Come funziona Connessione Salute (Health Connect) di Google

Come funziona Connessione Salute (Health Connect) di Google
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Il panorama della tecnologia di oggi ci offre una grande varietà di dispositivi: oltre agli smartphone e ai PC che usiamo quotidianamente per diverse ragioni, abbiamo a disposizione anche gli indossabili.

Smartwatch e smartband, offrono la possibilità di raccogliere diversi tipi di dati, da quelli relativi alle attività sportive ai parametri fisiologici basilari, come le ore di sonno e la frequenza cardiaca a riposo. Il tutto ha l'obiettivo di aiutarci ad avere una valutazione nel tempo del nostro stato di salute.

Sono tante le piattaforme software che raccolgono questo tipo di dati dai wearable, e spesso non sono compatibili tra loro (ne abbiamo parlato anche nella nostra guida per sincronizzare Samsung Health con Google Fit). Proprio per questo Google ha lanciato Health Connect, che in Italia si chiama Connessione Salute, un'app volta proprio a superare questo limite dello scambio di dati. In questa guida andremo quindi a vedere come funziona Connessione Salute, come usarla e come sincronizzarla con le varie piattaforme di monitoraggio della salute e dello sport.

Indice

Cos'è Connessione Salute (Health Connect)

Abbiamo accennato al fatto che ogni dispositivo indossabile si sincronizza con una piattaforma di gestione ed elaborazione dei dati raccolti. Queste piattaforme vengono sviluppate dai produttori stessi, oppure fanno riferimento al sistema operativo dello smartwatch.

Facciamo l'esempio degli smartwatch con Wear OS, il cui funzionamento l'abbiamo descritto in questa nostra guida dettagliata, i quali sono compatibili con Google Fit. Gli smartwatch Samsung invece fanno riferimento a Samsung Health. Vi sono poi altre piattaforme che prescindono dai dispositivi, come ad esempio la nota MyFitnessPal.

Il problema è che tutte queste piattaforme spesso non sono compatibili l'una con l'altra, e quindi se ci si trova nella situazione in cui è necessario usarne una specifica, perché magari si possiede uno smartwatch compatibile solo con essa, allora non è possibile portare i propri dati su una diversa.

Ad esempio, MyFitnessPal non ha l'integrazione Mi Fit di Xiaomi, ma supporta Google Fit, e allora è possibile collegare Mi Fit a Google Fit e poi Google Fit a MyFitnessPal. Non proprio una comodità.

Ecco perché c'era la necessità di Health Connect. Google ha lanciato questo servizio proprio per realizzare un comune denominatore tra tutte le piattaforme che sincronizzano ed elaborano dati sulla salute e sullo sport attraverso dispositivi indossabili e mobili. Si tratta dunque di un servizio recente che ha proprio l'obiettivo di permettere l'interconnessione tra Google Fit e alcune delle piattaforme proprietarie di altri produttori, come Samsung Health.

Quali app sono compatibili con Connessione Salute (Health Connect)

Health Connect non offre la piena compatibilità con tutte le piattaforme esistenti di gestione dati sul fitness, ma almeno con le principali non dovrebbe avere problemi. Tra queste annoveriamo:

  • Fitbit
  • Samsung Health
  • Google Fit
  • MyFitnessPal
  • HealthifyMe
  • Oura
  • Flo
  • Lifesum
  • Outdooractive
  • Proov Insight

Ci si aspetta che nel tempo Connessione Salute espanda la sua compatibilità, per permettere la sincronizzazione con Google Fit anche di altre piattaforme.

Come funziona Connessione Salute (Health Connect)

Health Connect funziona generando un singolo SDK a cui le app e piattaforme che gestiscono dati sulla salute devono connettersi. Questo evita la necessità di condividere i dati sulla salute e sullo sport con le app individualmente. Qualsiasi app che supporti Health Connect può rivestire il ruolo di collettore di dati anche da altre app, a condizione che a tali app sia stata concessa l'autorizzazione a condividere e leggere i dati tramite l'API Health Connect.

Ad esempio, è possibile raccogliere dati da diversi dispositivi o servizi con MyFitnessPal per poi sincronizzarli con Health Connect, a patto che sia stata concessa l'autorizzazione a Health Connect e a MyFitnessPal per accedere a tali dati.

I dati che possono essere sincronizzati sono praticamente di qualsiasi natura, nel dominio della salute e dello sport ovviamente. Si tratta dunque di dati che riguardano l'attività cardiaca, quella circolatoria, il peso, le tipologie di attività sportive praticate e via dicendo.

Health Connect permette anche di filtrare quali tipi di dati possono essere sincronizzati anche per la stessa piattaforma. Ad esempio a MyFitnessPal è possibile concedere il permesso di sincronizzare i dati sulla frequenza cardiaca ma non quelli sul peso.

Google ha illustrato nel dettaglio e in maniera molto semplice le API Health Connect e come interfacciarsi con il servizio. Pertanto, ci aspettiamo che gli sviluppatori interessati non debbano fare un grande sforzo nell'implementare il supporto a Health Connect sulle loro app che gestiscono dati sulla salute.

Come usare Connessione Salute (Health Connect)

Health Connect è già disponibile sotto forma di app per dispositivi Android sul Play Store. Attualmente è in versione beta ma funziona a dovere. Con Android 14 Google dovrebbe preinstallarla sui dispositivi Android, e questo dovrebbe conferirle sempre maggiore importanza e rilievo.

Andiamo quindi a vedere come usarla:

  1. Scaricare e installare Health Connect sul proprio telefono.
  2. Aprire Health Connect.
  3. Confermare di voler avviare il servizio.
  4. Concedere i permessi necessari al funzionamento.
  5. Selezionare le app che hanno il permesso di accesso.
    • In questo punto potrete scegliere soltanto le app che sono ufficialmente compatibili con Health Connect. Verranno mostrate automaticamente tra quelle installate sul dispositivo.
    • È possibile visualizzare anche tutte le app compatibili con Health Connect sul Play Store.
  6. Abilitare tutti, o solo quelli desiderati, i tipi di dati che Connessione Salute ha il permesso di sincronizzare dal servizio scelto.
Mostra i commenti