Politico attivista contro la violenza nei videogiochi arrestato per traffico d'armi | Forum Android | AndroidWorld

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

X
  1. #1
    L'avatar di Lorexae Android Senior
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Firenze
    Dispositivo
    LG Nexus 4, ASUS Nexus 7 (2013)
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    174
    Grazie!
    8
    Ringraziato 23 volte in 17 post

    Politico attivista contro la violenza nei videogiochi arrestato per traffico d'armi

    Oh the irony

    La storia in breve: Leland Yee, senatore dei democratici per la California, è stato arrestato per complicità nel traffico di armi...la cosa bella? Il signor Yee è un'attivista per la regolazione del possesso delle armi da fuoco () e sostenitore di una legge che avrebbe addirittura reso illegale la violenza nei videogiochi per i minori (fonte: Anti-violent game politician Leland Yee arrested in connection to gun trafficking).

    Cosa ci insegna questa storia? Che i perbenisti sono spesso tra le persone più false in circolazione...

    Che poi, diciamocela tutta, gioco a PC/Console et simili da più di 20 anni. Son passato da titoli come GTA, Resident Evil, Silent Hill, CoD, Battlefield, Red Alert e tanti altri. Mai partecipato nemmeno ad una rissa

    Per curiosità: c'è qualcuno tra di voi che è convinto che un videogioco violento possa influire sulla psiche dei minori?


    Autore e responsabile sezione giochi su AndroidWorld.it

    Autore - Editor per Android Magazine


  2. #2
    Android
    Registrato dal
    Oct 2011
    Residenza
    Pescosolido (Fr)
    Dispositivo
    Motorola Moto G
    Operatore
    Wind
    Messaggi
    42
    Grazie!
    13
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Ahahahahahhaahahahahahahahahhahahahahahahah oddio muoio!!!!! Ahahahahhahaha!

    Ps: un videogioco rovina la psiche milioni di volte meno di un qualsiasi credo religioso

    Inviato dal mio XT1032 utilizzando Tapatalk

  3. #3
    L'avatar di Dedrahel Android Senior
    Registrato dal
    Mar 2013
    Residenza
    Trani
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Nexus
    Operatore
    Wind
    Messaggi
    265
    Grazie!
    24
    Ringraziato 40 volte in 36 post
    Riguardo all'ultima domanda, eviterei di far giocare ai bambini a giochi di guerra farciti di violenza. Anche lo stesso Call of Duty, seppur non super violento a-la-GTA o quant'altro, lo metterei da parte. Non che sia del credo del perbenista, ma ritengo che sia meglio un titolo stimolante come Super Mario (o similari), insomma un gioco non per deficienti in stile Dora l'esploratrice ma con una curva di difficoltà """"permissiva"""" (dipende dal capitolo) e uno spirito scanzonato.

    Parla uno che se la faceva nelle mutante quando era piccolo con Resident Evil 1. Ma roba che quando giocava mio fratello scappavo nell'altra stanza.

  4. #4
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Come volevasi dimostrare.

    Gioco ai videogame dall'età di 8 anni chi afferma che i giochi possano in qualche modo alimentare un comportamento violento non ha la minima idea di cosa parla.

    La violenza e' un comportamento già presente nell'uomo, se qualcuno confonde il gioco con la realtà è un serial killer, e ci si nasce.

    Um gioco, anche mmoltoviolento non ha la carica emozionale per alimentare certi ccomportamenti, chi è violento non è violento perché da piccolo ha giocato ai videogames, ma probabilmente perché egli stesso ha subito violenza e la violenza è il solo "linguaggio" che conosce.


    Inviato dal mio GT-P3100 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di crimescene; 28-03-2014 a 09: 11

  5. #5
    Android
    Registrato dal
    Feb 2014
    Residenza
    Bz
    Dispositivo
    S3 mini GT-I8190; Xperia E C1505; LG GPad 7
    Operatore
    Wind
    Messaggi
    71
    Grazie!
    0
    Ringraziato 13 volte in 11 post
    Quote Originariamente inviato da crimescene Visualizza il messaggio
    Come volevasi dimostrare.

    Gioco ai videogame dall'età di 8 anni chi afferma che i giochi possano in qualche modo alimentare un comportamento violento non ha la minima idea di cosa parla.

    La violenza e' un comportamento già presente nell'uomo, se qualcuno confonde il gioco con la realtà è un serial killer, e ci si nasce.

    Um gioco, anche mmoltoviolento non ha la carica emozionale per alimentare certi ccomportamenti, chi è violento non è violento perché da piccolo ha giocato ai videogames, ma probabilmente perché egli stesso ha subito violenza e la violenza è il solo "linguaggio" che conosce.


    Inviato dal mio GT-P3100 utilizzando Tapatalk
    Concordo solo in parte con quanto detto e per la precisione concordo con il solo fatto che la violenza è un comportamento presente nell'uomo e vi è un legame indissolubile che unisce appunto l'uomo alla violenza. Ed è innegabile che gli uomini di oggi, come quelli di ieri sono figli della violenza dei loro padri.

    Armi, guerre, violenza, ognuno di noi dovrebbe scacciare dalla propria personalità tutti quegli elementi emotivi, che assomigliano anche al modo in cui il potere gestisce il mondo. Un gioco molto violento ha una forte carica emozionale, cosi come parimenti la ha un film condito della stessa violenza. Se nei film, cosi come nei giochi, venissero imbracciati cocomeri invece che armi, credo che le coscienze cambierebbero.

    La violenza la subiamo tutti i giorni attraverso il linguaggio dei segni, delle immagini e delle parole. Non tutti sono in grado di decifrarlo ed elaborarlo, le menti giovani sicuramente ancor meno. Un po' di cocomeri in più non guasterebbero...

    Un saluto
    D.

  6. #6
    L'avatar di Lorexae Android Senior
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Firenze
    Dispositivo
    LG Nexus 4, ASUS Nexus 7 (2013)
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    174
    Grazie!
    8
    Ringraziato 23 volte in 17 post
    Quote Originariamente inviato da Dedrahel Visualizza il messaggio
    Riguardo all'ultima domanda, eviterei di far giocare ai bambini a giochi di guerra farciti di violenza. Anche lo stesso Call of Duty, seppur non super violento a-la-GTA o quant'altro, lo metterei da parte. Non che sia del credo del perbenista, ma ritengo che sia meglio un titolo stimolante come Super Mario (o similari), insomma un gioco non per deficienti in stile Dora l'esploratrice ma con una curva di difficoltà """"permissiva"""" (dipende dal capitolo) e uno spirito scanzonato.

    Parla uno che se la faceva nelle mutante quando era piccolo con Resident Evil 1. Ma roba che quando giocava mio fratello scappavo nell'altra stanza.
    Eheh, anch'io a quell'età ero terrorizzato, infatti ci facevo giocare mio cugino e io sbirciavo da dietro il cuscino

    Comunque se avessi figli anch'io li terrei alla larga da certi giochi fino ad una certa età, ma sono piuttosto convinto che vietare certe cose o assumere posizioni troppo drastiche non fanno altro che alimentare la voglia, e quindi il rischio di influenze ancora più negative, relative alla cosa vietata.


    Autore e responsabile sezione giochi su AndroidWorld.it

    Autore - Editor per Android Magazine


  7. #7
    Android Master
    Registrato dal
    Mar 2011
    Residenza
    Milano
    Dispositivo
    Huawei Ideos, Nexus S, Galaxy Nexus, Nexus 7 (2013)
    Operatore
    Vodafone
    Messaggi
    1,380
    Grazie!
    62
    Ringraziato 113 volte in 105 post
    È il solito discorso, c'è chi gioca a gta senza problemi e c'è chi è già malato psichico di suo e fa le stragi per emulare i giochi. Però i media fanno una eco enorme al secondo caso.

    Sent from my Nexus 7 '13 using Tapatalk Pro

  8. #8
    L'avatar di Dedrahel Android Senior
    Registrato dal
    Mar 2013
    Residenza
    Trani
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Nexus
    Operatore
    Wind
    Messaggi
    265
    Grazie!
    24
    Ringraziato 40 volte in 36 post
    Quote Originariamente inviato da Lorexae Visualizza il messaggio
    Comunque se avessi figli anch'io li terrei alla larga da certi giochi fino ad una certa età, ma sono piuttosto convinto che vietare certe cose o assumere posizioni troppo drastiche non fanno altro che alimentare la voglia, e quindi il rischio di influenze ancora più negative, relative alla cosa vietata.
    Questo è anche vero. Cavolo s'è difficile il mestiere del padre

  9. #9
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da Pman4Pman Visualizza il messaggio
    Concordo solo in parte con quanto detto e per la precisione concordo con il solo fatto che la violenza è un comportamento presente nell'uomo e vi è un legame indissolubile che unisce appunto l'uomo alla violenza. Ed è innegabile che gli uomini di oggi, come quelli di ieri sono figli della violenza dei loro padri.

    Armi, guerre, violenza, ognuno di noi dovrebbe scacciare dalla propria personalità tutti quegli elementi emotivi, che assomigliano anche al modo in cui il potere gestisce il mondo. Un gioco molto violento ha una forte carica emozionale, cosi come parimenti la ha un film condito della stessa violenza. Se nei film, cosi come nei giochi, venissero imbracciati cocomeri invece che armi, credo che le coscienze cambierebbero.

    La violenza la subiamo tutti i giorni attraverso il linguaggio dei segni, delle immagini e delle parole. Non tutti sono in grado di decifrarlo ed elaborarlo, le menti giovani sicuramente ancor meno. Un po' di cocomeri in più non guasterebbero...

    Un saluto
    D.
    Secondo me no, perche la violenza viene presentata in un contesto che alla fine ha un impatto "positivo"

    A mio avviso si tratta molto più di argomenti che servono da scusante per non guardare invece le proprie responsabilità e le responsabilità dell'ambiente sociale che circonda una iena violenta.

    Non esiste mai una sola causa quando succede un disastro, che sia un incidente o un uomo che picchia la moglie, viene causato da piu fattori.

    Chiaramente il linguaggio violento ha un ruolo in questa "ricetta" ma si tratta di un ruolo a mio parere marginale, in quanto agisce su una mente già di per se malata.


    ti faccio un esempio.
    Un famoso serial killer americano, uccide mille donne, non le stupra, ma le fa a pezzi e tratta i corpi come "bambole".

    Racconta che nella sua infanzia giocava spesso con i cadaveri, nella azienda di pompe funebri di sua nonna.

    Adesso la domanda, se non avesse giocato con i cadaveri, sarebbe una persona diversa?
    La risposta è chiaramente no, già il fatto che andasse a giocare con i cadaveri, rappresenta di per se un comportamento decisamente deviato, anche per un bambino, quarto magari ha influenzato determinate fantasie, che poi ha applicato nel suo modus operandi, ma in concreto sarebbe stato comunque un serial killer.

    Quindi capisco il tuo ragionamento, è chiaro che un linguaggio mediatico volendo poi in qualche modo può indubbiamente influenzare qualcuno, ma lo fa in maniera marginale, altrimenti saremmo tutti assassini.

    Post come la vedo io è sempre sbagliata la censura, e la storia ci insegna che censurare fa molto piu danno che invece permettere.






    Inviato dal mio GT-P3100 utilizzando Tapatalk

  10. #10
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da Lorexae Visualizza il messaggio
    Eheh, anch'io a quell'età ero terrorizzato, infatti ci facevo giocare mio cugino e io sbirciavo da dietro il cuscino

    Comunque se avessi figli anch'io li terrei alla larga da certi giochi fino ad una certa età, ma sono piuttosto convinto che vietare certe cose o assumere posizioni troppo drastiche non fanno altro che alimentare la voglia, e quindi il rischio di influenze ancora più negative, relative alla cosa vietata.
    Io ho due figlie, e ti dico che non è nemmeno necessario.

    Bambini e bambine "normali" non sono proprio interessati ai giochi violenti, finché non si diceva adolescenti o comunque molto piu grandi.

    Quando guardiamo un film le mie figlie capiscono benissimo che sui tratta di finzione scenica, gli e' stato spiegato e loro lo hanno capito perfettamente.

    Il problema non è tanto quello che si vede, ma poi se c'è a fianco una persona adulta che spiega settembre situazioni. Ci deve essere una portata in famiglia che spiega e che porta il bambino a capire che un immagine vista in tv o un videogames non sono reali, ti garantisco che lo capiscono perfettamente.

    Naturalmente non parliamo di far vedere contenuti v.m., ma come è stato detto, oggi un linguaggio o immagini eccessive ci sono dappertutto, è molto meglio spiegare che censurare e poi lasciare la libera interpretazione quando si è poi leggermente più adulti.



    Inviato dal mio GT-P3100 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di crimescene; 28-03-2014 a 21: 00

12 »

Discussioni simili

  1. 13-11-2013
    0Risposte
  2. 13-11-2012
    0Risposte
  3. Avvistamenti android nei videogiochi
    Da soras19 nel forum OffTopic
    14-10-2012
    2Risposte
  4. Cerco temi videogiochi e anime
    Da felisema nel forum Samsung G70 WiFi 5.0
    14-07-2012
    0Risposte
  5. 02-05-2012
    3Risposte

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.6.1