Come recuperare uno smartphone Android smarrito

Con Trova il mio dispositivo è possibile recuperare uno smartphone Android smarrito e cancellare da remoto i dati personali
Come recuperare uno smartphone Android smarrito
SmartWorld team
SmartWorld team

Non riuscire a trovare il proprio smartphone è sicuramente una gran seccatura, oltre che una enorme fonte di preoccupazione. Il timore che il device sia finito in mani sbagliate o – peggio ancora – che i nostri dati personali non siano al sicuro è un qualcosa che non vorremmo mai accadesse. Per fortuna, esiste un modo gratuito per recuperare uno smartphone Android smarrito. Come su iOS, anche il "robottino verde" incorpora infatti un sistema di tracciamento che consente di localizzare il dispositivo ed eventualmente, nei casi di accertato furto, cancellare da remoto tutti i dati personali ospitati dentro al device. Questa possibilità è offerta dal servizio "Trova il mio dispositivo" e in questo articolo vi spieghiamo come funziona. 

Cos'è e come funziona Trova il mio dispositivo Android

Il servizio Trova il mio dispositivo deve essere abilitato dalle impostazioni dello smartphone

Il servizio Trova il mio dispositivo deve essere abilitato dalle impostazioni dello smartphone

Trova il mio dispositivo è un servizio che potremmo definire versatile. Serve principalmente per recuperare uno smartphone Android smarrito e tenere traccia automaticamente della posizione del terminale, ma dentro questa frase è possibile racchiudere una pluralità di situazioni molto differenti tra loro. Non pensate tuttavia soltanto al classico scenario del furto lontano dalla vostra abitazione. Quante volte vi sarà capitato di perdere lo smartphone nell'ambiente domestico? Lo avevate lasciato in giardino o sul divano del salotto e ve ne siete dimenticati. Sembrerà impossibile, ma in realtà non lo è affatto. Proprio come i classici telefoni cordless, la funzione Trova il mio dispositivo di permetterà di far squillare il dispositivo per cinque minuti, e questo vale anche se lo avevate lasciato in modalità silenzioso. 

Trova il mio dispositivo richiede alcune accortezze, ad incominciare dal suo utilizzo: dovrete impostarlo prima che si verifichi lo scenario peggiore, altrimenti sarà impossibile recuperare uno smartphone Android smarrito. Parliamo di smartphone, ma è importante sapere che questo sistema di tracciamento sviluppato da Google può essere utilizzato su una pluralità di prodotti, compresi i tablet Android e gli smartwatch con a bordo Wear OS

Trova il mio dispositivo funziona con un account Google; inoltre, si otterranno risultati migliori in termini di precisione e rapidità nella localizzazione se lo smartphone è connesso a una rete Wi-Fi, anche se il GPS e le reti mobili saranno comunque in grado di individuare una posizione in modo abbastanza preciso.

Come attivare Trova il mio dispositivo sullo smartphone Android

Abilitate tutte le voci nel menu precisione GPS dello smartphone

Abilitate tutte le voci nel menu precisione GPS dello smartphone

Come abbiamo detto prima, la funzione Trova il mio dispositivo deve essere già attiva sul device. Per capire se lo smartphone è già pronto per essere localizzato basterà entrare nel menu impostazioni, selezionare "Sicurezza e posizione" e cercare la voce "Trova il mio dispositivo". Il percorso può variare in base al tipo di smartphone, ad esempio sui Samsung la funzione è stata inserita dentro alla categoria Google posta sotto ad "Account e backup". Una volta trovata la sezione, controllate che l'opzione "Trova il mio dispositivo" sia attiva ed eventualmente attivatela. 

Per rintracciare lo smartphone è poi fondamentale attivare la localizzazione GPS e impostarla nella modalità ad elevata precisione; inoltre, controllate che sia attiva anche la condivisione della propria posizione in tempo reale con i server di Google dalle impostazioni sulla posizione.  

Come recuperare lo smartphone Android smarrito

L'interfaccia Android.com/find. A sinistra troverete le informazioni sullo smartphone (batteria residua e connessione) e le varie opzioni, mentre a destra la posizione precisa del device su Google Maps

L'interfaccia Android.com/find. A sinistra troverete le informazioni sullo smartphone (batteria residua e connessione) e le varie opzioni, mentre a destra la posizione precisa del device su Google Maps

In caso di smarrimento, è possibile localizzare da remoto lo smartphone accedendo all'account Google da qualsiasi computer o anche da un altro dispositivo. Aprite un qualsiasi browser e recatevi sulla pagina Android.com/find predisposta da Big G: se non avete ancora eseguito l'accesso al vostro account, inserite le credenziali (email e password). A questo punto vi ritroverete in una nuova schermata che mostrerà la posizione corrente del vostro smartphone (o dei dispositivi a cui abbiamo fatto accenno sopra) su Google Maps, sempre che questo sia acceso, lo stato della rete e della batteria e, soprattutto, tre specifiche funzionalità che permetteranno di interagire in qualche modo con il dispositivo:

  • Riprodurre un suono: il device farà "rumore" anche se impostato in precedenza in modalità silenzioso. Si tratta di una opzione molto utile se volete recuperare uno smartphone Android smarrito in qualche angolo della vostra abitazione o dell'automobile;
  • Proteggere il dispositivo: premendo il tasto "Blocca", lo smartphone o il dispositivo mobile si bloccherà e obbligherà l'utilizzatore a inserire una sequenza, un PIN, una password o l'impronta digitale per sbloccare appunto il device. È anche possibile aggiungere un messaggio personalizzato o un numero di telefono da far mostrare nella schermata di blocco dello smartphone. Grazie a questa funzione, infatti, sarà possibile bloccare il dispositivo e segnalare un numero di telefono che darà modo al soggetto che ha ritrovato il device di potersi mettere in contatto con voi;
  • Cancellare lo smartphone: si tratta dell'extrema ratio, la soluzione più drastica ma anche quella più efficace se pensate di non poter più ritrovare il vostro smartphone. L'opzione Cancella, infatti, eliminerà definitivamente tutti i dati presenti sul dispositivo.

Come spiegato dalla pagina di supporto ufficiale, lo smartphone deve essere acceso e deve essere collegato a un account Google, altrimenti sarà impossibile poterlo localizzare.

L'app Trova il mio dispositivo

L'app Trova il mio dispositivo disponibile gratuitamente sul Play Store

L'app Trova il mio dispositivo disponibile gratuitamente sul Play Store

Trova il mio dispositivo è anche un'app di Google da scaricare gratuitamente sul Play Store di Android. Il suo scopo è lo stesso della versione browser, e cioè recuperare uno smartphone Android smarrito o un qualsiasi altro dispositivo in casa come ad esempio un secondo smartphone o il tablet. Per poterla utilizzare è necessario dare i permessi di accesso alla posizione (che servirà per mostrare la posizione corrente del dispositivo sulla mappa) e ai contatti (per accedere invece all'indirizzo email associato all'account Google).

Scarica da Play Store

Mostra i commenti