Salve a tutti,
dopo mesi di lavoro solitario chiuso nel mio ufficio ho finalmente dato alla luce la mia creatura: Keybee, The Smart Keyboard.
L'approccio iniziale è stato quello di chiedermi "ma per quale motivo si usa una qwerty negli smartphones e nei tablets quando la qwerty è stata semplicemente adattata a questi dispositivi essendo stata creta 150 anni fa per le macchine da scrivere?"
L'approccio secondario invece: "ma perchè le persone che scrivono con un dito o una mano devono adattarsi a inserire i testi in un modo non naturale (qwerty) sbattendosi non poco quando si può avere qualcosa di migliore, più rapido, più chiaro, più intuitivo e più veloce"?
L'approccio terziario infine fu:"hai mai notato (parlando con me stesso) che l'uso orizzontale nasce dal fatto che i tasti qwerty in verticale sono tropo piccoli e poco visibili? In pratica le persone, normalmente, preferiscono usare un dito per scrivere, come è sempre stato, ma adesso hanno dovuto ribaltare il cellulare perchè con un dito la qwerty è limitatissima. Addirittura alcuni, per non usare la qwerty e per non ribaltare il cellulare, sono tornati alla tastiera numerica 123>ABC, cioè sono regrediti all'era dei nokia indistruttibili".
Da qui nasce la "crociata" anti qwerty (che apprezzo infinitamente per l'uso a due mani, ovviamente) la quale mi ha portato a rivoluzionare la tastiera degli smartphones (e tablets) ripensando da zero come sviluppare una struttura adatta all'uso di una mano, del pollice (o al più dei due pollici o dell'indice) e come inserire le lettere in modo intuitivo.
Nasce Keybee e insieme a lei una app gratuita per testarla (la trovate su Google Play a questo link) sperando che il futuro possa far capire al Mondo la vera innovazione che si può raggiungere con un po' di buona volontà e con trovate intelligenti.
Grazie per la pazienza, spero che possiate testarla in tanti portando anche una sana critica costruttiva per poterla eventualmente migliorare e sviluppare in modo perfetto.
Buona Giornata.
Marco.