Google TV è finalmente davvero multi-utente

Google TV è finalmente davvero multi-utente
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Quando annunciata, Google TV ha rappresentato una ventata d'aria fresca nel mondo ormai stantio di Android TV e Play Film: una nuova interfaccia con funzioni di aggregatore per i diversi servizi come Netflix o Prime Video. La nuova app era stata lanciata con il nuovo Chromecast con Google TV, che sviluppava enormemente il concetto di Chromecast, pur con i suoi difetti.

Trova Streaming: Dove Guardare Film e Serie TV

Nella nostra recensione, avevamo rilevato i numerosi lati positivi della nuova esperienza, tra cui l'ampio supporto ai contenuti multimediali e l'impostazione dell'interfaccia, sia a livello di grafica che di presentazione razionale dei contenuti, ma non mancavano i punti dolenti. Uno su tutti era la carenza di servizi supportati, e l'altro invece riguardava la possibilità di impostare solo un profilo utente.

Per quanto riguarda i servizi supportati, nel tempo Google ha aumentato la propria penetrazione e a gennaio ha dichiarato la forte crescita del servizio, che aveva raggiunto i 110 milioni di utenti attivi. Il gigante della ricerca vuole migliorare ulteriormente le capacità di Google TV, annunciando che entro il 2022 verrà utilizzato per unificare il casting della trasmissione di contenuti da più servizi di streaming.

Ma la notizia più interessante riguarda la correzione del secondo punto, la possibilità di configurare solo un profilo, con Google che ora ha annunciato la possibilità per gli utenti di aggiungere più profili grazie a un aggiornamento lato server. 

La nuova funzione, che era già stata parzialmente introdotta (almeno negli Stati Uniti) con i profili per bambini e poi era stata finalmente annunciata il mese scorso, dovrebbe essere stata implementata automaticamente, ma in caso non la vediate ancora potrebbe essere necessario riavviare il dispositivo.

Dopodiché, vedrete una nuova schermata iniziale "Introduzione ai profili su Google TV", che richiederà l'opzione per l'aggiunta di un altro account Google oltre a quello esistente e che permetterà di personalizzare l'interfaccia con elenchi di titoli separati e consigli intelligenti basati sulle abitudini di visualizzazione dei vari utenti.

Infine Google potrebbe persino correggere un altro punto che ci aveva fatto storcere il naso nella nostra recensione di Chromecast con Google TV: il prezzo. Secondo alcune anticipazioni trapelate sul web infatti, la casa di Mountain View potrebbe lanciare una versione più economica del dispositivo, con streaming a 1080p invece che 4K. La nuova Chromecast HD con Google TV potrebbe arrivare tra non molto, in quanto sarebbe appena passata per la FCC americana (la Commissione Federale per le Comunicazioni).

Mostra i commenti