Attenzione: Ottenere i permessi di root non invalida di per sé la garanzia di OnePlus X, anche se danni derivanti da modifiche al funzionamento dell'hardware in seguito a questo (ad esempio, la rottura della CPU dovuta a overclock, o un hard brick del dispositivo) non saranno coperti dall'assistenza.
Eseguite quindi la procedura a vostro rischio: né io né Androidworld ci assumiamo responsabilità per eventuali problemi al vostro dispositivo.


Alcune cose da chiarire riguardo a questo metodo:

1. Vi consentirà di ottenere i permessi di root senza sbloccare il bootloader.
2. L'utilizzo di ADB via PC richiede configurazioni, driver e inserimento di comandi. Questo metodo vi evita tutto questo.
4. Se qualcuno ha dubbi sul fatto che KingRoot possa accedere al dispositivo, potete tranquillamente effettuare tutta la procedura in modalità offline dopo avere effettuato i download
5. In ogni caso, kingroot sarà disinstallato appena SuperSu sarà pushato nel sistema.
NOTA: Dopo avere effettuato il root con questo metodo, non riuscirete ad installare gli OTA. Quando riceverete una notifica di aggiornamento disponibile, potrete quindi seguire le istruzioni in calce al post per tornare alla ROM stock ed installare gli OTA


Preparativi:
Assicuratevi che il vostro smartphone sia abbastanza carico per effettuare tutta la procedura senza problemi. Si raccomanda un minimo di carica del 50%

Come rootare il vostro OnePlus X:


1. Scaricate KingRoot ed installatelo da QUI.
2. Una volta che KingRoot sarà installato, apritelo ed effettuate il root di OnePlus X con un solo tap. Il processo richiederà fra i 2 e i 5 minuti. Una volta completato, scaricate Root Checker dal play store e controllate che il dispositivo sia effettivamente rootato. Dovrebbe darvi risultato positivo.. congratulazioni!

Adesso dobbiamo installare SuperSu per sostituire KingRoot.


1. Scaricate Terminal emulator for Android dal play store.
2. Scaricate ed estraete lo zip Replace_Kingroot_With_SuperSU che contiene i file di installazione di SuperSU.

Passi per installare SuperSu:

1. Se lo avete scaricato con il PC, copiate il file Replace_Kinguser_with_SuperSU-v2.0 nel vostro smartphone ed estraetelo. La cartella estratta conterrà una cartella "mrw" . Inviate la cartella "mrw" alla memoria interna del dispositivo ed assicuratevi che contenga 4 files. Il percorso della cartella dovrebbe quindi essere: "/sdcard/mrw"
2. Aprite L'emulatore di Terminale e digitate
su
l'operazione chiederà i permessi di super user per l'app terminale: concedeteli.
3. Digitate:
sh /sdcard/mrw/root.sh
questo potrebbe mostrare alcuni errori. Al termine, comunque, si lancerà supersu, oppure dovrete aprirlo a mano.

Aggiornate i binari in modo normale, poi riavviate.

Voila! Il vostro OnePlus X è perfettamente rootato, senza bisogno di TWRP e neanche un cavo per collegarlo al PC.

Adesso potete disinstallare KingRoot

Come installare gli OTA dopo aver rootato con questo metodo

1. Scaricate il file OnePlusOxygen_14_OTA_006_all_201511301941.zip .
2. Flashatelo.
3. Vi ritroverete sulla OxygenOS 2.1.3-X senza bisogno di flashare altri files. Non fate il wipe di data e cache per mantenere tutte le vostre apps e i dati


Fonte: XDA