App

Finalmente non sarà necessaria un'app separata per controllare le Philips Hue con Bluetooth

Finalmente non sarà necessaria un'app separata per controllare le Philips Hue con Bluetooth
Vito Laminafra
Vito Laminafra

La gamma di luci smart Philips Hue funziona in due modi: alcune luci hanno bisogno del Bridge, con quest'ultimo connesso alla rete via cavo, mentre ad altre basta semplicemente la connessione Bluetooth. Per controllare queste luci però sono al momento necessarie due app differenti in base al tipo di connessione, ma Philips sta finalmente correndo ai ripari.

Già dallo scorso mese si parlava di una possibile integrazione dell'app Philips Hue Bluetooth nell'app Philips Hue, ma questo è diventato realtà solo con la recente versione 4.13 dell'app principale, pubblicata ora sul Play Store. In fase di configurazione delle luci, sarà possibile dunque scegliere il tipo di connessione dall'app Philips Hue, senza passare ad altri software.

In ogni caso, per adesso Philips consiglia agli utenti con lampadine solo Bluetooth di continuare ad utilizzare l'app Philips Hue Bluetooth fino a che non sarà richiesto loro di passare all'app Philips Hue, segno che potrebbero esserci ancora bug da risolvere per quanto riguarda l'integrazione.

Mostra i commenti