reset come descritto sopra è impossibile da effettuare. Questo accade quando il telefono OnePlus risulta bloccato per qualche motivo, per un malfuzionamento che ne impedisce il riavvio o semplicemente perché non è possibile usare il touch perché lo schermo è rotto.

Andiamo quindi a vedere come effettuare il reset se il telefono risultato spento. Per fare ciò si potrà sfruttare la modalità recovery del telefono, una modalità inclusa in tutti gli smartphone Android che prescinde dal software principale e che è accessibile anche se il telefono non si riavvia normalmente:

  1. Caricare la batteria almeno fino al 30%.
  2. Spegnere il telefono.
  3. Tenere premuti contemporaneamente il tasto di accensione e di riduzione del volume finché il telefono non si accende, poi rilasciare entrambi i pulsanti.
  4. Attendere fino a 30 secondi per vedere la schermata della recovery mode.
  5. Selezionare la lingua nella schermata con il logo OnePlus.
  6. Utilizzare i tasti del volume per scorrere fino a Cancella dati e cache, quindi premere il tasto di accensione per selezionare l'opzione.
  7. Utilizzare i tasti del volume per scorrere fino a Cancella tutto (musica, foto, ecc.), quindi premere il tasto di accensione per selezionare l'opzione.
  8. Confermare la scelta. Il completamento del ripristino può richiedere alcuni secondi.
  9. Utilizzare i tasti del volume per scorrere fino a Reboot system now, quindi premere il tasto di accensione per selezionare l'opzione. Il completamento del riavvio può richiedere alcuni minuti.

Come resettare un telefono OnePlus da spento

Un telefono OnePlus che ha problemi e non si accende potrebbe comunque essere ripristinato e tornare a funzionare tramite un reset da Recovery mode. In tal caso, potete provare ad applicare la procedura che abbiamo appena descritto qui sopra.

È bene notare che ci sono diversi aspetti che potrebbero inficiare la buona riuscita dell'operazione, come la bassa carica della batteria. Quindi assicuratevi di tenere in carica lo smartphone per un paio d'ore prima di provarci. Questo risulta fondamentale soprattutto per i telefoni non funzionanti, per i quali può essere impossibile visualizzare lo stato di carica della batteria.

Mostra i commenti