App

Disinstallate subito queste 11 app: hanno raccolto dati illegalmente da milioni di dispositivi

Disinstallate subito queste 11 app: hanno raccolto dati illegalmente da milioni di dispositivi
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Il mondo delle app Android è davvero variegato e ricco di alternative e pertanto include anche delle minacce che possono rivelarsi particolarmente rilevanti per la nostra privacy e sicurezza.

Nelle ultime ore è emersa online, anche dal The Wall Street Journal, una lista di app che non farebbero altro che rubare dati personali agli utenti. Per dati personali si intende la posizione geografica, l'IMEI del dispositivo, il seriale della SIM, i dati relativi alla connessione dati e il numero di telefono. Si tratta di app dal nome innocuo, che spesso vengono scaricate da molti utenti. Si stima che le 11 app incriminate siano state installate almeno 60 milioni di volte. Andiamo a vederle tutte:

  • Speed Camera Radar
  • Al-Moazin Lite (Prayer Times)
  • Wi-Fi Mouse (remote control PC)
  • QR & Barcode Scanner (developed by AppSource Hub)
  • Qibla Compass - Ramadan 2022
  • Simple weather & clock widget (developed by Difer)
  • Handcent Next SMS-Text with MMS
  • Smart Kit 360
  • Al Quran MP3 - 50 Reciters & Translation Audio
  • Full Quran MP3 - 50+ Languages & Translation Audio
  • Audiosdroid Audio Studio DAW

La parte allarmante è che Google le ha reintrodotte sul Play Store dopo averle bannate temporaneamente perché, a sua detta, non costituirebbero una minaccia. I ricercatori di AppCensus, che ne hanno evidenziato le pratiche scorrette, non sono dello stesso avviso e hanno documentato le loro attività di furto dei dati personali.

Potrebbe essere accaduto che le app hanno interrotto le loro pratiche di furto dati durante le verifiche da parte di Google, in modo da risultare innocue. In generale vi consigliamo di non installarle e di disinstallarle nel caso le abbiate sul vostro dispositivo.

Mostra i commenti