Da froyo 2.2.1 a cyanogemod 7.2.0 rc1 con partizione della sd in ext3 | Forum Android | AndroidWorld

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X
  1. #1
    Baby Android
    Registrato dal
    Jun 2012
    Residenza
    Bologna
    Dispositivo
    motorola milestone
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    1
    Grazie!
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Da Froyo 2.2.1 a CyanogeMod 7.2.0 RC2 con partizione della SD in ext3

    PREMESSA: DECLINO OGNI FORMA DI RESPONSABILITA' IN CASO DI PERDITA DI DATI, MAL FUNZIONAMENTO DEL TELEFONO E DI QUALSIASI ALTRO INCONVENIENTE POSSA VERIFICARSI. CHI SEGUE LA GUIDA LO FA ESCLUSIVAMENTE A PROPRIO RISCHIO E PERICOLO!


    Come descritto in molte guide, per installare una ROM non ufficiale è necessario bypassare il blocco del bootloader Motorola per consentire l'installazione di una “OPEN RECOVERY ”, partizionare l' SD estendendo la memoria interna del telefono (passo opzionale), e poi l'installazione della stessa rom. Per fare questo è dunque necessario come prima cosa (i passaggi sono invertiti rispetto a tante guide, io l' ho testato in entrambi i modi) installare Open Recovery (PASSO 1) e flashare una ROM con recovery vulnerabile (PASSO 2).
    Non mi soffermerò molto nello spiegare il perchè di tutto ma metterò dei link dove viene spiegato per bene.




    1.INSTALLAZIONE DI OPEN RECOVERY





    • scaricare questo Open Recovery (modificato per supportare il partizionamento)
    • scompattare il file.zip (troveremo un file nominato “update.zip ” e una cartella nominata “OpenRecovery ”). Copiare “update.zip ” e “OpenRecovery ”così come sono nella SD.


    Il gioco è fatto!



    2. FLASHARE ROM CON RECOVERY VULNERABILE


    LINK:







    Per flasciare la ROM utilizzeremo un' applicazione della Motorola, RDS Lite, e il file contenente la ROM in formato .sbf . Io ho usato la GOT_WINDITALY_2_2_1FULL.zip, cioè una Rom Froyo normalissima ma con la Recovery Vulnerabile.

    Consiglio l'uso di XP o 7, possibilmente 32bit (evitate Vista) – io personalmente, avendo Ubuntu, ho usato XP 32bit su macchina virtuale senza prob.


    • scaricare driver motorola e installarli
    • scaricare il file.sbf (consiglio la GOT_WINDITALY_2_2_1FULL.zip)
    • scaricare RSD Lite (sempre l' ultima versione disponibile) e installarlo
    • caricare al max il telefono
    • selezionate “Debug USB” nel telefono (Impostazioni>Applicazioni>Sviluppo)





    IMPORTATE: la procedura seguente cancellerà tutti i dati interni del telefono: è questo il miglior momento per i salvataggi di rubriche, messaggi etc. (Per i backup esistono numerose guide a cui faccio rinvio)


    • riavviare il telefono accedendo alla modalità Bootlader (aprire la tastiera e pressare “tasto su” del pad e “tasto accensione”).
    • apparirà:




    codice:
    Bootloader
    90.7x 
    
    Battery OK 
    OK to program  
    
    connect USB 
    Data Cable



    • Connettere il telefono e attendere installazione il driver.
    • avviare RSD Lite.
    • (se non riconosciuto automaticamente) cliccare su RSD Lite il tasto “Show Device" e apparirà il tel. nella prima riga.
    • sul tel. vedremo:





    codice:
    Bootloader 
    90.7x 
     
    Battery OK 
    OK to program  
    
    Transfer Mode: 
    USB

    • in RSD Lite cliccate su “filename” e selezionate il file.sbf e date lo “start”.





    IMPORTANTE: Fare attenzione al riavvio del tel perchè è molto importante accedere subito (al primo avvio, dunque) in modalità Recovery tenendo pressato il tasto “X” della tastiera fisica .


    • Date lo “start”, apparirà sul telefono la seguente dicitura:




    codice:
    SW update: 
    in progress..

    • Appena il tel si spegne x il riavvio, tenere pressato il tasto “X” per accedere in recovery.



    Rds Lite avviserà di riavviare manualmente il tel ma, una volta entrati in Recovery, sipuò tranquillamente ignorare la fine del processo e chiudere Rds Lite. (Non vi spaventate... io la prima volta ho fatto finire tutto il processo ma Rds Lite e tel fanno cose in tutta autonomia.. sembra che rds aspetti il riavvio del tel per dire PASS, cioè che è possibile staccare l' USB e basta).

    IMPORTANTE: Flashare un .sbf da la possibilità di riavere il cell. allo stato di fabbrica (senza root o altro ) se il flash viene fatto con la Rom originale:

    LINK:

    Milestone .sbf ufficiali ( la versione italiana è Italy Wind )


    • Se il tel mostra solo un'immagine con un triangolo bianco, basta pressare il tasto “volume su” e dare un colpetto al “tasto camera”.
    • Con i “tasti volume” selezionare la voce "apply update.zip" e cliccare sul “tasto centrale del Pad” (anche “Enter” funziona).




    Con l'uso di OR saranno possibili tantissime funzioni che ci permetteranno di agire in libertà nell'uso del nostro telefono.

    Alcune voci:



    Reboot System
    USB mass storage mode
    Root Phone
    Nandroid
    Apply Update
    Wipe Data / Factory Reset
    Wipe Cache Partition
    Wipe Dalvik Cache



    Per l'uso e le relative funzioni di OR, rinvio a quanto è stato scritto da altri, che hanno spiegato benissimo del resto anche gli stessi passi fin qui fatti.




    • Questo, per qualcuno, potrebbe essere un buon momento x un backup nandroid.. io personalmente nn l' ho fatto!


    - - - Updated - - -

    ADESSO POSSIAMO DECIDERE SE PROCEDERE DIRETTAMENTE ALL'INSTALLAZIONE DELLA ROM DA NOI SCELTA ( saltare al passo 4 ) O SE FARE IL PARTIZIONAMENTO DELLA SD PER USUFRUIRE DEI SUOI VANTAGGI!




    3.PARTIZIONAMENTO DELL' SD


    IMPORTANTE: le procedure che seguono potrebbero benissimo distruggere i files contenuti nella SD; si consiglia dunque di copiare i relativi contenuti altrove.


    Grazie a questa verione di “OR” con funzioni e comandi estesi rispetto ad altre versioni (ad es: il comando “parted”, formattazione in EXT2 e conversione in EXT3) sarà possibile usare la “Console” della stessa “OR” e agire direttamente da terminale, come fanno gli appassionati Linux



    Nell' SD bisognerà creare una partizione FAT32 per l'uso normale dell' SD (archiviazione di doc. , immagini, video,etc) e una seconda partizione EXT2 (che poi verrà formattata inEXT3) con spazio minimo di 1GB da lasciare alla fine e dove si installeranno le app.



    • Accedere in “Open Recovery” e selezionare “Console” ; poi da li
    • smontare la nostra SD digitando (“tasto invio” o il “Tasto Centrale del D-Pad” per confermare il comando):




    codice:
    # umount /sdcard

    • Avvieremo “parted” per creare le partizioni sulla SD




    IMPORTANTE: in “parted” nn si può usare backspace per cancellare errori di scrittura, quindi massima precisione (in caso di errore nella diteggiatura il comando verrà semplicemente ignorato dando l' Invio o tasto centr. del D-Pad).


    • Digitiamo:





    codice:
    # parted /dev/block/mmcblk0

    • Adesso diamo il comando “print”



    codice:
    # print

    • l'output ottenuto ci consente di verificare la precisa capacità della nostra SD nella riga Disk /dev/block/mmcblk0: xxxxMB






    • IMPORTANTE: nella successiva riga di comando scrivere, al posto delle “xxxx” , la dimensione esatta della vostra scheda SD espressa in MB .
      Io da questo momento considererò come esempio una SD da 7947 MB.





    • Restringeremo adesso la partizione FAT32 fino a lasciare 1GB di spazio (cioè 1024MB) e daremo il punto di partenza della partizione e la sua nuova fine (ad es: se una SD è in totale 7947 MB, io la faccio partire dal punto “0Mb” e la faccio finire al punto “6923MB” , cioè le ho sottratto 1024MB=1GB affinchè possa essere usata per la mia seconda partizione. Insomma digitiamo:






    codice:
    # resize 1 0MB 6923MB



    • Ora non resta che creare la partizione in EXT2 (non in EXT3 perchè il comando “mkpartfs” non supporta la formattazione in ext3) andando a indicare che si tratterà di una “partizione primaria”, che verrà formattata in “ext2” e ovviamente indicheremo sia il suo “inizio” (che coinciderà con la fine della precedente partizione) che la sua “fine” (punto limite di capacità della SD).


    Digitiamo dunque:



    codice:
    # mkpartfs primary ext2 6923MB 7947MB
    se volete verificare se le partizioni sono state create correttamente, digitate # print




    • Adesso usciamo dall' applicazione “parted”, restando sempre dentro “Console”, digitando:




    codice:
    # quit

    • Poi convertiamo la partizione EXT2 in EXT3 col comando:




    codice:
    # tune2fs -j /dev/block/mmcblk0p2
    • Non resta che uscire dalla “console” digitando:




    codice:
    # exit
    IMPORTANTE: dobbiamo ricordarci che per usare la partizione ext3, dobbiamo installare le app. nella memoria telefono (cioè quella adesso formata dalla vera e propria memoria interna + la partizione ext3) e non nella SD ( cioè la partizione FAT32 per archiviare i nostri dati). Se volessimo installare tutte le app. nella nuova partizione ext3, possiamo fare in modo ke ciò avvenga in automatico se useremo la Rom Cyanogen 7.2.0-RC2 andando in Impostazioni> CyanogenMod >Applicazioni>Luogo di installazione e selezionare la voce “interna”.




    4.INSTALLAZIONE DELLA ROM CYANOGEMOD 7.2.0 RC2

    LINK:

    a. CyanogenMod 7.2.0 RC2
    b.gapp


    • scaricare la ROM in formato .zip
    • mettere il file.zip nella cartella /OpenRecovery/updates della SD card.





    • Adesso, prima di andare a flashiare la ROM, è bene, passando da una ROM all'altra, fare un triplo Wipe che ci mette al sicuro da possibili problematiche durante l'installazione della nuova ROM per probabili incompatibilità tra i dati della precedente ROM messa con RDS Lite ( Froyo 2.2.1 con rec. vulnerabile) e quella che andremo a flashare adesso (CyanogenMod 7.2.0 RC2 ).




    Quindi:


    • Accedere in “OR” , se nn ci siete già
    • Selezionare Wipe Dalvik Cache
    • Selezionare Wipe Data / Factory Reset
    • Selezionare Wipe Cache Partition




    (Il Wipe Data / Factory Reset porta allo “stato di fabbrica la Froyo 2.2.1 con rec. Vulnerabile flashata con Rsd Lite)




    • Da “OR” selezionare prima “Apply Update” e da li selezionare il nostro file.zip contenente la rom.
    • Stessa cosa faremo con le gapp (applicazioni google come “Mail”, il nuovo “ Market ”, etc.) mettendole nella stessa cartella “/OpenRecovery/updates” della SD card.






    LINK utili di guide che formano questo sunto; evito quelle presenti nel forum per ovvie ragioni (non credo ci sia bisogno che ve le indichi io, visto il loro facile reperimento) su cui si basa la suddetta guida.

    XDA milestone Development (troverete tutto)
    CyanogenMod 7.2.0 RC2
    CyanogenMod 7 for Milestone A853
    Mr.Muh (fondamentale a cui rinvia XDA)
    Ultima modifica di francatta; 09-06-2012 a 14: 50 Motivo: update

Discussioni simili

  1. Funzionalità della Partizione SD
    Da betto1980 nel forum HTC Desire
    13-01-2012
    2Risposte
  2. Problema partizione sd da ext2 a ext3
    Da Drew93 nel forum Modding e Firmware (LG Optimus One)
    09-05-2011
    3Risposte
  3. Partizione ext3 e ext4, stesse funzionalità, e allora?
    Da remix96 nel forum LG Optimus One (P500)
    04-05-2011
    1Risposte
  4. Partizione ext3 esaurita, e ora?
    Da remix96 nel forum Modding e Firmware (LG Optimus One)
    25-04-2011
    9Risposte
  5. partizione ext2/ext3/ext4
    Da danilos2k nel forum Android Bar
    23-08-2009
    8Risposte

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.6.1