Come registrare le telefonate con Android gratuitamente

Come registrare le telefonate con Android gratuitamente
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Ogni smartphone Android include tante funzionalità interessanti. Tra queste, una piuttosto utilizzata è quella che consente di registrare le chiamate, sia quelle con contatti sconosciuti che le conversazioni con contatti regolarmente memorizzati in rubrica.

Prima di passare alle applicazioni che consentono di registrare le telefonate, chiariamo che la Legge ammette questo tipo di registrazioni, a patto che non vengano divulgate pubblicamente. Ovviamente è sempre obbligatorio avvertire l'interlocutore della nostra intenzione di salvare ciò che ci stiamo dicendo.

Difatti, registrare una telefonata all'insaputa del nostro interlocutore potrebbe essere vista come una violazione della privacy. Inoltre, è doveroso fare un richiamo alla decisione di Google nello scorso aprile, ovvero quella di rimuovere definitivamente le API che permettono la registrazione delle chiamate su Android alle app di terze parti. Per il momento tale decisione non sembra sia stata messa in pratica, ma non è da escludere che, in futuro, diventi proprio impossibile registare le chiamate.

Dunque, tenendo a mente questi passaggi, vediamo come è possibile registrare le telefonate con Android. Se vi interessasse invece la stessa guida, ma per iPhone, la trovate qui.

Indice

Registratore di chiamate

Un'applicazione che può risultare utile per registrare le chiamate è "Registratore di chiamate". L'app, infatti, consente di registrare le telefonate, di aggiungere note e addirittura di condividere i file audio con Google Drive oppure Dropbox.

Il funzionamento è piuttosto semplice. Dopo aver installato l'applicazione, occorre autorizzare tutti i permessi richiesti (premendo sempre su "Consenti"). Successivamente, l'app registrerà le telefonate sia in entrate che in uscita in maniera automatica. Per riascoltare le telefonate, invece, è sufficiente aprire l'app e qui, archiviate nella Inbox, ci saranno tutte i file audio (sarà sufficiente premerli per ascoltare). I file, inoltre, possono essere salvati anche in MP3.

Infine, esistono tre impostazioni predefinite per le registrazioni automatiche:

  • Registra tutto: registra tutte le chiamate ad eccezione di quelle con i contatti che hai deciso di escludere
  • Ignora tutto: non registra nessuna chiamata tranne quelle con i contatti che hai selezionato.

L'applicazione è gratuita, ma è disponibile anche la versione a pagamento che include diverse funzioni in più, come ad esempio il salvataggio automatico di alcune chiamate con contatti predefiniti.

Registra chiamate - Cube ACR

Registra chiamate – Cube ACR è un'altra applicazione, anche gratuita, molto interessante per registrare le telefonate su Android. L'app, così come indicato sul Play Store, prevede la registrazione anche delle chiamate che avvengono, ad esempio, su WhatsApp oppure su Telegram.

Una volta installata, l'app registra automaticamente tutte le chiamate in entrata ed in uscita. L'utente, però, potrà anche creare un elenco di persone da registrare sempre oppure un elenco di esclusione (cioè di contatti che non saranno registrati automaticamente). I file audio, così come nelle altre app, sono sempre a disposizione dell'utente.

La versione a pagamento, che costa 1,99 euro al mese, aggiunge le seguenti funzionalità (oltre a non avere pubblicità):

  • Backup su cloud
  • Blocco PIN (ovvero un codice per accedere alle registrazioni).
    Più formati audio per salvare le telefonate
  • Salvataggio su scheda SD
  • Agita-per-Segnare, ovvero scuotere il telefono durante la registrazione delle chiamate per marcare le parti importanti di una conversazione.
  • Gestione memorizzazione, ovvero eliminare automaticamente le chiamate non importanti e ignora la registrazione di chiamate brevi.

Call Recorder Italiano

Call Recorder Italiano è un'app che consente di registrare le telefonate sia in entrata che in uscita. Una volta installata, registra in automatico tutte le chiamate con una qualità piuttosto buona. La registrazione automatica, ovviamente, può essere disabilitata in qualsiasi momento.

Le funzioni dell'app, invece, non differiscono molto da quanto visto fino ad ora. Tra le opzioni, però, qualcosa di "nuovo" si può trovare, ad esempio la gestione intelligente dei file di registrazione, ovvero l'eliminazione automatica di chiamate troppo lunghe (o brevi) oppure troppo vecchie.

L'applicazione è disponibile anche a pagamento (0,99 centesimi di euro al mese). Tra le funzioni premium rientrano:

  • Backup su cloud
  • Blocco app con pin
  • Molteplici formato audio e sorgenti
  • Altre funzioni speciali nel registro delle chiamate automatico

Registratore di Chiamate-callX

CallX è un'altra applicazione gratuita che consente di registrare automaticamente tutte le telefonate. Tra le opzioni disponibili, è possibile scegliere se salvare le telefonate in MP3 oppure in WAV, oltre che limitare la quantità di spazio utilizzato attraverso la gestione della memoria avanzata.

Inoltre, con la funzione "Filtro" ogni utente potrà selezionare se registrare tutte le chiamate oppure soltanto quelle con alcuni contatti (oppure solo con numeri sconosciuti). È possibile, tra l'altro, caricare i file audio su Dropbox oppure su Google Drive.

Quest'ultima funzione, però, è disponibile soltanto con la versione a pagamento dell'app, che costa 2,89 euro. Questa versione, priva di pubblicità, include altre opzioni avanzate.

Google Telefono

Un'altra applicazione utile per registrare le telefonate può essere Google Telefono. Tuttavia, occore chiariarire che, almeno in Italia, la funzione sembrerebbe disponibile soltanto su smartphone ASUS e sui dispositivi Android One. Sugli altri telefoni, infatti, l'opzione è piuttosto altalenante, comparendo e scomparendo. In ogni caso, l'applicazione consente di registrare le telefonate in maniera semplice e, soprattutto, avverte l'interlocutore delle nostre intenzioni, visto che all'inizio della registrazione viene riprodotto un messaggio vocale automatico.

Per avviare la registrazione non occorre altro che aprire l'app, comporre il numero di chiamare e far partire la telefonata. Dopo che vi hanno risposto (o che avete risposto) è sufficiente cliccare il pulsante "Registra" posizionato sulla destra dello schermo. Per interromperla, invece, bisogna cliccare nuovamente sullo stesso pulsante oppure chiudere la telefonata.

La registrazione, poi, potrà essere ascoltata quando si vuole visto che i file vengono salvati nella scheda "Recenti" (nell'app "Telefono"). Qui è sufficiente selezionare la chiamata desiderata premendo sul nome del contatto oppure sul numero e, infine, cliccare su "Play". In questa scheda è possibile anche eliminare la registrazione premendo l'icona con il cestino.

Per cancellare tutte le chiamate, infine, occorre andare in:

  • Impostazioni
  • Registrazione della chiamata
  • Premere su Elimina.

Tra le altre guide che potrebbero interessarti ti segnaliamo quella su come bloccare i messaggi di spam.

Mostra i commenti