App

Dove scaricare APK: i migliori siti alternativi al Play Store

State cercando apk sicuri, mod o craccati?
Dove scaricare APK: i migliori siti alternativi al Play Store
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Che si tratti di installare Netflix su un dispositivo non supportato, o di procurarsi qualche app che per varie ragioni non sia disponibile sul Play Store, c'è sempre una buona ragione per avere a portata di mano una lista di siti dove scaricare APK gratuitamente.

Purtroppo si tratta un po' di un campo minato, perché è facile passare invece per risorse illegali, che ospitano versioni craccate delle app ufficiali, e che quindi sono state alterate in modi che potrebbero facilmente esporre il vostro smartphone a rischi di sicurezza. Con un'unica eccezione quindi (vedi sotto per i dettagli), vi segnaleremo solo fonti affidabili, senza alcuna pretesa che il nostro elenco sia esaustivo, perché le alternative sono molto numerose, ma appunto non tutte degne di considerazione.

Fermo restando infatti che l'installazione tramite Play Store è il metodo più sicuro in assoluto, l'unico che possiamo consigliarvi ad occhi chiusi, vediamo da quali siti sarete in grado di scaricare APK in caso di necessità. Daremo quindi per scontato che sappiate come installare APK sul vostro smartphone, ma in caso di dubbi in merito potete fare riferimento alla guida seguente.

APKMirror

Nato nel 2014 da un'idea di AndroidPolice, noto blog internazionale dedicato al robottino verde, APKMirror è sicuro ed è ormai il miglior riferimento per chi cerchi l'APK di praticamente tutte le app ed i giochi più utilizzati su Android, ed è la prima scelta di questa nostra lista non a caso.

Gli APK sono tutti verificati, sicuri, e soprattutto disponibili in moltissime varianti per ciascuna app, in modo da scaricare quella che meglio si adatta al vostro dispositivo, a seconda in particolare del display di quest'ultimo, o anche del tipo di processore, visto l'estrema eterogeneità del panorama Android.

È uno strumento utilissimo anche per tornare ad una versione precedente di un'app, cosa che il Play Store non permette, dato che APKMirror tiene traccia di tutto lo storico di un'applicazione, permettendovi di scegliere quale specifica versione scaricare.

Volendo potete contribuire anche voi al progetto, caricando APK non disponibili, che saranno comunque verificati prima di essere pubblicati per tutti. Per farvi capire il grado di sicurezza, se doveste installare un'app dal Play Store, e poi un successivo APK da APKMirror, questo andrà a sostituire quello scaricato da Google Play, perché la loro firma digitale è identica (in caso contrario avreste due icone diverse nell'app drawer, per capirsi).

Su APKMirror non si trovano app a pagamento, ma solo le loro eventuali versioni gratuite. Non è proprio prevista alcuna forma di transazione sulla piattaforma, a scanso di equivoci.

La ricerca delle app è particolarmente efficace, grazie al gran numero di filtri presenti, ed inoltre vi consigliamo anche di installare Toolbox for Google Play Store, l'estensione ufficiale di APKMirror per Chrome, che aggiunge al Play Store web degli utili pulsanti in modo da passare facilmente alla versione presente su APKMirror.

Inoltre, sul Play Store trovate anche l'app ufficiale di APKMirror, che vi permette di installare gli apk bundle, un formato di pacchettizzazione delle app che altrimenti non potreste installare, e che vi permette senza sforzo di avere la versione specifica per il vostro dispositivo dell'app che volete.

Principale difetto di APKMirror: la grafica, in particolare la pagina delle singole applicazioni. Non c'è uno screenshot, non c'è un video, non c'è nulla che ti faccia distinguere a copo d'occhio un'app da un gioco. C'è per fortuna un link diretto al Play Store, cui di fatto è demandata la parte più divulgativa. In compenso i changelog sono ben in evidenza, e spesso migliori di quelli che si trovano sullo store di Android.

APKPure

APKPure è la classica seconda scelta che agli occhi di qualcuno potrebbe diventare la prima. Come su APKMirror infatti, su APKPure troviamo app e giochi non modificati, oltre alle versioni precedenti all'ultima. Anche qui inoltre abbiamo una verifica delle chiavi dei singoli APK, a tutto vantaggio della tranquillità di chi scarichi contenuti da APKPure.

Il vero punto di forza di APKPure è però la grafica, che sinceramente ci piace molto di più di quella di APKMirror, perché assomiglia a quella di uno store di applicazioni, con tanto di recensioni, screenshot, descrizione dettagliata. Anche l'app ufficiale di APKPure è disponibile sul sito stesso, ma non sul Play Store.

Rispetto ad APKMirorr però, i contenuti di APKPure ci sembrano un pochino più indietro, nel senso che è più facile trovare un'eventuale versione più recente su APKMirror, oltre ad eventuali varianti per schermo/processore. Inoltre il sito di APKPure è più lento, e non sempre carica correttamente tutti i contenuti. L'essenzialità di APKMirror, in questo senso, paga. Per questo motivo mettiamo APKPure al secondo posto della nostra ideale classifica.

F-Droid

A differenza degli store che abbiamo visto finora, F-Droid nasce con lo scopo di costituire una vera alternativa al Play Store, basata però non sulle stesse app, ma su quelle free and open-source (FOSS).

Di fatto è un vero e proprio store a sé stante, che supporta download ed aggiornamenti delle app, proprio come il Play Store. Non vi rivolgerete però ad F-Droid per scaricare Netflix o Play Services, ma piuttosto applicazioni che magari non trovereste sullo store di Android, e che siano appunto rigorosamente con codice aperto. Qui infatti la questione non è tanto legale/illegale, come nel caso di Aptoide (vedi sotto), quanto più "etica".

F-Droid non è il solo store di questo tipo, ma è senz'altro il più longevo e famoso, quello al quale indirizzeremmo sicuramente chiunque cerchi applicazioni FOSS per il proprio smartphone.

Aptoide

Parlando di store alternativi per APK, è impossibile non citare Aptoide, ma attenzione perché qui entriamo in un terreno minato.

Al contrario di APKMirror, che offre solo download verificati e non modificati, su Aptoide è possibile trovare di tutto, con buona pace della sicurezza e della legalità. Questo non vuol dire che sia solo uno store di materiale pirata: Aptoide funziona infatti in modo decentralizzato, con vari repository dai quali attingere gli APK. Alcuni di questi sono legittimi, altri sono pieni di APK moddati, e pertanto non sicuri.

Ciascun utente di Aptoide può in pratica creare il proprio store, con il quale condividere materiale con gli altri, senza tutte le verifiche fatte invece da APKMirror in merito ai contenuti degli utenti. Di fatto sono approcci agli antipodi.

L'app per Android di Aptoide pertanto non si trova sul Play Store, ma è scaricabile direttamente dal sito di Aptoide stesso. Se foste interessati ad approfondire, vi raccomandiamo di leggere il contenuto seguente.

Mostra i commenti