Garanzia Legale - Pagina 15 | Forum Android | AndroidWorld

ATTENZIONE:
L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

X

Discussione Garanzia Legale

  1. #141
    Android Pro
    Registrato dal
    Jun 2012
    Residenza
    Roma
    Dispositivo
    samsung galaxy s2
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    996
    Grazie!
    6
    Ringraziato 141 volte in 129 post
    [QUOTE=crimescene;582203]Ma il problema non è convincere qualcuno.


    Lo scopo non è quello di avere ragione, ma quello di INFORMARE.

    La legge non ammette interpretazioni, l' interpretazione è una ed è quella che da il legislatore.

    Ma a parte cio, capusco anche che qualcuno non ci arrivi con la propria testa, ma al posto di stare a discutere qui, si vada da un professionista e la si faccia spiegare.

    crime continui a commettere l'errore di essere tu l'unica fonte certa ed inconfutabile su un tema dove le interpretazioni rese dai professionisti del settore (leggasi avvocati) sono tutt'altro che univoche.
    Il legislatore emana le leggi, non le interpreta. La legge la interpreta qualsiasi soggetto che ne viene a contatto. Non è esattamente la stessa cosa e qui l'errore che commetti è piuttosto marchiano!

  2. #142
    Android Master
    Registrato dal
    Apr 2012
    Residenza
    Vienimi a Cercare
    Dispositivo
    ****
    Operatore
    Swisscom (Svizzera)
    Messaggi
    3,266
    Grazie!
    16
    Ringraziato 622 volte in 443 post
    Quote Originariamente inviato da Yisheng Visualizza il messaggio
    a differenza tua con link e testimonianze.
    Dimentica quali Link? L'unico link è quello dell ADUC, che scrive testuali parole Intervenire sul bene Invalida la GARANZIA!!

    ADUC - Scheda Pratica - LA GARANZIA DEI PRODOTTI A DUE ANNI A CARICO DEL VENDITORE

  3. #143
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    [QUOTE=lost;582247]
    Quote Originariamente inviato da crimescene Visualizza il messaggio
    Ma il problema non è convincere qualcuno.


    Lo scopo non è quello di avere ragione, ma quello di INFORMARE.

    La legge non ammette interpretazioni, l' interpretazione è una ed è quella che da il legislatore.

    Ma a parte cio, capusco anche che qualcuno non ci arrivi con la propria testa, ma al posto di stare a discutere qui, si vada da un professionista e la si faccia spiegare.

    crime continui a commettere l'errore di essere tu l'unica fonte certa ed inconfutabile su un tema dove le interpretazioni rese dai professionisti del settore (leggasi avvocati) sono tutt'altro che univoche.
    Il legislatore emana le leggi, non le interpreta. La legge la interpreta qualsiasi soggetto che ne viene a contatto. Non è esattamente la stessa cosa e qui l'errore che commetti è piuttosto marchiano!
    Assuramente falso.
    Praticamente stai dicendo che ogni uno interpreta la legge come gli pare...


    Lo insegnano alla prima lezione di diritto.Mi sa che hai guardato troppi film

    Non credi a me?
    Vai da un avvocato o un giudice e fattela spiegare.









    Inviato dal mio GT-P3100 con Tapatalk 2
    Ultima modifica di crimescene; 08-08-2012 a 12: 26

  4. #144
    Android Master
    Registrato dal
    Apr 2012
    Residenza
    Vienimi a Cercare
    Dispositivo
    ****
    Operatore
    Swisscom (Svizzera)
    Messaggi
    3,266
    Grazie!
    16
    Ringraziato 622 volte in 443 post
    Quoto in Pieno!!

    Quote Originariamente inviato da lost Visualizza il messaggio

    crime continui a commettere l'errore di essere tu l'unica fonte certa ed inconfutabile su un tema dove le interpretazioni rese dai professionisti del settore (leggasi avvocati) sono tutt'altro che univoche.
    Il legislatore emana le leggi, non le interpreta. La legge la interpreta qualsiasi soggetto che ne viene a contatto. Non è esattamente la stessa cosa e qui l'errore che commetti è piuttosto marchiano!
    - - - Updated - - -

    Quote Originariamente inviato da crimescene Visualizza il messaggio

    Assuramente falso.

    Lo insegnano alla prima lezione di diritto.Mi sa che hai guardato troppi film

    Non credi a me?
    Vai da un avvocato o un giudice e fattela spiegare.









    Inviato dal mio GT-P3100 con Tapatalk 2
    Il termine legislatore viene utilizzato per indicare chi emana le leggi (dal latino lator,-oris: che propone, che emana) cioè l'organo a cui è affidato il potere legislativo.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Legislatore

  5. #145
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da eWrite Visualizza il messaggio
    Quoto in Pieno!!



    - - - Updated - - -



    Il termine legislatore viene utilizzato per indicare chi emana le leggi (dal latino lator,-oris: che propone, che emana) cioè l'organo a cui è affidato il potere legislativo.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Legislatore
    Siamo diventati tutti avvocati che bello

    Inviato dal mio GT-P3100 con Tapatalk 2

  6. #146
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da eWrite Visualizza il messaggio
    Quoto in Pieno!!



    - - - Updated - - -



    Il termine legislatore viene utilizzato per indicare chi emana le leggi (dal latino lator,-oris: che propone, che emana) cioè l'organo a cui è affidato il potere legislativo.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Legislatore
    Mi piace ma le leggi in italia le emana IL PARLAMENTO non c' entra un tubo l' interpretaziobe letterale del termine il legislatore ha il compito anche di dare l' interpretaziobe della legge quando questa lo necessita, è uno dei suoi compiti.

    Inviato dal mio GT-P3100 con Tapatalk 2
    Ultima modifica di crimescene; 08-08-2012 a 12: 34

  7. #147
    Android Pro
    Registrato dal
    Jun 2012
    Residenza
    Roma
    Dispositivo
    samsung galaxy s2
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    996
    Grazie!
    6
    Ringraziato 141 volte in 129 post
    Ma assolutamente no crime. Ammetto di essere un appassionato di cinema e che se il tuo scopo era recarmi un offesa è caduto nel vuoto (io con te non ho mai fatto una cosa simile ne la farò mai). Il legislatore EMANA la legge non la interpreta. La interpreta SOLO ED UNICAMENTE (e prende il nome di "interpretazione autentica") se insieme alla legge stessa, emana a corollario altre norme che ne forniscono la sua interpretazione. Se questo è un film, appartiene comunque al filone dei legal movies.

  8. #148
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da lost Visualizza il messaggio
    Ma assolutamente no crime. Ammetto di essere un appassionato di cinema e che se il tuo scopo era recarmi un offesa è caduto nel vuoto (io con te non ho mai fatto una cosa simile ne la farò mai). Il legislatore EMANA la legge non la interpreta. La interpreta SOLO ED UNICAMENTE (e prende il nome di "interpretazione autentita") se insieme alla legge stessa, emana a corollario altre norme che ne forniscono la sua interpretazione. Se questo è un film, appartiene comunque al filone dei legal movies.
    Ma il punto è che non c' è bisogno di nessuna interpretazione in questo cado, c' è scritto nero su bianco.

    Uno dei compiti del legislatore è ANCHE quella di interpretarla (se vi è bisogno) ma in questo caso non c'è quindi non vedo proprio che cosa c' entri

    Te lo ripeto.

    Non credi a me, vai da un avvocato, non credi al primo, vai dal secondo.

    Esistono a posta sai...

    E adesso basta che mi sono rotto.


    Inviato dal mio GT-P3100 con Tapatalk 2
    Ultima modifica di crimescene; 08-08-2012 a 12: 39

  9. #149
    Android Pro
    Registrato dal
    Jun 2012
    Residenza
    Roma
    Dispositivo
    samsung galaxy s2
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    996
    Grazie!
    6
    Ringraziato 141 volte in 129 post
    L'attività d'interpretazione delle norme è sicuramente alla base dello studio del diritto, in quanto cerca di andare oltre il semplice significato letterale delle parole usate per cogliere gli aspetti fondamentali di una norma ed applicarla alle svariate situazioni concrete per cui è stata creata; già da queste prime battute ci accorgiamo che interpretare una legge è un'attività più complessa di quello che appare, perché il semplice coordinamento delle parole di cui è composta, pur costituendo un fondamentale punto di partenza, non basta, e ciò per una serie di ragioni, riassumiamole:

    • evoluzione sociale: le leggi restano in vigore per molti anni (a volte anche secoli) dopo la loro promulgazione, ma continuano ad applicarsi nonostante il mutare della società;
    • coordinamento con altre norme: una legge non è un isola, ma è inserita in un sistema più vasto di norme e tutte si inspirano a principi fondamentali che nel nostro ordinamento sono sanciti nella Costituzione e nella nostra tradizione giuridica.

    Avendo ben chiare queste premesse, cerchiamo di verificare come il legislatore vuole che sia svolta l'attività d'interpretazione; riportiamo, quindi, il primo comma dell'art. 12 disp. prel. relativo all'interpretazione della legge:
    Per applicare è necessario prima interpretare e per interpretare bisogna, secondo l'art 12, in primo luogo:

    1. individuare il senso palese delle parole secondo la connessione di esse, cioè procedere ad una interpretazione letterale;
    2. attraverso l'interpretazione letterale bisogna ricercare l'intenzione del legislatore: interpretazione logica.

    Come si vede si tratta di due passaggi successivi:
    1. interpretazione letterale ----> 2. individuazione della volontà del legislatore.
    Ma come è possibile ricercare l'intenzione del legislatore, la voluntas legis?
    Possiamo usare diversi criteri;
    il primo è quello storico, che cerca il l'intenzione del legislatore in relazione al momento storico in cui è stata emanata: interpretazione storica.
    Con il secondo s'interpreta la legge in connessione e riferimento della sua collocazione dell'intero sistema normativo: interpretazione sistematica.

    Esaurita in maniera completa l'attività d'interpretazione (letterale e logica) si perverrà a dei risultati che potranno essere non perfettamente coincidenti con il significato delle parole usate nella legge. In conseguenza di ciò potremmo avere:

    1. interpretazione restrittiva, quando si restringe il significato della parola usata dal legislatore, cioè si limita l'uso normale di quel termine;
    2. interpretazione estensiva, quando, all'opposto si estende il significato delle parole oltre l'uso cui sono normalmente destinate.

    Consideriamo infine il caso in cui interpretazione letterale e logica coincidano perfettamente, caso in verità abbastanza raro. Si parla in questi casi di interpretazione dichiarativa.
    Chiudiamo il discorso sull'interpretazione considerando i soggetti da cui proviene; possiamo distinguere:

    • interpretazione giudiziale, compiuta dal giudice nell'ambito di un giudizio, e vincolante solo per le parti in causa;
    • interpretazione dottrinale, effettuata dagli studiosi il diritto, non è vincolante ma costituisce un orientamento per i pratici del diritto;
    • interpretazione autentica, compiuta dallo stesso legislatore attraverso apposite norme da lui emanate per chiarire il significato di altre norme (norme interpretative).

    Quest'ultima interpretazione, però, sembra più essere una nuova produzione normativa, che vera interpretazione, poiché proviene dallo stesso legislatore; del resto in base al principio della separazione dei poteri, che è uno dei cardini del nostro ordinamento, l'interpretazione spetta al potere giudiziario, più che a quello legislativo.
    Analogia

    Il secondo comma dell'articolo 12 delle preleggi recita:
    Questa situazione è diversa rispetto all' interpretazione restrittiva. In quest'ultimo caso, infatti, esiste una norma da interpretare mentre nell'ipotesi di portata dal secondo comma dell'articolo 12 non si riesce ad individuare " una precisa disposizione " idonea a risolvere una controversia.
    vi è quindi una lacuna dell'ordinamento giuridico che andrà colmata ricorrendo ad un procedimento logico chiamato " analogia ".

    Sempre all'articolo 12 ricaviamo che l'analogia può essere di due specie:

    1. analogia legis:il caso è disciplinato ricorrendo ad un'altra norma che regola un caso simile;
    2. analogia iuris: si ricorre quando non si riesca a trovare una norma simile per disciplinare il caso pratico che viene regolato ricorrendo ai principi generali dell'ordinamento giuridico.

    L'analogia non può essere sempre applicata perché secondo l'articolo 14 delle disposizioni preliminari:
    Il divieto è stato voluto per evitare facili abusi, nel caso delle leggi penali, e per evitare che attraverso l'interpretazione analogica si ponessero in crisi principi generali;
    le norme eccezionali, infatti, sono tali proprio perché derogano a regole generali. È facile comprendere, quindi, i risultati che scaturirebbero da un'interpretazione analogica di norme eccezionali.

  10. #150
    L'avatar di crimescene Chief Moderator
    Registrato dal
    Dec 2010
    Residenza
    Nereto
    Dispositivo
    Samsung Galaxy Tab A6 10.1
    Operatore
    H3G
    Messaggi
    31,767
    Grazie!
    47
    Ringraziato 3,463 volte in 2,867 post
    Quote Originariamente inviato da lost Visualizza il messaggio
    L'attività d'interpretazione delle norme è sicuramente alla base dello studio del diritto, in quanto cerca di andare oltre il semplice significato letterale delle parole usate per cogliere gli aspetti fondamentali di una norma ed applicarla alle svariate situazioni concrete per cui è stata creata; già da queste prime battute ci accorgiamo che interpretare una legge è un'attività più complessa di quello che appare, perché il semplice coordinamento delle parole di cui è composta, pur costituendo un fondamentale punto di partenza, non basta, e ciò per una serie di ragioni, riassumiamole:

    • evoluzione sociale: le leggi restano in vigore per molti anni (a volte anche secoli) dopo la loro promulgazione, ma continuano ad applicarsi nonostante il mutare della società;
    • coordinamento con altre norme: una legge non è un isola, ma è inserita in un sistema più vasto di norme e tutte si inspirano a principi fondamentali che nel nostro ordinamento sono sanciti nella Costituzione e nella nostra tradizione giuridica.

    Avendo ben chiare queste premesse, cerchiamo di verificare come il legislatore vuole che sia svolta l'attività d'interpretazione; riportiamo, quindi, il primo comma dell'art. 12 disp. prel. relativo all'interpretazione della legge:
    Per applicare è necessario prima interpretare e per interpretare bisogna, secondo l'art 12, in primo luogo:

    1. individuare il senso palese delle parole secondo la connessione di esse, cioè procedere ad una interpretazione letterale;
    2. attraverso l'interpretazione letterale bisogna ricercare l'intenzione del legislatore: interpretazione logica.

    Come si vede si tratta di due passaggi successivi:
    1. interpretazione letterale ----> 2. individuazione della volontà del legislatore.
    Ma come è possibile ricercare l'intenzione del legislatore, la voluntas legis?
    Possiamo usare diversi criteri;
    il primo è quello storico, che cerca il l'intenzione del legislatore in relazione al momento storico in cui è stata emanata: interpretazione storica.
    Con il secondo s'interpreta la legge in connessione e riferimento della sua collocazione dell'intero sistema normativo: interpretazione sistematica.

    Esaurita in maniera completa l'attività d'interpretazione (letterale e logica) si perverrà a dei risultati che potranno essere non perfettamente coincidenti con il significato delle parole usate nella legge. In conseguenza di ciò potremmo avere:

    1. interpretazione restrittiva, quando si restringe il significato della parola usata dal legislatore, cioè si limita l'uso normale di quel termine;
    2. interpretazione estensiva, quando, all'opposto si estende il significato delle parole oltre l'uso cui sono normalmente destinate.

    Consideriamo infine il caso in cui interpretazione letterale e logica coincidano perfettamente, caso in verità abbastanza raro. Si parla in questi casi di interpretazione dichiarativa.
    Chiudiamo il discorso sull'interpretazione considerando i soggetti da cui proviene; possiamo distinguere:

    • interpretazione giudiziale, compiuta dal giudice nell'ambito di un giudizio, e vincolante solo per le parti in causa;
    • interpretazione dottrinale, effettuata dagli studiosi il diritto, non è vincolante ma costituisce un orientamento per i pratici del diritto;
    • interpretazione autentica, compiuta dallo stesso legislatore attraverso apposite norme da lui emanate per chiarire il significato di altre norme (norme interpretative).

    Quest'ultima interpretazione, però, sembra più essere una nuova produzione normativa, che vera interpretazione, poiché proviene dallo stesso legislatore; del resto in base al principio della separazione dei poteri, che è uno dei cardini del nostro ordinamento, l'interpretazione spetta al potere giudiziario, più che a quello legislativo.
    Analogia

    Il secondo comma dell'articolo 12 delle preleggi recita:
    Questa situazione è diversa rispetto all' interpretazione restrittiva. In quest'ultimo caso, infatti, esiste una norma da interpretare mentre nell'ipotesi di portata dal secondo comma dell'articolo 12 non si riesce ad individuare " una precisa disposizione " idonea a risolvere una controversia.
    vi è quindi una lacuna dell'ordinamento giuridico che andrà colmata ricorrendo ad un procedimento logico chiamato " analogia ".

    Sempre all'articolo 12 ricaviamo che l'analogia può essere di due specie:

    1. analogia legis:il caso è disciplinato ricorrendo ad un'altra norma che regola un caso simile;
    2. analogia iuris: si ricorre quando non si riesca a trovare una norma simile per disciplinare il caso pratico che viene regolato ricorrendo ai principi generali dell'ordinamento giuridico.

    L'analogia non può essere sempre applicata perché secondo l'articolo 14 delle disposizioni preliminari:
    Il divieto è stato voluto per evitare facili abusi, nel caso delle leggi penali, e per evitare che attraverso l'interpretazione analogica si ponessero in crisi principi generali;
    le norme eccezionali, infatti, sono tali proprio perché derogano a regole generali. È facile comprendere, quindi, i risultati che scaturirebbero da un'interpretazione analogica di norme eccezionali.


    E mbe non fai che confermare quello che dico.




    Inviato dal mio GT-P3100 con Tapatalk 2

prima« 121314151617 »

Discussioni simili

  1. GetJar Applicazioni Normalmente a Pagamento Gratuite in Modo Legale!
    Da Android Forever nel forum Vodafone Smart (858) / Huawei U8160
    19-01-2012
    7Risposte
  2. Samsung S II garanzia europea o garanzia italia?
    Da pablomares nel forum Samsung Galaxy S II / 2 (i9100)
    09-01-2012
    1Risposte
  3. 13-04-2011
    1Risposte
  4. Ora legale
    Da Nevio nel forum LG Optimus One (P500)
    12-04-2011
    20Risposte
  5. Il modding...legale o no?
    Da ciaox nel forum Modding e Firmware (LG Optimus One)
    07-03-2011
    9Risposte

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Search Engine Friendly URLs by vBSEO 3.6.1