Android Auto: il mirroring in arrivo ufficialmente? Le novità nascoste nell'ultima beta

Android Auto: il mirroring in arrivo ufficialmente? Le novità nascoste nell'ultima beta
Gabriele Rizzo
Gabriele Rizzo

Continuano intensamente gli aggiornamenti di Android Auto sul Google Play Store: l'app di Google devota alla connessione del telefono ad automobili e autoradio compatibili è arrivata ora alla versione 7.3 e come di consueto sono tante le novità che sono nascoste nell'applicazione e che riusciamo a portarvi in anteprima mediante un'attivazione forzata.

Abbiamo infatti eseguito un teardown dell'apk della versione 7.3.1202 confrontandolo con la versione precedente dell'applicazione e abbiamo manualmente attivato alcune nuove funzionalità incluse nell'applicazione e che potrebbero a breve fare il loro arrivo su Android Auto. Queste novità che vi mostriamo in anteprima non sono disponibili semplicemente aggiornando l'applicazione dal Google Play store o da apk, ma sono state attivate da noi tramite una manipolazione del database dei servizi Google. Non sappiamo quando (e se) queste funzioni arriveranno su Android Auto.

Affinamenti al re-design

È passato un po' di tempo da quando vi abbiamo portato in anteprima quella che potrebbe essere la nuova interfaccia ufficiale di Android Auto. Il design è chiamato con il nome in codice "coolwalk" è dovrebbe essere la prima grande modifica all'interfaccia dell'app sull'auto sin dal Luglio 2019. 

Inizialmente questa interfaccia ha impattato solamente sulla versione per schermi standard di Android Auto, per intenderci quella senza lo split screen,ovvero per gli schermi non larghi. Ora questo nuovo re-design è applicato in qualsiasi configurazione di Android Auto e si nota subito una grande differenza con il passato: addio alla barra di stato, tutte le icone sono condensate nella barra di navigazione. Un modo certamente intelligente per sfruttare l'enorme spazio vuoto che sin dall'inizio ha dominato la parte inferiore da quando si sono abbandonate le 5 sezioni inferiori. 

Il pulsante per richiamare la tendina laterale è stato eliminato per lasciare l'interazione esclusivamente al pulsante che rimanda alla home. Quest'ultimo infatti, mediante pressione prolungata, rivela i widget a scomparsa. E sempre per ciò che riguarda la tendina laterale, adesso, se c'è spazio a disposizione, viene mostrata una scheda dell'assistente Google che mostra le condizioni meteo in maniera estesa.

La configurazione che invece potrebbe essere stravolta di più è quella dedicata agli schermi larghi che tornerebbero di nuovo alla barra di navigazione posta inferiormente. Di fatti, in base a quanto abbiamo potuto vedere, Google sta pensando di uniformare l'interfaccia a quella standard prevedendo però i widget laterali fissi. Sfortunatamente in questa modalità la tendina laterale non è nascondibile in nesusn modo, neanche con la pressione prolungata del tasto home. Di contro, la barra di navigazione finalmente accoglie in maniera statica il widget per la musica quando si ritorna alla home. 

Segnaliamo anche che uscendo dall'app di navigazione, la vista della mappa rimane fissa lateralmente ed è anche possibile interagire con il tocco per spostare la mappa

Rimangono comunque diversi bug visivi durante l'uso, dunque ci sentiamo ancora di definire questo design abbastanza lontano da un qualsivoglia stato di beta.

Una misteriosa app per il "Casting"

In codice sotto il nome di "MirroringApp" e con tanto di dicitura "beta", sembra all'apparenza in tutto e per tutto un'app che permetterebbe di trasmettere il contenuto dello schermo dell'auto su Android Auto. Per ora l'applicazione non ha nessun utilizzo pratico visto che l'applicazione va in crash non appena viene dato il permesso (come si fa per qualsiasi altra app di mirroring). 

Sembrerebbe un qualcosa di veramente inusuale per Google una funzione del genere, ma la nostra ipotesi è che si tratti di un'app destinata esclusivamente agli schermi secondari delle auto (per ora di gamma particolarmente alta) che possono accogliere una seconda istanza di Android Auto.

Rifiutare la chiamata con messaggio

Una funzione che probabilmente ha almeno una quindicina di anni di carriera alle spalle nel mondo dei telefoni mobili e che Google sta integrando in Android Auto in una maniera molto azzeccata: un pulsante che indica "Invia SMS" e la possibilità di dettare il messaggio tramite l'assistente Google. Il messaggio verrà poi inviato tramite SMS al mittente della chiamata.

Ancora una volta il programma beta di Android Auto si rivela ricco di sorprese che presto potremmo vedere in un rilascio globale. Ricordiamo che le presenti modifiche non costituiscono un changelog né ufficialené completo, in quanto il changelog non viene fornito da Google stessa.

Le premesse per un'esperienza di Android Auto ancora più ricca di quella che già conosciamo ci sono già. Non ci resta che attendere che queste funzioni siano disponibili a tutti gli utenti.

A voi piacciono queste novità su Android Auto? Vorreste vederle presto attive per voi? Diteci la vostra nei commenti e nel nostro gruppo Facebook Android Auto Italia!

Mostra i commenti