App

Brave Browser contro le pagine AMP: arriva la funzione per disabilitarle

Brave Browser contro le pagine AMP: arriva la funzione per disabilitarle
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Dopo aver incluso un wallet di criptovalute con un aggiornamento a novembre scorso, il browser Brave, basato su Chromium e disponibile su smarphone e PC, si prepara ad accogliere una funzione interessante: si tratta di De-AMP, una feature che essenzialmente blocca le pagine AMP e porta l'utente direttamente alla pagina web "vera e propria".

Per chi non lo sapesse, le pagine AMP (Accelerated Mobile Pages) sfruttano un framework di Google che le permette di caricarsi più velocemente su mobile, ma ovviamente non mancano le critiche per quanto riguarda privacy e sicurezza: si legge in una nota di Brave che "AMP danneggia la privacy, la sicurezza e l'esperienza internet degli utenti e, cosa altrettanto grave, AMP aiuta Google a monopolizzare e controllare ulteriormente la direzione del web".

La funzione De-AMP è attualmente disponibile nelle versioni Nightly e Beta di Brave. La funzione sarà abilitata per impostazione predefinita quando verrà implementata sul canale stabile, con aggiornamento 1.38 per desktop e Android che arriverà a breve. Questa funzione arriverà anche su Brave per iOS, ma al momento non è ancora chiaro quando.

Mostra i commenti