Root senza PC | Forum Android | AndroidWorld

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X

Discussione Root senza PC

  1. #1
    L'avatar di KamixHD Android Senior
    Registrato dal
    Jan 2012
    Residenza
    Catania
    Dispositivo
    Samsung Galaxy SII NFC TIM
    Operatore
    TIM
    Messaggi
    248
    Grazie!
    10
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Root senza PC

    Salve a tutti.

    Prima dell'estate ho provato a rootare il mio note2.
    Ho provato con odin su windows ma il computer non mi riconosceva il cellulare in download mode.
    Ho quindi optato per un root senza pc (framaroot e simili) ma senza successo.
    Non c'è verso di rootare questo maledetto smartphone.

    Avete qualche consiglio?
    Adesso sono senza pc, è rotto.
    Come posso fare?

  2. #2
    Baby Android
    Registrato dal
    May 2017
    Residenza
    Roma
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Note 2 (GT-N7100)
    Operatore
    Altro (Italia)
    Messaggi
    7
    Grazie!
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    che io sappia NO, non si può eseguire il ROOT senza PC, si poteva solo sui vecchi android, per il problema del riconoscimento su Odin devi installare Kies (lo puoi scaricare dal sito di Samsung) altrimenti Odin non vede il telefono

  3. #3
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Onestamente ti sconsiglio di fare solo il root su firmware Samsung stock, oltre che inutile può portare un sacco di problemi.

    Gli smartphone Samsung non hanno bisogno di permessi di root per essere sbloccati, di conseguenza i permessi di root si possono acquisite direttamente mettendo una rom modificata, che è stata già provvista di permessi di root.

    Fare il root su firmware stock, anche se il web è pieno di guide, è la cosa più "tecnicamente" sbagliata che si possa fare su uno smartphone Android.

    Ci si mette in una condizione di brick "potenziale" in quanto si ottengono i permessi di amministratore su un dispositivo però ancora bloccato.
    Anche se sui telefoni Samsung esiste sempre una via d'uscita, grazie proprio ad Odin, che ovviamente non è disponibile su molti altri dispositivi di marca diversa, comunque il firmware stock non è stato pensato per avere i permessi di root, questo può creare spesso conflitti o mal funzionamenti, oltre che la modifica permanente della partizione di ripristino.

    La procedura corretta è sempre quella di mettere una custom rom, magari dopo aver anche installato una recovery modificata, le rom modificate infatti hanno speso già il root e sono state fatte delle piccole modiche affinché tutti funzioni al meglio in quanto appunto le rom modificate sono molto più versatili e pensate per essere personalizzate attraverso tali permessi.


    Inviato dal mio SM-T585 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di crimescene; 27-05-2017 a 01: 59

  4. #4
    Baby Android
    Registrato dal
    May 2017
    Residenza
    Roma
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Note 2 (GT-N7100)
    Operatore
    Altro (Italia)
    Messaggi
    7
    Grazie!
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Quote Originariamente inviato da crimescene Visualizza il messaggio
    Onestamente ti sconsiglio di fare solo il root su firmware Samsung stock, oltre che inutile può portare un sacco di problemi.

    Gli smartphone Samsung non hanno bisogno di permessi di root per essere sbloccati, di conseguenza i permessi di root si possono acquisite direttamente mettendo una rom modificata, che è stata già provvista di permessi di root.

    Fare il root su firmware stock, anche se il web è pieno di guide, è la cosa più "tecnicamente" sbagliata che si possa fare su uno smartphone Android.

    Ci si mette in una condizione di brick "potenziale" in quanto si ottengono i permessi di amministratore su un dispositivo però ancora bloccato.
    Anche se sui telefoni Samsung esiste sempre una via d'uscita, grazie proprio ad Odin, che ovviamente non è disponibile su molti altri dispositivi di marca diversa, comunque il firmware stock non è stato pensato per avere i permessi di root, questo può creare spesso conflitti o mal funzionamenti, oltre che la modifica permanente della partizione di ripristino.

    La procedura corretta è sempre quella di mettere una custom rom, magari dopo aver anche installato una recovery modificata, le rom modificate infatti hanno speso già il root e sono state fatte delle piccole modiche affinché tutti funzioni al meglio in quanto appunto le rom modificate sono molto più versatili e pensate per essere personalizzate attraverso tali permessi.


    Inviato dal mio SM-T585 utilizzando Tapatalk
    Guarda, io avevo i permessi di root sul firmware originale Samsung e non ho mai avuto problemi, il Root in se non da alcun problema piùttosto uno deve stare attento a come lo usa il root, è un po come una pistola carica, inncoua se lasciata nella fondina ma pericolosa se uno la estrae non sapendola maneggiare con cura. L' unico inconveniente del root è il contatore Knox che viene invalidato mandando fuori garanzia il telefono, ma credo che ad oggi nessun possessore di Note 2 abbia ancora la garanzia
    Ultima modifica di mazz91; 27-05-2017 a 11: 54

  5. #5
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da mazz91 Visualizza il messaggio
    Guarda, io avevo i permessi di root sul firmware originale Samsung e non ho mai avuto problemi, il Root in se non da alcun problema piùttosto uno deve stare attento a come lo usa il root, è un po come una pistola carica, inncoua se lasciata nella fondina ma pericolosa se uno la estrae non sapendola maneggiare con cura. L' unico inconveniente del root è il contatore Knox che viene invalidato mandando fuori garanzia il telefono, ma credo che ad oggi nessun possessore di Note 2 abbia ancora la garanzia
    Sbagli, perché la procedura di root non solo su firmware Samsung ma si tutti i dispositivi Android è proprio tecnicamente sbagliata.

    Questo non significa necessariamente che devi avere problemi, ma è semplicemente una questione tecnica proprio di come è strutturato il sistema Android.

    Ogni modifica che viene fatta, da te o da qualsiasi altra applicativo è permanete, ciò significa che proprio in caso di problemi le modifiche apportate persistono anche dopo un hard reset o un aggiornamento di sistema.

    Non solo, ma tutte le rom originali hanno componenti che spesso vanno in conflitto con molte applicativi che richiedono i permessi di root (basti pensare a tutte le modifiche grafiche)

    Il problema non è root o non root, ma come e dove si fa e che utilità se ne trae.
    Su un telefono Samsung fare il root è una tecnica praticamente inutile, perché non ne hai bisogno per sbloccare il telefono.

    È molto più semplice installare una rom che ha GIÀ il root con Odin in modo da non esporsi ad un milione di problemi potenziali, perché una rom già rootata anche identica all'originale non ha ricevuto solo i permessi di root come molti utenti erroneamente credono, ma gli sono state fatte modifiche proprio per evitare che gli stessi permessi di amministratore e tutte le applicazioni che lo usano non creino conflitti di nessun genere.

    Vuoi un esempio pratico?

    È semplice il tizio A trova l'applicazione B che utilizza i permessi di root, fa il root è prova l'applicativo che modifica alcuni file di sistema, incompatibili con la rom custom.

    L'applicazione apparentemente funziona benissimo e sembra fare tutte le modiche apportate, ma al riavvio si avrà una brutta sorpresa, perché il telefono andrà in bootloop.

    Tranquillo, tantio c'è l'hard reset molti si diranno, sbagliando, perché il telefono è e sarà in bootloop anche dopo questo.

    A questo punto l'utente interpreto si trova in brick semplicemente perché ha voluto provare un applicazione che usa i permessi di root.


    Con una rom custom non succede nulla di tutto ciò.

    Allora come vedi tenere il root sul telefono stock è una tecnica sbagliata per principio, i produttori hanno modificato i firmware in modo che non abbiano i permessi di root facendo modiche affinché l'utente meno esperto non abbia problemi e sta al sicuro.
    Ma questo significa anche che l'utente alle prime armi è il più esposto di tutti, perché crede che facendo solo il root abbia a che fare con modifiche minime e reversibili, il che è fondamentalmente sbagliato, perché è proprio facendo SOLO i permessi di root su telefono stock che ci si espone a tutti i rischi, il telefono è vulnerabile verso gli attacchi e oltretutto non hai la possibilità di contrastarli perché è ancora bloccato.


    Chi ti dice che il root è innocuo mente, il root è innocuo di per sè, ma un utente non può conoscere le modiche effettuate di tutte le applicazioni che ne fanno uso, nè può conoscere ogni firmware stock e come è stato modificato e ogni aggiornamento e se ci sono problemi DEVE avere gli strumenti per contrastare, cosa possibile SOLO se hai il telefono sbloccato, quindi dire che il root non da problemi se lo usi così o cosà è la follia, o devi davvero perdere ore e studiarti ogni applicazione che installi e se è davvero compatibile con il firmware che usi.

    La conclusione non può altri essere che una.

    Esiste una procedura, corretta, e una sbagliata, facendo solo il root non importa quanto tu sia o meno a conoscenza dei pericoli, puoi anche esserlo, ma sei legato da un sistema sbloccato a metà, è come se vai in guerra con una mano legata e un occhio bendato, può anche essere che non ti succede nulla, ma una persona con tutte e due le mani ha molte più possibilità di sopravvivenza.

    Non sei tratta quindi di sapere o no, ma semplicemente di avere gli strumenti o no e di matematica.




    Inviato dal mio SM-T585 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di crimescene; 27-05-2017 a 15: 01

Discussioni simili

  1. Cartella "Root" su dispositivo senza Root??
    Da Angelo_13 nel forum Firmware e Modding (LG Nexus 5)
    29-09-2014
    9Risposte
  2. 20-03-2014
    2Risposte
  3. Da ICS 431 root a 587 senza perdere il root
    Da i-green nel forum Modding e Firmware (Sony Ericsson Xperia Mini Pro)
    16-01-2014
    1Risposte
  4. Smart Launcher, senza fronzoli e senza impegno.
    Da gigi7 nel forum Multimedia e Personalizzazione
    20-09-2013
    32Risposte
  5. 28-07-2011
    0Risposte

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.6.1